Volleymercato femminile - Alice De Luca, Imma Siressi e Lara Caravello

Alice De Luca a Roma - Imma Siressi a Vallefoglia - Lara Caravello a Cuneo
08.07.2022 14:30 di Roberto Krengli Twitter:    vedi letture
Fonte: dallarivolley.com
Volleymercato femminile - Alice De Luca, Imma Siressi e Lara Caravello

15/06/2022

Un gradito ritorno per la Roma Volley Club nel ruolo di palleggiatrice: la romana doc Alice De Luca, palleggiatrice di 22 anni alta 1,77, tornerà a indossare la maglia giallorossa dopo due stagioni. Sarà lei dunque la vice della titolare Marta Bechis.

De Luca, che ha indossato la maglia giallorossa delle Wolves nelle stagioni 2018-19 e 2019-20 in serie A2, ha fatto poi due esperienze da titolare in Serie B1 ad Isernia e a Torre Annunziata. Vanta nel suo palmares 4 titoli di campione d’Italia nelle categorie giovanili. Ha terminato con 4 mesi di anticipo gli esami universitari e sta preparando la tesi per laurearsi in Scienze dell’Educazione e Formazione dell’Infanzia. Una palleggiatrice che ha saputo distinguersi già nei due campionati giocati con la maglia della squadra di Roma e che oggi ritorna in serie A2 sicuramente con maggior esperienza di quando esordì appena diciottenne.

Le parole di Alice De Luca

“La chiamata di Roma non me l’aspettavo. È stata una bellissima sorpresa. Mi sono trovata molto bene nei 2 anni in cui ho giocato per questo Club e quindi non ho avuto dubbi. Poi giocare con la maglia della tua città è qualcosa di meraviglioso. Voglio ringraziare tutti i dirigenti per avermi dato questa opportunità“.

“Torno a giocare nella capitale, in serie A, dopo due anni in B1 – racconta De Luca –; durante il primo, ad Isernia, con la pandemia ci siamo dovuti fermare, ma lo scorso anno è stato proprio un bellissimo anno. Mi sono sentita a casa a Torre Annunziata, sono molto grata alla società e alle mie compagne. Rientro a Roma con più esperienza di quando sono partita, anche perché giocare da titolare ti insegna ad assumerti le tue responsabilità. Sono cresciuta anche caratterialmente“.

La palleggiatrice guarda poi alla prossima stagione:

“La squadra mi sembra molto completa, di ottimo livello. Un bellissimo mix di esperienza e gioventù. Con Melli, Ferrara e Ciarrocchi ho già giocato e sono felice di rincontrarle. Sarò l’alternativa a Marta Bechis, una giocatrice forte ed esperta. Sono contenta di giocare con lei perché potrò imparare tanto. Non vedo l’ora di conoscerla. Mi aiuterà sicuro a crescere e migliorarmi. Credo che saremo veramente un bel gruppo. Cuccarini non lo conosco, ma so che è un allenatore molto esperto e capace“.

“Da quando sono iscritta all’Università – racconta De Luca – dedico gran parte del mio tempo libero allo studio. Leggo molto e appena posso sto con la mia famiglia. Siamo una famiglia di sportivi. Papà è un ex portiere della Roma Primavera, un vero sportivo, ora gioca a padel. Mamma è una nuotatrice. Mia sorella gioca a pallavolo come me. Anche il nostro cane, nonostante i 15 anni, è in piena forma !“.

“Mi piace l’idea di poter giocare al Palazzetto di Viale Tiziano – continua la regista –, per un romano significa giocare veramente a casa. Spero si avveri presto, sarebbe emozionante. Di Roma amo profondamente il Colosseo, non mi stanco mai di vederlo e ogni volta che ci passo davanti, anche in macchina, mi cattura lo sguardo come fosse la prima volta. Roma è tutta da scoprire, anche io non credo di conoscerla tutta. Un altro posto che amo è il Pincio, a me da pace, mi rilasso guardando il panorama da lassù“.

Infine un appello al pubblico:

“Ai tifosi delle Wolves dico di seguirci sempre più numerosi. Mi hanno detto che c’è il Branco, un bel gruppo organizzato, non vedo l’ora di conoscerli. A fare il tifo ci saranno anche i miei amici, sono venuti anche a Napoli a vedermi, non mancheranno di certo a Roma“.

-

15/06/2022

Imma Sirressi, nata a Santeramo in Colle (Bari) il 19 maggio 1990, è la nuova stella che si aggiunge al firmamento delle Tigri Biancoverdi della Megabox Ondulati del Savio Vallefoglia. 

