Volleymercato femminile - MacKenzie Caitlin May, Kaisa Alanko e Eleonora Gatto

MacKenzie Caitlin May a Bergamo - Kaisa Alanko a Vallefoglia - Eleonora Gatto ad Altino
13.01.2022 14:30 di Roberto Krengli Twitter:    vedi letture
Fonte: dallarivolley.com
Volleymercato femminile - MacKenzie Caitlin May, Kaisa Alanko e Eleonora Gatto

04/01/2022

Attraverso un comunicato ufficiale, Volley Bergamo 1991 fa sapere di aver perfezionato l’acquisto di un nuovo posto quattro: si tratta di MacKenzie Caitlin May.

La società si era vista costretta a tornare sul mercato dopo l’addio di Stephanie Enright. La schiacciatrice americana è sbarcata in Italia nella tarda serata di lunedì 3 gennaio e si aggregherà alle nuove compagne non appena avrà sostenuto le visite mediche e i controlli sanitari necessari per iniziare le sedute di allenamento in palestra.

Nata e cresciuta a Dubuque in Iowa (USA) il 12 gennaio 1999, alta 1 metro e 90 centimetri, May può ricoprire tutti i ruoli d’attacco, sia in posto 2 che in posto 4. Indosserà la maglia numero 13. “Sono stata un’UCLA Bruin negli ultimi 5 anni e ora sono davvero entusiasta di ricominciare da capo e iniziare la mia carriera professionale a Bergamo!” è la sua prima dichiarazione.

Dalla UCLA University all’Italia, May inizia una nuova tappa del suo percorso: “Gioco a pallavolo da tutta la vita, perché sono cresciuta guardando giocare mia sorella. Avevo 8 anni quando mi sono aggregata alla mia prima squadra, una under 13, e mi facevano fare il libero perché ero la più piccola”.

A Bergamo trova ad attenderla la connazionale Khalia Lanier: “Abbiamo giocato insieme nella Nazionale giovanile USA durante un torneo NORCECA in Costa Rica. E poi siamo state ‘rivali’ per tre anni. È stato bello essere avversarie, sarà ancora più bello essere compagne e giocare con la stessa maglia”.
“Mi hanno raccontato quanto è bella Bergamo, in particolare d’inverno. E mi hanno parlato della storia della pallavolo che è passata da questa città. Ora ho voglia di conoscere le compagne e i tifosi. E di farmi conoscere: sono una persona solare e giocare a pallavolo mi entusiasma. Non vedo l’ora di mettermi alla prova nel campionato italiano“.

May ha conseguito la laurea in sociologia e sta conseguendo un Master in Coaching e Leadership trasformativa. Tra i riconoscimenti sportivi personali: First-Team All-American (2021), Second-Team All-American (2020,2019) e PAC-12 Player of the Year (2021, 2019). E’ quarta “Bruin” di sempre a vincere quattro premi AVCA All-Region e la seconda miglior realizzatrice in una singola partita del campionato universitario con 39 attacchi messi a segno lo scorso 3 ottobre.

-

06/01/2022

Arriva finalmente la nuova palleggiatrice tanto attesa dalla Megabox Ondulati Del Savio Vallefogliaper supplire alla prolungata assenza di Francesca Scola.

Ha firmato per la società marchigiana (nelle prossime ore dovrebbe arrivare la conferma ufficiale) la finlandese Kaisa Alanko, che da tempo era nel mirino della Megabox e presto si aggregherà al roster a disposizione di Fabio Bonafede. L’obiettivo è quello di averla a disposizione già per la partita di domenica contro Conegliano o, al massimo, per la successiva trasferta a Busto Arsizio.

Classe 1993, Alanko è alla sua prima avventura in Italia: nella prima parte della stagione ha già vissuto un’esperienza analoga nel campionato polacco, all’E.Leclerc Moya Radomka Radom, sostituendo fino a dicembre 2021 l’infortunata Kasia Skorupa. In precedenza aveva giocato per 5 stagioni nella Bundesliga tedesca (con Wiesbaden, Munster e Schwerin), vincendo uno scudetto e una Supercoppa, e per altre tre in Francia con il Nantes VB. Nell’ultima sessione di mercato estiva era stata anche nel mirino di Casalmaggiore.

-

07/01/2022

La Tenaglia Altino si regala l’esperienza della palleggiatrice classe 1985 Eleonora Gatto, alla guida della Clementina Volley la scorsa stagione. 

Già una conoscenza di coach D’Amico con cui ha giocato a Sant’Elia, Gatto ritrova ad Altino anche Martina Spicocchi, Alessia Mastrilli e Debora Olleia. 

Le sue prime parole in maglia abruzzese: “La chiamata della società è arrivata in un giorno per me particolare, e ho colto immediatamente questa possibilità. A 36 anni ho ancora l’entusiasmo di quando ne avevo 15, amo questo sport e spero di portare tutto il mio bagaglio di esperienza e di metterlo al servizio della squadra. Conosco tutte le ragazze e ho visto lo scorso anno il bel gruppo che sono. Ritrovo dalla stessa parte del campo (finalmente) due mie carissime amiche, e di questo sono molto felice. Sono entusiasta e non vedo l’ora di iniziare. Sereno natale a tutti, sperando possa regalarci qualcosa di buono.”

-