Voci di calciomercato degli ex (dal 10 al 19 luglio)

20.07.2022 10:00 di Roberto Krengli Twitter:    vedi letture
Fonte: tuttoc.com
Voci di calciomercato degli ex (dal 10 al 19 luglio)

11.07.2022

Lucchese, su Marco Bellich gli occhi di Siena, Pordenone e Vicenza

Con l’arrivo di Guido Pagliuca sulla panchina del Siena, gli occhi dei bianconeri si sono posati su diversi elementi che hanno condiviso con il tecnico la recente esperienza di Lucca. 

Dopo Collodel e Belloni, come riportano i colleghi della Gazzetta Lucchese c'è anche il nome di Marco Bellich tra i papabili.

Il centrale difensivo ex Novara potrebbe lasciare Lucca nonostante l’anno di contratto ancora in essere con il club rossonero, che sarebbe disposto a cederlo per fare cassa.

Oltre al Siena, il difensore classe ’99 fa però gola anche al Vicenza e al Pordenone, freschi di retrocessione in Serie C.

Concorrenza potrebbe però arrivare anche dalla Serie B, dove c'è l'interesse del Cittadella.

Valeria Debbia

-

12.07.2022

UFFICIALE - Cesena, dalla Reggina ecco Bianchi: contratto biennale

Il Cesena FC comunica di aver acquisito a titolo definitivo dalla Reggina 1914 il calciatore Nicolò Bianchi. Il centrocampista nato a Como il 24 febbraio 1992 ritrova così in bianconero il tecnico Domenico Toscano con il quale ha centrato due promozioni in Serie B.

Dopo la trafila nelle giovanili di Como, Legnano e Novara, Bianchi esordisce tra i professionisti con il Foggia nel campionato di Serie C1 2011/12, stagione che chiuderà una categoria più sotto nelle file del Giulianova. Dopo le esperienze nell’Alessandria e nel Monza, sempre in C2, gioca cinque stagioni in Serie C: torna a Novara - dove nel 2015 centra l’accoppiata campionato e Supercoppa – e veste successivamente le maglie di Cremonese, Bassano (due anni), e Vicenza dove mette a segno quattro reti, suo record personale.

All’inizio della stagione 2019/20 si trasferisce alla Reggina e ritrova Toscano: in maglia amaranto conquista subito la promozione in Serie B e colleziona 69 presenze nei due successivi tornei cadetti che portano a 324 il totale delle partite nei professionisti tra campionato e coppe varie, corredate da 14 gol.

Nicolò Bianchi ha firmato un contratto che lo lega al Cesena FC fino al 30 giugno 2024.

Marco Pieracci

-

12.07.2022

INTERVISTA TC - Viali: "A Cesena percorso concluso, resto in attesa"

L'ex tecnico di Piacenza, Sudtirol, Novara e Cesena William Viali è intervenuto ai microfoni di TuttoC.com per parlare della nuova stagione al via tra poche settimane.

- Come vede il Sudtirol in Serie B ?

"Per prima cosa sono felice, per tutte le persone con cui ho condiviso un'esperienza molto positiva, per  il Ds Bravo che oltretutto ha scelto come allenatore un tecnico molto preparato oltre che un mio caro amico. Si sono mossi in anticipo con scelte mirate e su giovani di grandi prospettive. Potrebbero essere una bella sorpresa".

- Che mercato sta facendo il Novara ?

"La ricostruzione del Novara nei professionisti riparte da un allenatore che ha già regalato soddisfazioni hai propri tifosi e da un direttore che negli ultimi anni ha fatto un gran lavoro, Conosce bene la piazza e quindi penso sia la persona ideale per un Novara che sembra avere ottime ambizioni e risorse".

- Perchè è finito il rapporto col Cesena ?

"Credo che Cesena sia una di quelle piazze che aldilà della categoria ti faccia sentire ad altissimi livelli per passione e storia. A  Cesena ho passato due anni e mezzo  affascinanti. Rispetto al momento storico abbiamo fatto due stagioni ad altissimo livello anche se in una piazza così in serie C non basta.  Dopo i playoff ho deciso di salutare perché secondo me il percorso tecnico condiviso con Zebi e Lelli era finito. Ora auguro al nuovo corso e ai neo presidenti Lewis e Aiello che ho apprezzato nei mesi finali della passata stagione di riuscire a riportare il Cesena e il suo popolo dove merita. Ci ho lasciato un pezzo di cuore e porterò sempre con me i tifosi che sono stati fantastici".

- E' stato vicino a qualche squadra ?

"Ho avuto un paio di cose molto importanti, preferisco temporeggiare rimanendo in attesa. Inizierò il campionato senza squadra, andando a curiosare un po' in giro".

Raffaella Bon

-

14.07.2022

NOTIZIA TC - Cesena, si prova il colpo in attacco: Simone Corazza

Non è un segreto la stima ed il rapporto tra Domenico Toscano e Simone Corazza, insieme hanno vinto due campionati a Novara e Reggio Calabria e dopo Nicolò Bianchi un altro doppio ex di piemontesi e amaranto potrebbe arrivare al Cesena.