Il suo curriculum è particolarmente importante: esordisce a soli 15 anni proprio con il Santeramo, la squadra della sua città e da qui parte per iniziare le avventure prima con il Club Italia e di nuovo nel suo club natale per due stagioni, prima di passare a Novara, Castellana Grotte, Urbino (nella stagione 2011-2012), Chieri, Casalmaggiore (per 5 anni consecutivi e poi nella stagione 2020-2021), Bergamo e Perugia, dove ha giocato l’ultimo campionato. Con Vallefoglia inizia la sua diciottesima stagione in Seria A1.
Nel suo palmares ci sono le vittorie con la maglia dell’Italia: la Coppa del Mondo 2011 e la Grand Champion Cup 2009; a Casalmaggiore, ha vinto il titolo italiano nel 2014, la Supercoppa nel 2015 eChampions nella stagione 2015-16.

Fabio Bonafede conferma la sua predilezione per Sirressi:

“Già da quando allenavo a Bolzano (era il 2015, ndr.), Imma rientrava nei miei interessi, soprattutto per le sue qualità tecnico–tattiche – spiega il coach – . Il suo arrivo le consentirà di far coincidere i suoi obiettivi e ambizioni con le mie e quelle della nostra squadra”. 

“Ho scelto Vallefoglia - dice Imma Sirressi - prima di tutto perché ho sentito da parte della società molta stima nei miei confronti e questo mi ha avvicinato molto. Qui vedo entusiasmo, un progetto importante e tanta voglia di fare bene. Secondo me, la chiave per fare una grande stagione è il divertimento: quando una squadra si diverte, assieme, raggiunge obiettivi straordinari. Ma questo non è il mio unico obiettivo, perché vorrei anche trasmettere la mia energia alle compagne e ai tifosi”.

“Non vedo l’ora di iniziare a lavorare con il nuovo gruppo e a conoscere l’ambiente – conclude –. So che giocheremo nel palasport di Urbino, che conosco molto bene, ma che i nostri tifosi provengono da tutte le località della provincia e fanno sentire il loro calore alle giocatrici: sarà il nostro valore aggiunto”.

-

15/06/2022

Come la scorsa estate, la Bosca S.Bernardo Cuneo attinge dalla Prosecco DOC Imoco Volley Conegliano: proviene infatti dalla squadra campione d’Italia il nuovo libero biancorosso, Lara Caravello.

La ventottenne friulana, che ha intrapreso la carriera da libero soltanto nel 2019, è stata la vice De Gennaro nelle ultime due stagioni, nelle quali ha vinto due scudetti, due Supercoppe Italiane, due Coppe Italia e una Champions League. Per Caravello la prossima sarà la prima stagione da titolarenel massimo campionato.

La sua carriera è legata indissolubilmente alla Libertas Martignacco, nella quale muove i primi passi e di cui diventa presto il capitano. Dopo una parentesi a Soverato, torna a Martignacco nella stagione 2017-2018, quella della promozione dalla Serie B1 alla Serie A2. Il passaggio da schiacciatrice specialista in ricezione a libero arriva nella stagione 2019-2020, la sua ultima in Friuli, perché Daniele Santarelli individua in lei la vice De Gennaro. Nella scorsa stagione ha collezionato diverse presenze da titolare nella prima parte, con l’azzurra ancora in recupero da un infortunio, mentre nella fase conclusiva è stata spesso decisiva con i suoi turni al servizio e la solidità in seconda linea.

L’estate del nuovo libero biancorosso sarà all’insegna del Beach Volley con l’amica e compagna di sempre Giulia Gennari: le due ex pantere, che nel 2019 vinsero a Bibione la prima edizione del Campionato Italiano per Società, saranno impegnate insieme nel Campionato Italiano 2×2.

“Sono molto emozionata per questa grande occasione – commenta Caravello – non pensavo che potesse succedere, perché ci sono tanti liberi italiani forti e tradizionalmente c’è poco spazio per le nuove leve. Sostituire Spirito sarà molto difficile, ma cercherò di farlo nel migliore dei modi. So che posso migliorare ancora tanto: il primo obiettivo sarà dare sicurezza in ricezione in modo da permettere alla squadra di avere un ottimo cambio palla“. 

“I due anni a Conegliano – racconta la nuova “Gatta” – sono stati fondamentali per la mia carriera: il livello sempre altissimo in allenamento mi ha permesso di crescere molto in un ruolo, quello del libero, che per me era ancora relativamente nuovo. Quest’anno, con Moki alle prese con un infortunio, sono stata chiamata a giocare anche partite importanti e ho capito di poter dire la mia: non vedo l’ora di farlo per una stagione intera con la maglia di Cuneo“. 
“Ho sempre sentito parlare molto bene della società biancorossa e anche Lucille Gicquel me ne ha confermato la solidità e l’ambizione. Qui trovo una squadra competitiva e un tecnico come Luciano Pedullà che ha scritto la storia della pallavolo italiana: allenarmi con lui sarà un ulteriore stimolo per continuare il mio percorso di crescita“.

-