Rassegna stampa - LA STAMPA: "Vaccari si è ripreso il Novara: a centrocampo una freccia in più per Marchionni"

Il giovane fermo da settembre per infortunio ha segnato al rientro
19.11.2021 11:00 di Roberto Krengli Twitter:    vedi letture
Fonte: lastampa.it
Riccardo Vaccari
Riccardo Vaccari
© foto di lastampa.it

La pedina che mancava a centrocampo era in casa. Riccardo Vaccari completa il reparto ed è un jolly nella composizione del Novara.

Con il suo rientro dopo il lungo infortunio che l’aveva messo subito fuorigioco, Marco Marchionni ha una soluzione in più per raggiungere la quota Under. 

Vaccari, classe 2002, ha segnato domenica al Casale il suo secondo gol in azzurro. Il primo l’aveva timbrato al debutto in Coppa Italia contro l’Rg Ticino. Da quel giorno era sparito dai radar per una lesione muscolare che l’ha costretto ai box più del previsto.

Tornato disponibile da un paio di settimane, al Piola è stato subito schierato titolare nella super sfida che ha avvicinato il Novara a un solo punto dalla capolista a Chieri. 

«Sono contento di avere ricevuto questa fiducia - sorride Vaccari -. Ci tenevo a rientrare e farlo con un gol è speciale. Anche a settembre avevo segnato sotto la curva Nord, ma era vuota. Domenica è stato incredibile. Volevo provare questa emozione dopo avere visto i miei compagni esultare diverse volte davanti ai tifosi».

Il centrocampista ha giocato come mezzala nel 3-5-2 di Marchionni.

«Ha dimostrato voglia e determinazione» commenta il tecnico.

Vaccari è stato puntuale sulla deviazione vincente da palla inattiva. Un gol da attaccante, alla Vuthaj. «Ma lui è di un altro pianeta» scherza. 

Ha cercato gli inserimenti e si è proposto in fase di costruzione, sbagliando però un paio di passaggi nella trequarti difensiva che rischiavano di costare caro.

Il giovane è uno dei tre azzurri in prestito (gli altri sono Capone dall’Avellino e Pagliai dal Picerno). Ingaggiato dal Modena, che ha anche una prelazione sul trasferimento di Leo Pereira, Vaccari può rivelarsi un valore aggiunto soprattutto in questo periodo perché consente a Marchionni di rimediare a livello anagrafico all’assenza di Pagliai (2002). L’esterno è sempre indisponibile per una lesione al collaterale, ma l’impiego di Vaccari permette al tecnico di non farsi condizionare nelle scelte: l’opportunità ha consentito domenica l’utilizzo di Laaribi, che altrimenti sarebbe rimasto in panchina per liberare posto sulla trequarti a Spina (2003) vista anche la squalifica di Vimercati (2002).

L’altro fattore da considerare è la duttilità. Vaccari nasce mezzala, ma per Marchionni «può muoversi bene in tutti i ruoli del centrocampo».

L’allenatore lo valuta dunque nella coppia centrale davanti alla difesa o sulla trequarti in un eventuale 3-4-1-2. 

«Ho vissuto il ritorno in campo che speravo - insiste il giocatore - ma tutta la squadra ha giocato una gran gara. Siamo stati bravi a non abbatterci dopo lo svantaggio. Ora bisogna accelerare in trasferta».

La prima occasione è domenica alle 14,30 con la Caronnese.

Filippo Massara

-