Rassegna stampa - Dicono a Reggio Emilia

17.07.2020 17:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: tuttoc.com
Rassegna stampa - Dicono a Reggio Emilia

13.07.2020

Reggiana, Alvini: "La qualificazione è qualcosa di straordinario"

Massimiliano Alvini, tecnico della Reggiana, è intervenuto ai microfoni di Raisport al termine del pari col Potenza che è valso la qualificazione alla semifinale playoff:

"Partita difficile ma lo sapevamo perché loro sono un'ottima squadra. Abbiamo fatto fatica. Siamo partiti bene, poi abbiamo perso il palleggio nel mezzo, loro hanno fatto bene a metà del primo tempo. Poi abbiamo ripreso la partita in mano.

Nella ripresa era difficile perché si andava su giocate più sporche. Abbiamo avuto fortuna sul calcio di rigore ma abbiamo anche avuto qualche occasione. È un pareggio che ci manda in semifinale e lo accettiamo con estrema soddisfazione. Per noi è qualcosa di straordinario passare.

Il Novara ? È una squadra esperta come il Potenza, anche se un po' diversa. Per noi oggi era importante perché erano mesi che non giocavamo, come tenuta è stata positiva". 

Valeria Debbia - Ufficio Stampa della Reggiana

-

14.07.2020

Reggiana, Venturi: "Rigore parato con intuito e grazie a suggerimenti"

Giacomo Venturi è stato protagonista per la Reggiana nello 0-0 col Potenza che ha proiettato i granata in semifinale playoff.

L'estremo difensore, come riportato da tuttoreggiana.com, a fine gara ha dichiarato: 

"I penalty li abbiamo studiati insieme al Mister e mi sono consultato anche con i miei compagni Narduzzo e Voltolini, che sono parecchio bravi a parare i rigori. Ho chiesto qualche piccolo consiglio e devo dire che al momento del calcio di rigore ho pensato anche ai loro suggerimenti ed è andata bene.

Parata frutto dell'intuito ? Un po' sì, ma è anche frutto di una serie di circostanze che mi hanno portato a decidere di tuffarmi alla mia sinistra e a battezzare l'angolo giusto". 

"Abbiamo giocato bene il primo tempo, ma il Potenza si è dimostrato ostico e capace di chiudere tutti i varchi. Nonostante questo abbiamo creato tanto e l'unica pecca è non aver segnato.

In ogni caso, sapevamo che sarebbe stata una partita di sofferenza, perciò ci portiamo a casa questo pareggio che è sufficiente per approdare in semifinale.

I tifosi ci hanno fatto un regalo splendido. Ora la nostra speranza è quella di poterli ripagare anche venerdì contro il Novara". 

Dario Lo Cascio

-

15.07.2020

Pres Reggiana: "Meglio il Novara del Carpi in semifinale"

Il presidente della Reggiana, Luca Quintavalli, ha commentato il passaggio in semifinale dei suoi a TuttoReggiana.com: 

"Direi che abbiamo meritato. I risultati sudati sono quelli che apprezzi di più. Ho visto molta determinazione, nonostante un Potenza ostico che aveva sulle gambe più minuti giocati rispetto a noi.

Per la Reggiana giocare in un clima così surreale con lo stadio vuoto rappresentava qualcosa di completamente nuovo. È vero, abbiamo sofferto ma lo spessore dello squadra si è visto e alla fine è venuto fuori. 

Psicologicamente forse è un bene affrontare il Novara e non aver trovato il Carpi, anche perché ho ancora in mente l'ultima partita al Cabassi in cui un tifoso alla fine mi ha salutato mostrandomi le cinque dita della mano...

Certamente dal punto di vista sportivo mi spiace per loro perché so bene quanto ogni squadra ci tenga ad arrivare fino in fondo".

Sebastian Donzella

-

17.07.2020

Reggiana, Alvini: "Serve intelligenza e non spavalderia, dobbiamo osare"

"Servirà intelligenza e non spavalderia. Loro sono forti ma io ho calciatori straordinari e sono certo che affronteranno la partita nel miglior modo possibile. 

La squadra deve avere il mio stesso coraggio, la Reggiana deve osare, proponendo calcio".

Così Massimiliano Alvini presenta la sfida contro il Novara - per il tecnico granata è il punto più alto della propria carriera:

"Ma provo a non pensarci. Mi sento maturo e sereno, pronto ad affrontare sfide importanti e a migliorarmi attraverso il lavoro.

Mi preoccupano Spanò, Serrotti, Kargbo e anche Rossi.

Ci sono situazioni ancora da valutare, ma la squadra sta bene fisicamente e lo ha dimostrato nei primi 15' contro il Potenza, a cui abbiamo concesso un rigore assurdo e un tiro da 35 metri.

Però se avessimo avuto un altro giorno a disposizione per preparare la partita non mi sarebbe dispiaciuto". 

Marco Pieracci

-