IL PUNTO del 04.08.2022 di Nicolò Schira - Rimini, colpo da Serie A. Ciccio Lodi come Eros Ramazzotti. Faggiano colpisce ancora: preso il miglior talento della Serie C

04.08.2022 11:00 di Roberto Krengli Twitter:    vedi letture
Fonte: tuttoc.com
Nicolò Schira
Nicolò Schira

Dieci anni fa la maggior parte degli addetti ai lavori gli aveva predetto un futuro luminosissimo in Serie A quando militava nel Sassuolo, invece i tanti infortuni l'hanno fermato sul più bello stoppandone sogni e ascesa. Tanto da essere rimasto fermo negli ultimi 24 mesi. Una mazzata che spesso porta ad appendere gli scarpini al chiodo, ma Luca Antei non vuole smettere di inseguire i suoi sogni dietro un pallone che rotola e così è pronto a ripartire dalla Serie C. Precisamente dal Rimini con cui si sta allenando ed é tornato a riassaggiare l'odore dell'erba e il piacere di un tackle. L'obiettivo è quello di regalarsi ancora un tratto di carriera da protagonista (la categoria non conta...) e cancellare l'etichetta di promessa spezzata dagli infortuni. Gaburro e Maniero da giorni sono in pressing per convincerlo a firmare con i biancorossi: Antei è sempre più tentato. Da Rimini può iniziare la sua seconda vita calcistica...

Certi amori regalano un’emozione per sempre. Momenti che restano così, nel cuore della gente. La hit di qualche anno fa di Eros Ramazzotti si addice perfettamente a Ciccio Lodi, che potrebbe essere il primo grande colpo del nuovo  Catania. Un talento che ha indossato i colori rossazzurri in tutte le categorie dalla Serie A alla Lega Pro e che potrebbe scendere addirittura nei dilettanti per riportare nel calcio professionistico il club siciliano. Prendendolo per mano da leader e uomo simbolo. Insieme ancora una volta. Probabilmente per sempre. Perché certi amori non finiscono mai...

Daniele Faggiano ha colpito ancora. Il dirigente salentino da anni ha un occhio prediletto per le categorie inferiori, fin da quando era il braccio destro di Giorgio Perinetti a Bari e andò a scovare un certo Ciccio Caputo al Noicattaro. L’ultimo gioiellino della collezione Faggiano si chiama Marco Delle Monache. Come vi avevamo svelato addirittura lo scorso 10 novembre l’uomo mercato della Sampdoria è rimasto stregato dal funambolo classe 2005 del Pescara. Classe allo stato puro e stimate da predestinato che avevano attirato le attenzioni in questi mesi di Fiorentina, Juventus e Sassuolo, ma Faggiano si era mosso in anticipo e ha sfruttato i canali privilegiati che vanta da anni con il presidente Daniele Sebastiani per mantenere la pole position. Operazione da circa 1,5 milioni di euro. Per Delle Monache contratto fino al 2025 con possibile permanenza in prestito in Abruzzo per vivere un anno da protagonista in C prima di fare il grande salto. Segnatevi il suo nome perché in futuro ne sentirete parlare spesso...

Nicolò Schira

-