Volleymercato femminile - Asia Cogliandro, Lorenzo Bernardi, Viola Passaro, Manuela Ribechi, Sofia Turlà

Asia Cogliandro a Perugia - Lorenzo Bernardi a Novara - Viola Passaro a Vallefoglia - Manuela Ribechi a Firenze - Sofia Turlà a Cremona
27.07.2023 14:00 di Roberto Krengli Twitter:    vedi letture
Fonte: dallarivolley.com
Volleymercato femminile - Asia Cogliandro, Lorenzo Bernardi, Viola Passaro, Manuela Ribechi, Sofia Turlà

26/05/2023

Asia Cogliandro a Perugia

Dopo la conferma di Bartolini arriva un’altra centrale per la prossima stagione della Bartoccini-Fortinfissi Perugia: classe 1996, con una grande esperienza tra Serie A1 e campionati di Serie A2 conquistati sul campo, Asia Cogliandro metterà al servizio di coach Andrea Giovi per difendere le vie centrali con i suoi 184 centimetri.

Muove i primi passi nella InVolley Crespellano nella Stagione 2011-2012, l’esordio nei campionati nazionali arriva nel 2012 con la Volley Doc Asti dove rimane fino al 2014 dove spostandosi alla Riso Scotti Pavia affronta il suo primo Campionato di A2. Nella Stagione 2015-2016 trasloca in quel di Filottrano dove disputa due Stagioni di A2 e conquista la Serie A1rimanendo con il club marchigiano fino alla Stagione 2018-2019. L’anno seguente torna in A2 a Cutrofiano, per poi spostarsi nella Stagione 2020-2021 a Roma e vincere il campionato di Serie A2. Nella Stagione 2021-2022 si torna al nord in quel di Talmassons, mentre nella scorsa Stagione sempre in A2 ha militato tra le fila della Assitec Volley Sant’Elia.

- Asia Cogliandro racconta come è maturata la decisione di entrare nel gruppo agli ordini di coach Giovi.

“La mia scelta è stata voluta è cercata perché conosco la società perché molte mie amiche compagne sono passate da lì e sono state molto bene dicendomi che la società è molto seria. Poi c’è il fatto che una società di A1 che retrocede ha sempre grandi ambizioni, quando poi ho parlato con il DS Remo Ambroglini ed il coach le mie supposizioni hanno trovato conferma. Sono molto contenta di questa opportunità e non vedo l’ora di cominciare e conoscere tutte le mie compagne di squadra.

Sicuramente saremo una squadra molto competitiva con tante ragazze esperte sia di A1 che di A2 e mi aspetto un campionato molto lungo e difficile, ma sono sicura che avremo tutte le armi e le carte in regola per poter fare molto bene. C’è un bell’organico e uno staff molto organizzato quindi non resta che dare il cuore è metterci il 100% sempre. Dal punto di vista personale i miei obbiettivi saranno ovviamente quelli di crescere e fare esperienza il più possibile, voglio mettermi in gioco come ogni anno è dare il mio massimo“.

- Una nuova città anche per lei:

“Non sono mai stata a Perugia ma so che è una città molto bella e si vive molto bene, sinceramente sarei curiosa di visitarla dato che a parte i palazzetti, non ho mai avuto la possibilità di visitarla, non vedo l’ora di esplorarla tutta e scoprire nuove cose giorno dopo giorno“.

-

26/05/2023

Lorenzo Bernardi è l’allenatore di Novara

Sarà Lorenzo Bernardi il nuovo allenatore della Igor Volley: l’ex schiacciatore trentino, nominato miglior giocatore del ventesimo secolo assieme all’attuale CT degli USA Karch Kiraly, guiderà le azzurre nella sua prima avventura nel volley femminile dopo quindici anni di esperienza da tecnico nel settore maschile.

Per lui un contratto fino a giugno 2024 con opzione per la seguente stagione sportiva.

