Il punto sulla Serie C - Attivo il calciomercato in terza Serie (di Tommaso Maschio)

06.01.2021 11:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: tuttoc.com
Tommaso Maschio
Tommaso Maschio

Con il mercato in Serie A e Serie B pressoché fermo, è la Serie C ad agitare questi primissimi giorni di riapertura delle trattative a dispetto della grave crisi economica dovuta al Covid-19 che sulla terza serie si è abbattuta più che sulle altre categorie. Vero è che la maggior parte degli acquisti è in prestito o pescando fra gli svincolati di lusso, ma una partenza così forse in pochi se l'aspettavano. E se, come vuole un vecchio adagio, il buon giorno di vede dal mattino siamo sulla buona strada per vedere un mercato scoppiettante con le big che devono ancora muoversi per cercare di rinforzare i propri organici per puntare alla promozione.

Di certo abbiamo già visto il primo colpo di questo gennaio: Michele Vano al Perugia. L'attaccante classe '91 viene da una prima parte di stagione poco positiva con la maglia del Mantova, dove non è riuscito a replicare le belle cose mostrate col Carpi in passato, ma è un centravanti di spessore per la categoria e va a impreziosire un attacco dove la coppia Murano-Melchiorri è già a quota dieci reti. Un innesto di peso che non sarà l'unico visto che il club umbro sembra pronto a rinforzarsi ulteriormente con l'arrivo dal Carpi di Tommaso Biasci. Segue l'Alessandria che si aggiudica l'esperto Francesco Stanco per completare la propria batteria di attaccanti.

Il club più attivo è invece l'Arezzo che ha già piazzato tre colpi – gli svincolati Karkalis e Serotti più Altobelli dal Catanzato – e non ha intenzione di fermarsi per andare alla caccia della salvezza: Sbraga è vicinissimo, Ventola e Di Grazia potrebbero essere i colpi in arrivo dalla Serie B con Carletti che invece andrebbe a potenziare l'attacco. Si tenterà il tutto per tutto per non perdere la categoria stravolgendo la rosa costruita in estate sperando di invertire la rotta.

Ora tocca alle big, con probabilmente l'esclusione di una Ternana che non vuole toccare il giochino col rischio di romperlo, fare le proprie mosse per incendiare il mercato invernale e provare ad andare all'assalto della Serie B. Curiosità infine per quel che riuscirà a fare il Livorno, club che necessita di tanti rinforzi (anche a fronte delle partenze importanti dovute alla crisi societaria), ma dove sembra regnare ancora un po' di confusione con la fideiussione che sbloccherebbe il mercato che ancora non è arrivata e blocca tutte le operazioni pianificate dal duo Rubino-Dal Canto.

-