Top & Flop di Novara-Renate

16.11.2020 19:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: tuttoc.com
Top & Flop di Novara-Renate

Si è conclusa la gara giocata allo stadio "Silvio Piola" fra Novara e Renate, valida per l'undicesima giornata del girone A di terza serie: 1-2 il punteggio finale.

Un risultato che manda letteralmente in "orbita" la compagine nerazzurra la quale adesso è da sola in testa alla classifica mostrando con tre punti sulla Carrarese, i piemontesi rimangono a metà classifica mostrando tutte le proprie incertezze evidenziate nell'ultimo periodo. Successo meritato per la compagine di Aimo Diana, che nonostante si sia trovata in svantaggio ha tenuto il pallino del gioco per gran parte della gara mostrando idee, qualità unita a determinazione e personalità. sull'altra sponda è una sconfitta pesante che deve indurre a profonde riflessioni.  

Squadre in campo con atteggiamenti praticamente speculari, da una parte il mister dei piemontesi Marco Marcolini conferma il 3-5-2 visto tre giorni prima sul campo del Lecco dovendo fare a meno di cinque elementi. Sull'altra sponda gli ospiti devono fare a meno di Giovinco e Magli schierando un sistema di gioco speculare rispetto a quello avversario.

Come detto il Renate si fa preferire sul piano del palleggio prendendo il comando delle operazioni, Guglielmotti ed Esposito sulle fascie lavorano ai fianchi gli avversari, ma sono i padroni di casa a rendersi pericolosi con Zigoni al 15' il quale su cross da destra al volo trova a botta sicura trova l'opposizione di Gemello. Rispondono gli ospiti poco dopo, ci prova Kabashi con un destro a lato di poco alla destra di Lanni. La gara va avanti a sussulti, al 32' ci prova dalla lunga distanza Firenze con palla che va a morire all'incrocio dei pali. Rispondono gli ospiti al tramonto della prima frazione, Guglielmotti non riesce a chiudere la combinazione con Esposito ottenendo solo un corner.

La ripresa si apre con il capolavoro di Buzzegoli, il quale riesce a recuperare una palla quasi persa lasciando partire un destro la fulmicotone che non lascia scampo a Gemello. Rispondono gli ospiti prendendo il comando delle operazioni, Guglielmotti appare imprendibile per i centrocampisti e difensori del Novara colpendo per due volte la traversa, poi al 18' è Lanni a metterci una pezza ma sulla sua respinta è vincente il tap-in del neo entrato De Sena. I padroni di casa provano a scuotersi e Zigoni si mangia la palla del 2-1 non trovando la porta a due passi dal portiere avversario. Ci credono più gli ospiti, palesando grande condizione fisica e mentalità vincente trovanto il meritato vantaggio con Guglielmotti abile a girare in torsione con il destro su cross proveniente da destra.

Ecco i migliori e i peggiori del confronto

TOP

Buzzegoli (Novara): non perfetto fino a quando rimane in campo, quando c'è lui comunque il centrocampo azzurro tiene botta di fronte ai vivaci nerazzurri. Ha il merito di trovare la rete del momentaneo vantaggio con un gol di rara bellezza dove mette in mostra qualità eccellente e una coordinazione perfetta. Dopo la sua uscita il reparto nevralgico del campo novarese crolla. GOL DA URLO

Galuppini (Renate): praticamente irrefrenabile nel secondo tempo, il Novara non trova una soluzione per fermarlo. Colpisce due traverse mette lo zampino sul pareggio, poi chiude una prestazione eccezionale con un gol di alta antalogia. Gli operatori di mercato della serie B sicuramente stanno annotando il suo nome. DI ALTRA CATEGORIA

FLOP

Cisco (Novara): preferito a Lanini non riesce ad incidere fin quando rimane in campo. Non sono molte le occasioni per mettersi in mostra ma quando ha spazio per concretizzare il contropiede compie sempre la scelta sbagliata facendosi rimontare dai difensori avversari. FUMOSO

Maistrello (Renate): l'unico giocatore del Renate al di sotto di uno straordinario standard espresso dalla compagine nerazzurra, gioca per i compagni rientrando, ma fatica ad essere incisivo nel cuore dell'area avversaria pur impegnandosi con abnegazione e determinazione. POLVERI BAGNATE

Stefano Scarpetti 

-