Top & Flop di Giana Erminio-Novara

05.02.2021 16:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: tuttoc.com
Top & Flop di Giana Erminio-Novara

Nella buona e cattiva sorte c'è sempre la voglia di lasciare il marchio di fabbrica. Nel viaggio alla scoperta degli abissi vince la paura di perdere. A Gorgonzola lo spareggio salvezza tra Giana e Novara termina 2-2 dopo l’altalena di emozioni che ha spalancato la voragine della zona calda sull’orlo dei play out. Nel primo tempo prevalgono sacrificio e abnegazione in fase protettiva, gli equilibri tattici sono perfino troppo asfissianti da eliminare la continuità della manovra di gioco che vive da entrambi i lati su sporadiche fiammate, poi il match s’impenna nella ripresa col primo sussulto di Panico che pennella la traiettoria perfetta trovando la via della quarta rete stagionale. Ci mette poco la Giana a reagire con caparbietà: la strada maestra la coglie Perico che sfrutta il buco della retroguardia di Banchieri ribadendo in rete una mischia furibonda davanti agli occhi di Lanni. La voglia di sfruttare le occasioni è sinonimo di vitalità e dinamismo: s’accende Lanini in conduzione palla, venendo abbattuto sul più bello da Bonalumi per il rigore che spiazza Acerbis. A complicare le aspirazioni di rimonta della Giana ci pensa Perna che si fa ingenuamente cacciare per doppia ammonizione dopo aver allargato il braccio nella zona mediana del campo. Nel finale la truppa di Brevi va all’arma bianca facendo leva sullo spirito del veterano Dalla Bona che su rigore scioglie le vivide speranze degli ospiti di portarla a casa alla penultima curva. Il monologo non provoca più pericoli fulminei e il pareggio viene scortato all’uscita. 

TOP 

La grinta della Giana: ottimo lavoro sulle seconde palle, il risultato è agguantato con le unghie e con i denti in inferiorità numerica. DETERMINAZIONE

Giuseppe Panico (Novara): continui movimenti implementati sull’asse con Lanini per dare profondità e verticalità allo sviluppo d’impostazione dell’anima manovriera. PUNGENTE

FLOP 

Fabio Perna (Giana): lascia i suoi in inferiorità numerica, anche se il pareggio conquistato vale oro. INGENUO

La gestione del Novara: ufficio complicazioni aperto. La truppa di Banchieri getta alle ortiche due punti con disattenzioni e difetti strutturali che fanno ormai parte dell’universo azzurro. NON CI SIAMO

-

Niccolò Anfosso

-