In ricordo di Frank Pedersen, calciatore, allenatore di calcio e dirigente sportivo danese, allenatore azzurro nel 1957-58

Come ogni domenica alle 9.40 e alle 9.50, Tuttonovara ricorda, in ordine alfabetico, i calciatori, i presidenti e i membri dello staff tecnico del Novara Calcio che ora sono nell'Azzurro del cielo e dei quali non si conosce il giorno di nascita
02.01.2022 09:50 di Roberto Krengli Twitter:    vedi letture
Fonte: it.wikipedia.org
In ricordo di Frank Pedersen, calciatore, allenatore di calcio e dirigente sportivo danese, allenatore azzurro nel 1957-58
© foto di it.wikipedia.org

Non è documentato né quando né dove nacque e morì Frank Pedersen, calciatore, allenatore di calcio e dirigente sportivo danese, del quale sappiamo che fu allenatore azzurro nel 1957-58.

Di lui riportiamo il dettagliato curriculum che si trova su it.wikipedia.org.

Frank Pedersen fu un calciatore, allenatore di calcio e dirigente sportivo danese, che giocò nel campionato danese di calcio e successivamente allenò squadre in diverse nazioni, totalizzando in Italia 12 panchine in Serie A e 40 in Serie B. In alcune fonti compare come Frank Petersen o Franz Pedersen.

Tuttonovara gli rivolge un caro ricordo.

-

Carriera

Calciatore

Frank Pedersen giocò con la maglia dell'Aalborg, negli anni '40 del secolo scorso. L'Aalborg Boldspilklub è una società polisportiva danese con sede nella città di Aalborg. Il club è noto anche come Aalborg BK, abbreviato in AaB.

Allenatore

Terminata la carriera da calciatore, nel biennio 1948-50 allenò in Danimarca il Køge BK (Køge Boldklub), società calcistica con sede a Køge.

Fu poi sulla panchina dell'AB (Akademisk Boldklub), squadra di calcio danese con sede a Gladsaxe, comune a nord di Copenaghen.

Si trasferì poi al Grenchen nel massimo campionato svizzero dal 1953 al 1956 e terminando la stagione 1955-1956 con la retrocessione.

Successivamente fu consigliere del Rapallo (A.C. Rapallo).

Nella stagione 1957-58 sedette sulla panchina del Novara (Associazione Calcio Novara) in Serie B, subentrando a Evaristo Barrera dalla 14ª giornata con la squadra a rischio retrocessione e concludendo il campionato col raggiungimento della salvezza.

Nell'estate del 1958 si trasferì all'Inter (Football Club Internazionale) in Serie A in qualità di preparatore atletico e dalla 23ª giornata assunse il ruolo di allenatore in sostituzione dell'esonerato Giuseppe Bigogno, lasciando in realtà i compiti tecnici e tattici al collaboratore Aldo Campatelli. La squadra terminò il campionato 1958-59 piazzandosi in 3ª posizione. Fu la stagione in cui Antonio Angelillo si laureò capocannoniere stabilendo il record di marcature in campionati con girone unico a 18 squadre: l'attaccante argentino attribuì il merito del record anche alla preparazione atletica svolta con il tecnico danese.

A dicembre 1959, mentre si trovava in Svizzera, fu nuovamente vicino al Novara, ma gli venne preferito Carlo Facchini.

Nel 1960 Pedersen assunse quindi l'incarico di allenatore del Lugano (Football Club Lugano) in Lega Nazionale B venendo esonerato alla 14ª giornata.

Terminò la medesima stagione all'Entella (Associazione Calcio Entella) in Serie C subentrando a Carlo Scarpato ma non riuscendo ad evitare la retrocessione della squadra, giunta all'ultima giornata a causa della sconfitta contro il Modena.

Nella Lega Nazionale B svizzera 1961-62 divenne allenatore del Bellinzona (Associazione Calcio Bellinzona) a stagione in corso.

Si trasferì poi la stagione seguente al Como (Associazione Calcio Como) in Serie B, coadiuvato da Giulio Cappelli e venendo esonerato alla 19ª giornata con la squadra in zona retrocessione.

Nel 1964 si trasferì in Canada dove fu allenatore e direttore generale del Toronto Italia (Toronto Falcons), club calcistico canadese attivo a Toronto dal 1953 al 1965 con il nome di Toronto Italia; qui raggiunse la finale play-off dell'Eastern Canada Professional Soccer League, persa contro il Toronto City.

In seguito fu insegnante di ginnastica in Svezia.

-

Ecco in sintesi la carriera di Frank Pedersen. Nell'ordine sono indicate le stagioni e le squadre di club nelle quali ha militato e che ha allenato, poi, da calciatore, il numero di presenze in campionato, il numero di gol segnati (tra parentesi) e infine i risultati ottenuti dalla squadra alla fine di ciascun campionato:

Calciatore

Squadre di club

anni'40 - Aalborg - ? (?): nella Prima o nella Seconda Divisione danese

Allenatore

1948-50 - Køge BK: nella Prima Divisione danese

195?-5? - AB: nella Prima Divisione danese

1953-56 - Grenchen: Divisione Nazionale A svizzera

1957-58 - Novara: 11º in Serie B.

1958-59 - Inter - Preparatore atletico.

1959 - Inter: 3ª in Serie A, Finale di Coppa Italia.

1960-61 - Lugano: Campione di Lega Nazionale B (2º titolo), Promosso in Lega Nazionale A (prima serie), Sedicesimi di finale di Coppa Svizzera.

1961 - Entella: 18ª nel girone A della Serie C, Retrocessa in Serie D.

1961-62 - Bellinzona: 4º in Divisione Nazionale B.

1962-63 - Como: 18º in Serie B, Retrocesso in Serie C, Primo turno di Coppa Italia.

1964 - Toronto Italia: 2º nella ECPSL (Eastern Canada Professional Soccer League, una lega calcistica canadese, attiva tra il 1961 ed il 1966), Finale play-off.

-

fonte:   it.wikipedia.org-trasfermarkt.it

-