Volley femminile, Champions League - Vincono Scandicci e Busto Arsizio

03.12.2020 14:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: oasport.it
Le ragazze di Scandicci
© foto di foto LPS/Lisa Guglielmi
Le ragazze di Scandicci

1.

Scandicci firma il bis in Champions League: battuto lo Schwerin e testa del girone

Scandicci ha sconfitto lo Schwerin per 3-1 (19-25; 25-19; 25-20; 25-21) nel secondo match della fase a gironi della Champions League 2020-2021 di volley femminile. Dopo il successo ottenuto ieri pomeriggio contro Busto Arsizio al tie-break, le ragazze di coach Massimo Barbolini si sono ripetute tra le mura amiche del PalaRiadoli e hanno così ottenuto il secondo successo consecutivo nel primo round robin della Pool A. Le toscane hanno annichilito la formazione tedesca dopo aver perso il primo set e sono così balzate in solitaria al primo posto nel girone, compiendo un altro passo importante verso la qualificazione ai quarti di finale (soltanto le vincitrici dei cinque gruppi e le tre migliori seconde classificate al termine dei round robin potranno proseguire la propria avventura nella massima competizione europea).

La quarta forza della Serie A1 (ad appena un punto di distacco da Monza e Novara) ha reagito prontamente al momento di difficoltà avuto nel primo parziale e ha mostrato tutta la sua caratura tecnica contro un avversario particolarmente ostico che ieri sera era riuscito ad avere la meglio sulle polacche del Developres Resovia. A mettersi maggiormente in luce sono state l’opposta Magdalena Stysiak (19 punti, 3 muri) e le schiacciatrici Elena Pietrini (18 punti, 4 muri) e Megan Courtney (15 punti, 4 muri). Ottima regia da parte di Ofelia Malinov (9 punti personali 3 muri), la quale ha chiamato in causa anche le centrali Marina Lubian (7) e Mina Popovic (5). Allo Schwerin di coach Felix Koslowski non sono bastate le annunciate attaccanti Greta Szakmary (14), Hayley Spelman (10) e Lina Alsmeier (10).

LA CRONACA DELLA PARTITA

Lo Schwerin parte meglio nel primo set e, dal 4-5, trova un allungo importante: muro su Pietrini, seconda di Imoudu, ace di Ambrosious ed errore di Stysiak per il 9-4 delle tedesche. Un ace di Malinov, un paio di vincenti di Stysiak e il mani-out di Pietrini permettono alle padrone di casa di rimanere a contatto (9-10). La solita Szakmary e una pimpante Imoudu, supportate da Alsmeier, riescono a riportare nuovamente avanti lo Schwerin in maniera importante (16-11). Alsmeier giganteggia con un diagonale e un ace (19-12), il set finisce sostanzialmente lì e le ospiti se lo aggiudicano su un errore al servizio delle ragazze di Barbolini.

Avvio combattuto anche nel secondo parziale, dove sono Stysiak e Pietrini a tenere maggiormente botta (7-5). Pietrini cerca in un paio di occasioni di avviare l’allungo importante (9-6, 11-9), ma le tedesche non indietreggiano di un millimetro. La svolta arriva poco dopo: attacco di Courtney, errore in palleggio delle avversarie, diagonale out di Alsmeier per il 14-10. Stysiak si esalta con un muro e un mani-out (17-11), le toscane possono iniziare a controllare la situazione e ci pensa un diagonale fortissimo di Pietrini a rafforzare la situazione (20-16). Malinov si inventa una seconda incantevole (22-17), le teutoniche vanno in affanno e commettono troppi errori consegnando così il definitivo 25-19.

Scandicci prosegue sull’onda dell’entusiasmo nella terza frazione e conquista un buon break con un vincente di Malinov, un diagonale di Courtney e un errore al servizio di Spelman (8-5). Il contrattacco di Pietrini e l’ace di Courtney lanciano le toscane sul +4 (11-7), ma Szakmary e Imoudu non mollano la presa (12-12). Ci pensa Stysiak a riallungare con tre punti consecutivi sul suo turno in battuta (15-12), sono poi Courtney e Malinov a evitare un altro rientro delle avversarie (22-16). Finale tutto di Courtney che chiude con muro e attacco vincente.

Il quarto set è un assolo di Scandicci, che dal 4-4 non si volta praticamente più indietro sul turno in battuta di una straripante Pietrini. Muro di Malinov, bordata di Stysiak, ace e vincente di Pietrini, parallela di Courtney, muro di Lubian e contrattacco di Pietrini, poi muro di Courtney-Lubian per il 13-4. Lo Schwerin prova anche a reagire e cerca di recuperare, ma le padrone di casa controllano senza alcun problema e sono in completa gestione (20-14). Courtney mura e Pietrini trova il pallonetto per il 22-16, le tedesche accorciano fino al 23-20 ma poi ci pensa Stysiak con un diagonale e un bolide a chiudere i conti.

CLASSIFICA POOL A: Savino Del Bene Scandicci 2 vittorie (5 punti), SSC Palmberg Schwerin 1 vittoria (3 punti), Unet E-Work Busto Arsizio 0 vittorie (1 punto)*, Developres SkyRes Resovia 0 vittorie (0 punti)*. *= 1 partita in meno. Stasera (ore 20.30): Busto Arsizio-Resovia.