Secondo quanto raccolto dalla redazione di TuttoC.com, dopo l'addio di Bortolussi direzione Novara è pronto l'assalto all'attaccante dell'Alessandria.

Antonino Sergi

-

18.07.2022

UFFICIALE - Piacenza, dalla Cremonese il prestito di Zunno

Piacenza Calcio 1919 comunica di aver acquisito a titolo temporaneo fino al 30 giugno 2023 il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Marco Zunno dall’Unione Sportiva Cremonese.

Zunno, esterno offensivo classe 2001, è cresciuto nel settore giovanile del Novara con cui ha esordito tra i professionisti nel campionato 2019/20, per poi nella stagione seguente disputare 19 partite nel girone A di Serie C mettendo a segno 4 goal.

Nell’estate 2021 è stato tesserato dalla Cremonese e a gennaio 2022 è passato in prestito al Fiorenzuola con cui ha disputato 13 gare.

Valeria Debbia

-

19.07.2022

INTERVISTA TC - Banchieri: “Master Uefa Pro, che soddisfazione”

Un master che vale come un campionato vinto. Simone Banchieri, ex tecnico tra le altre del Novara, sta per terminare il Master UEFA Pro a Coverciano, la cui qualifica consente di poter guidare qualsiasi squadra a livello europeo. Il tutto mentre aspetta la chiamata giusta per tornare ad allenare. TuttoC.com lo ha intervistato in esclusiva.

- Mister, il master sta finendo. Con annessa polemica di Arrigo Sacchi: secondo lui chi non ha giocato in A e B avrà grosse difficoltà a parteciparvi. Eppure lei non è mai arrivato in quelle categorie...

"No, da giocatore mi sono fermato un po' prima, tra i dilettanti. Non voglio alimentare polemiche né rispondere a nessuno, men che mai a un grande allenatore come Sacchi: lo considero un maestro, mi sono molto ispirato a lui quando ho iniziato ad allenare. Posso solo dire che questa meravigliosa esperienza purtroppo sta per terminare: a breve discuterò la tesi, ultimo step di questo percorso. Per me c'è molta meritocrazia nello stilare le graduatorie: non contano solo gli anni giocati tra i professionisti ma anche i punteggi ottenuti vincendo campionati da allenatore. Pure i titoli di studio hanno la loro valenza e concorrono alla formazione del punteggio. Prima di me altri allenatori che non avevano mai giocato ad alti livelli hanno partecipato a questo master. Io, comunque, sono orgoglioso del fatto di aver ottenuto tutto questo da solo, partendo dalle categorie più basse e vincendole. Un po' come quando giochi a Super Mario: per passare al livello successivo devi vincere il precedente. A livello giovanile ho vinto uno Scudetto senza mai perdere, più altri campionati mentre con i grandi sono arrivato a un passo dalla B con un Novara ricco di giovani. Per questo mi godo il momento e spero di godermi quanto prima il traguardo".

- E intanto aspetta la chiamata giusta...

"Ho avuto diversi colloqui quest'estate ma non ho ancora trovato la situazione giusta. Mi ha fatto piacere ricevere interesse non solo da squadre del Nord Italia ma anche appartenenti ai gironi B e C. Nomi non ne faccio, non sarebbe giusto".

- A Novara ha vinto uno Scudetto con gli Allievi senza mai perdere. Poi ha portato la prima squadra in semifinale playoff con 6/7 under stabilmente in campo. E ha ottenuto una gran salvezza nel momento più delicato della storia recente degli azzurri. Spontaneo chiederle cosa pensa di questo nuovo Novara, tornato in C ma puntando su tanti over.

"Sono felicissimo del fatto che il Novara non stia più tra i dilettanti. Per me anche la Lega Pro è stretta per una piazza come quella piemontese, figuriamoci la Serie D. Sono contento del fatto che il Novara sia ripartito da una proprietà appassionata e che ha la giusta forza economica per riportare in alto i colori azzurri".

- Chiusura sui tre gironi. Come li vede ?

"Se verrà confermato il meccanismo di divisione orizzontale, al Nord il Vicenza diventa la favorita numero uno, anche perché non meritava la retrocessione. Ma vedo benissimo anche il Padova, che nonostante il taglio al budget rimane comunque temibilissima, e la Feralpisalò, che da anni costruisce squadre di alto profilo. Occhio anche al Novara che sta costruendo una bella squadra. Nel Girone B Pescara e Reggiana vogliono rifarsi dopo le rispettive delusioni nei playoff dell'anno scorso ma vedo molto bene anche il Cesena che zitto zitto è cresciuto tantissimo in questi ultimi anni. 
Nel Girone C Avellino e Catanzaro ci riprovano di nuovo: questa volta senza Palermo e Bari avranno certamente più spazio, però sempre occhio alle outsider. Questo vale per tutti e tre i gironi".

Sebastian Donzella

-