Novara, il ds Di Bari a NC: «Abbiamo cercato di fare meno danni possibili»

14.10.2021 12:00 di Roberto Krengli Twitter:    vedi letture
Fonte: notiziariodelcalcio.com
Giuseppe Di Bari
Giuseppe Di Bari
© foto di notiziariodelcalcio.com

Il campionato di serie D è iniziato e, come di consueto, la redazione di notiziariocalcio.com cerca di dar voce al campionato che, più di tutti, comprende l'Italia intera.

Il protagonista di quest'intervista è Giuseppe Di Bari, direttore sportivo del Novara, il quale ci ha cordialmente concesso una chiacchierata, partita da quelle che sono le ambizioni che accompagnano quest'anno la squadra: 

«Tra mille difficoltà, l'obiettivo è unico per una piazza così importante: quello di poter tornare tra i professionisti. Naturalmente con tempi corti, cercando di fare meno danni possibili: questo è stato il pensiero principe. Se parti in anticipo, puoi gestire il discorso con gli under, bloccandoli dopo averli visti e valutati: invece abbiamo dovuto fare tutto in fretta. In quest'inizio per fortuna non abbiamo fatto male, la squadra sta seguendo il mister, Marchionni è contento ma c'è ancora da migliorare».

- Sul girone: 

«Non conoscevo il girone, mi hanno detto che ci sono molti campi piccoli e stretti ma tutti giocano a calcio. Chiaro che poi bisogna adattarsi alle situazioni, questa per me è la caratteristica che fa grande una squadra. Con tanti giovani non è facile, ma bisogna farli crescere in fretta. Con chi ci giocheremo il campionato ? Ad oggi faccio fatica a parlarne, le sto vedendo partita dopo partita. Mi hanno parlato di Casale, Varese, Sanremese, Bra, Caronnese: ci sono buone squadre, ma soltanto giocandoci contro ci si può render conto del valore. Per i calciatori presi, dico Varese e Casale».

- Mercato chiuso ? 

«Non chiude mai, solo con i giovani dai professionisti i tempi sono diversi. Il tutto si valuterà durante il campionato, ma qualcosa va ancora fatto, non sono così presuntuoso da credere che, quanto fatto finora, andrà bene per tutto l'anno».

- Sul prossimo impegno sul campo del Ligorna: 

«Un avversario che vorrà dire la loro: contro il Novara tutti vogliono fare bella figura, ma è giusto così. Bisognerà stare attenti, il campo è piccolo che non conosco: Domenica ci renderemo conto della reale forza del nostro avversario».

Redazione NotiziarioCalcio.com

-