Stefano Villa

-

2.

Busto Arsizio batte il Resovia al tie-break, prima vittoria delle Farfalle

Busto Arsizio ha sconfitto il Developres Resovia per 3-2 (25-17; 25-22; 19-25; 22-25; 16-14) nel match valido per la fase a gironi della Champions League 2020-2021 di volley femminile. Le Farfalle sono volate sul 2-0 al PalaRiadoli di Scandicci, dove si sta giocando il primo dei due round robin, ma poi si sono fatte riacciuffare dalle polacche.  In un tie-break, vibrante e giocato punto a punto, sono riuscite a imporsi e a festeggiare dopo 152 minuti di autentica battaglia.

Le ragazze di coach Marco Fenoglio, ieri sconfitte da Scandicci al tie-break, hanno così raccolto la prima vittoria nella massima competizione europea e si sono issate al secondo posto nella classifica della Pool A. Le lombarde torneranno in campo domani per fronteggiare lo Schwerin in un incontro fondamentale per le sorti del girone, un ulteriore successo sarebbe fondamentale in ottica qualificazione ai quarti di finale (avanzano le vincitrici dei tre gironi e le tre migliori seconde classificate).

Prestazione di lusso da parte dell’opposto Camilla Mingardi (27 punti, 3 aces, 43% in attacco) e della schiacciatrice Alexa Gray (23 punti, 50% in fase offensiva), entrambe ben imbeccate da Jordyn Poulter, brava a mandare in doppia cifra anche la centrale Jovana Stevanovic (10). L’altro martello Alessia Gennari si è fermata a 9 punti (38%), ottima il libero Giulia Leonardi. Al Resovia di coach Stephane Antiga non sono bastate Aleksandra Rasinska (24 punti) e Alexandra Lazic (16), doppia cifra anche per Jelena Blagojevic (15) e Gabriela Polanska (14).

LA CRONACA DELLA PARTITA

Mingardi e Gennari sono propositive in avvio di primo set (7-5), poi la stessa Gennari supera il muro avversario e Mingardi si inventa un bel vincente da posto 2 per il +4 (11-7). Primo tempo di Stevanovic e mani-out di Gennari per conservare un buon margine (13-10). Si lotta punto a punto, poi le Farfalle mettono il turbo: fast di Herrera Blanco, errore di Van Dyk, vincente di Mingardi ed errore delle avversarie per il 21-15. Un muro di Gennari e un vincente di Mingardi valgono il 23-16, chiude un vincente di Gray da posto 4.

Testa a testa vibrante nelle prime fasi del secondo parziale, poi una fast di Stevanovic e un missile dalla seconda linea di Mingardi valgono il primo break per Busto Arsizio (8-6). Le Farfalle prendono il volo con una parallela di Gray, una pipe di Gennari, un muro di Herrera e il diagonale di Gray (12-8). Le lombarde tengono sempre il pallino del gioco (mani-out di Gennari e muro, 16-13), ma il Resovia non molla mai la presa e rimane sempre a distanza di break (20-18). Il muro di Polanska spaventa le biancorosse (22-21), ma un vincente di Mingardi e un pallonetto di Gray assicurano il 24-21, prima di una perentoria schiacciata della stessa Gray.

Il terzo set è un vibrante testa a testa, dove una scatenata Rasinska tiene a galla il Resovia fino al 10-10. Le polacche piazzano poi l’allungo: fast di Polanska, Kaczmar di seconda, doppio errore di Gennari e parallela di Blagojevic per il +5 (16-11). Busto Arsizio prov ad avvicinarsi con le giocaate di Mingardi e Gray (15-18), ma Rasinska è inarrestabile e così il Resovia riesce a riaprire i giochi.

Busto Arsizio sembra avere perso un po’ di smalto, anche se nel quarto set riesce a tenere botta fino al 9-9. Il Resovia alza poi il ritmo, con un diagonale di Lazic e un ace di Rasinka allunga sul 13-10, ma un’ottima Mingardi e una propositiva Olivotto non mollano (14-15). Blagojevic si inventa pallonetto e free ball del 17-14, Mingardi e Gennari tengono botta (18-17). Un errore al servizio di Busto e una parallela di Rasinka lanciano il Resovia sul 22-19 e il tie-break è a quel punto inevitabile.

Il Resovia prende in mano il pallino del tie-break ed è sempre avanti di uno-due punti fino al 10-8. Poi le polacche commettono un errore e Stevanovic firma l’ace del pareggio (10-10). Gray sale in cattedra con un muro e mani-out (13-13), ma poi sbaglia e si arriva pari a quota 13. Ancora Gray in diagonale regala il primo match-point, ma Lazic lo annulla. Allora fa tutto Camilla Mingardi, con due meravigliosi punti consecutivi che valgono la vittoria.

CLASSIFICA POOL A: Savino Del Bene Scandicci 2 vittorie (5 punti), Unet E-Work Busto Arsizio 1 vittoria (3 punti), SSC Palmerg Schwerin 1 vittoria (3 punti), Developres Resovia 0 vittorie (1 punto).

Stefano Villa

-