Nato nel 1968 a Trento, Lorenzo Bernardi ha un curriculum eccezionale da giocatore (per lui 9 scudetti, 5 coppe Italia, 4 coppe dei Campioni, 2 coppe delle Coppe, 4 coppe Cev e 2 supercoppe Europee con i club, più 1 argento olimpico, 2 ori Mondiali, 3 ori Europei e 5 ori alla World League, 1 oro alla Grand Champions Cup e 1 oro alla World Cup con la nazionale) così come da allenatore. Da tecnico ha infatti vinto già 2 scudetti (1 in Turchia e 1 in Italia), 3 coppe nazionali (1 in Turchia, 2 in Italia), 3 supercoppe (2 in Turchia, 1 in Italia) oltre ai Giochi del Mediterraneo con l’Italia nel 2009, venendo premiato nel 2018 miglior allenatore della Superlega maschile. Nel corso dell’ultima stagione ha allenato Piacenza in Superlega fino a dicembre 2022.

Enrico Marchioni (direttore generale Igor Gorgonzola Novara):

“Preso atto della separazione con Stefano, abbiamo scelto di assecondare il rinnovamento in atto scegliendo una guida tecnica che fosse innovativa ma che avesse già, al contempo, la giusta esperienza ad alto livello. Nell’ultimo ventennio è capitato più di una volta di vedere allenatori passare dal settore maschile a quello femminile, portando novità e al tempo stesso adattandosi in fretta al nostro mondo. Lorenzo lo ricordo da giocatore in una stagione, quando lavoravo a Montichiari. Già allora era un allenatore in campo e fuori e penso possa entrare bene nel nostro progetto sportivo, progetto per il quale ha dimostrato un grande entusiasmo. Questo, unito al suo indiscutibile carisma, rappresenta a mio parere un’ottima base su cui costruire qualcosa di importante. La trattativa con Lorenzo è stata decisamente rapida e semplice: noi abbiamo le idee chiare su quello che vogliamo e altrettanto ha dimostrato di avere lui, ora non vediamo l’ora di iniziare a lavorare assieme”.

-

27/05/2023

Viola Passaro a Vallefoglia

Viola Passaro, palleggiatrice di 19 anni, giocherà nella prossima stagione con la maglia biancoverde della Megabox Ondulati del Savio Vallefoglia.

La giovane regista proviene dal Club Italia, formazione di proprietà della Federazione Italiana Pallavolo che ha l’obiettivo di formare giovani atlete italiane, provenienti dai vivai delle varie squadre della penisola, e sarà quindi alla prima esperienza nella massima categoria. Nativa di Venezia, nel 2020 ha la possibilità di giocare con la formazione trevigiana della Fusion Volley in B2: i selezionatori federali hanno notato le sue qualità e le hanno proposto il salto in A2.

“Quella con la Megabox in A1 sarà sicuramente una bellissima esperienza per me – dice Passaro. Ne approfitterò per crescere e migliorare tecnicamente. Spero di riuscire a dare il mio contributo alla squadra e mi impegnerò tantissimo in quello che si annuncia come un campionato equilibrato e di grande livello tecnico: per me sarà un grande stimolo“.

“Sono molto curioso di vedere Viola all’opera – aggiunge il presidente della Megabox, Ivano Angeli –. Nel campionato che ha appena concluso ha mostrato carattere e qualità, capacità tecniche e grande intelligenza. Ha tutto per diventare un’ottima giocatrice e con noi trova l’ambiente ideale per proseguire nella sua crescita“.

Queste le sue prime dichiarazioni:

- Dal Club Italia a Vallefoglia: lasci il settore federale ma vai avanti nel tuo percorso. Cosa ti ha spinto ad accettare la proposta della Megabox ?

“L’esperienza nell’ambiente federale è stato bella e istruttiva, mi ha fatto crescere molto e in tutti i sensi ed è stata una vetrina importante. Ora, senza voler essere presuntuosa, mi sento pronta anche per cambiare realtà. Ho accettato la proposta della Megabox senza pensarci troppo, convinta che fosse un’occasione da cogliere al volo per una giovane che ha voglia di crescere. Sarà il mio primo anno in serie A1, con una società seria, che dimostra di essere organizzata. Sono davvero entusiasta“.

- Hai dato un’occhiata a quelle che saranno le tue nuove compagne di squadra ?

“Ho letto che ci sono giocatrici giovani, quindi sono molto contenta di questo. Però conosco di fama anche le grandi giocatrici con le quali avrò la fortuna di lavorare. Credo che come Kosheleva ce ne siano veramente poche al mondo. E poi,  lo ammetto: sono impaziente di imparare da Laura Dijkema quanto più possibile. In generale mi sento di poter dire di essere davvero fortunata di avere questa possibilità e darò il mio meglio. Con il sestetto che schiereremo credo ci potremo davvero togliere grandi soddisfazioni. Non resta che lavorare e dimostrare“.

- La realtà del Club Italia e le varie competizioni internazionali ti hanno messo in mostra, ma ora sei dentro l’olimpo del volley nazionale: che campionato prevedi ?

“Sono cosciente di entrare in un mondo più grande di me e non ho aspettative se non quelle di lavorare in un grande contesto per riuscire a crescere il più possibile. Credo si lavorerà bene e io non vedo l’ora“.

- Tanto volley, ma questo è per te anche l’anno della maturità a scuola…

“Il periodo è molto duro tra scuola e volley, ma cerco di fare gli ultimi sforzi per chiudere al meglio. Per il resto, fuori dalla pallavolo, amo viaggiare e ho tanti interessi. Mi ritengo una persona attiva dentro e fuori dal campo“.

-

27/05/2023

Manuela Ribechi a Firenze

Il Bisonte Firenze completa il suo reparto dei liberi ingaggiando la diciannovenne Manuela Ribechi, reduce da due stagioni in A2 con il Club Italia in cui si è subito imposta come una delle migliori della categoria, nonostante la trasformazione da schiacciatrice a libero intrapresa soltanto nel 2021.

Ribechi, che vestirà la maglia numero 3, farà coppia nel suo ruolo con Giulia Leonardi, in un mix di esperienza e gioventù che darà a coach Parisi ampie garanzie di scelta: per la classe 2004 sarà il debutto in serie A1, ennesimo step di un impressionante percorso di crescita che in pochi anni l’ha vista conquistare un numero enorme di trofei giovanili, sia a livello di club (col Volleyrò) che di nazionale (un argento agli europei Under 17, un argento ai mondiali Under 18 e un oro agli Europei Under 19).

LA CARRIERA

Manuela Ribechi nasce a Melzo (MI) il 15 febbraio 2004, e dopo aver mosso i primi passi nella pallavolo, come schiacciatrice, fra Vignate e Orago, nel 2017 si trasferisce a Roma, nel Volleyrò Casal de’ Pazzi, dove inizia a fare incetta di scudetti e riconoscimenti individuali a livello giovanile e dove si guadagna anche le prime convocazioni nelle nazionali giovanili azzurre: nel 2019 vince la medaglia d’argento da capitano agli Europei Under 16, nel 2020 è la miglior realizzatrice del Campionato Europeo Under 17 e nel 2021 conquista l’argento ai mondiali Under 18. Il 2021 per lei è anche l’anno del grande salto dal Volleyrò al Club Italia e del cambio di ruolo, con coach Mencarelli che la trasforma da schiacciatrice a libero: con la franchigia federale debutta in A2 e fa subito valere il suo talento, tanto che nel 2022 vince l’oro agli europei Under 19, venendo premiata come miglior libero del torneo. Adesso lo sbarco a Il Bisonte.

Le parole di Manuela Ribechi

“La possibilità di venire a Il Bisonte la devo al mio procuratore, che fra le varie opzioni mi ha proposto Firenze: l’ho subito scelta perché credo che sia una società che può farmi crescere tanto. Ho grandi aspettative sulla prossima stagione, sia a livello individuale che di squadra: mi sembra stia nascendo un gruppo forte, quindi la possibilità di ambire a dei bei traguardi c’è”. 

“Ho tante amiche che hanno vestito questa maglia, ed è anche grazie a loro se ho deciso di venire a Firenze: mi hanno detto che è una società tranquilla, che punta molto alla crescita delle sue atlete e che coach Carlo Parisi è molto bravo. Penso che stare al fianco di una giocatrice così forte ed esperta come Leonardi possa darmi la possibilità di imparare tantissimo: uno degli obiettivi che mi sono data per la prossima stagione è quello di ‘rubare’ da lei il più possibile”.

-

28/05/2023

Sofia Turlà a Cremona

U.S. Esperia ufficializza il primo tassello del roster 2023-2024: dalla Volley Bergamo è in arrivo la palleggiatrice siciliana Sofia Turlà.

Il roster di coach Marco Zanelli inizia a prendere forma con l’ufficialità di Sofia Turlà, palleggiatrice classe 1998, proveniente dall’esperienza biennale in A1 alla Volley Bergamo. Nata a Ragusa il 3 febbraio di 25 anni fa, Sofia è dottoressa magistrale in Scienze motorie preventive e adattate. 

“Ho iniziato a giocare a 5 anni e non ho più smesso, la pallavolo è sempre stata la mia più grande passione e mi auguro che continui ad essere così – le prime parole di Sofia -. A 15 anni sono andata a giocare a Roma con la maglia del Volleyrò Casal dei Pazzi per tre anni: durante quell’esperienza, ho cambiato ruolo, passando da schiacciatrice a palleggiatrice”.

Sofia conquisterà uno scudetto under 16 e due scudetti under 18, per concludere la militanza romana con la promozione in A2. La carriera pallavolistica di Sofia prende il volo e prosegue con le esperienze a Maglie (B1), Bolzano (B1), Marsala in A2 nel 2018-19 e un rapido passaggio a Chieri in A1 l’annata successiva. Sofia sceglie poi di varcare i confini nazionali, giocando nella Bundesliga tedesca, con la casacca della Straubing, che precede il ritorno nella terra natia a Modica per l’annata 2020-21. Nella stessa stagione disputerà i playoff con Sant’Elia per finire con l’approdo a Bergamo nella massima serie. 

“Mi piace viaggiare per conoscere città nuove e culture diverse dalle mie. A Bergamo stavo benissimo, ma dopo due anni in A1, ho sentito l’esigenza di tornare a recitare un ruolo da protagonista”. 

Parallelamente alla carriera indoor, Sofia vanta importanti soddisfazioni nel Sand Volley 4×4: nel suo palmares sono presenti una Supercoppa Italiana (2019), il Campionato e la Coppa Italia nel 2022 con i colori del Vero Volley.

“Di Cremona mi hanno parlato bene tante persone, sia riguardo la società, sia riguardo la città. Conosco bene coach Zanelli, abbiamo lavorato insieme per due anni e sono molto felice di ritrovarlo in questa nuova esperienza. Mi auguro che da subito ognuna di noi si impegni a far sì che questa diventi una squadra unita, che lavori per un unico obiettivo. Non so dove arriveremo ma mi auguro che ci sia divertimento e voglia di lavorare. Non vedo l’ora di conoscere i tifosi e tutte le persone che seguono l’Esperia”.

Per la prossima stagione, la nuova palleggiatrice gialloblù vestirà la maglia numero 11.

“È il numero che mi ha accompagnato in questi due anni a Bergamo e mi ha regalato tante belle emozioni. Spero possa essere così anche in futuro !”

-