Rassegna stampa - lavocedinovara.com: "Hockey pista: per l’Azzurra una vittoria di prestigio in chiave futura"

06.12.2023 12:00 di Roberto Krengli Twitter:    vedi letture
Fonte: lavocedinovara.com
Gli Azzurri
Gli Azzurri
© foto di lavocedinovara.com

I ragazzi di Campanati superano l'Amatori Modena 4-3 nell'ultima gara interna del girone di Coppa Italia di A2.

Un successo utile al morale in vista del campionato, dove gli emiliani sono annunciati fra i favoriti per la promozione

Dalle stalle alle stelle nel breve volgere di una settimana. Dal “tonfo” di Correggio, dove aveva subìto un mortificante 0-11, alla bella vittoria di ieri sera, domenica 3 dicembre, sull’Amatori Modena, capolista del girone preliminare di Coppa Italia di A2 e indicato da molti addetti ai lavori come tra i favoriti per la promozione. Questa la metamorfosi dell’Azzurra Novara, uscita vincitrice dal match contro la forte compagine emiliana per 4-3 al termine di una prova convincente, utile non tanto ai fini della qualificazione alla Final four della manifestazione ma piuttosto per il morale in vista dell’inizio del campionato.

Curiosità prima del via: l’Azzurra manda a referto come secondo portiere una ragazza, la giovanissima Sara Cigalone. I ragazzi di Campanati, contrariamente ad altre occasioni, partono subito forte, sbloccando il risultato al 5′ con Ortiz, replicando poco dopo con Mastropasqua. Sul doppio vantaggio si chiude una prima frazione dove bisogna segnalare un infortunio alla caviglia subito dal bomber argentino, incidente che limiterà il suo apporto nel prosieguo del match.

Nella ripresa terza segnatura novarese con Mele dopo soli 30” di gioco, poi Pochettino all’8′ accorcia le distanze per Modena. Ortiz, seppure malconcio, si procura e trasforma un rigore. Per lui si tratta del ventesimo gol in sole sette partite di questa Coppa. Il tabellone segna 4-1 per l’Azzurra e 11’07” alla sirena conclusiva. Gara finita ? Assolutamente no. Modena non si arrende, trovando altre due segnature, la prima ancora con Pochettino e la seconda, grazie a un tiro diretto, con Tudela a 1’19” dalla fine. I novaresi, con molta calma, riescono tuttavia a gestire la pallina sino alla fine, conquistando una vittoria, ma dimostrando che nel prossimo campionato potranno davvero giocarsela con tutti.

Intanto, però, c’é ancora una Coppa Italia da onorare sino alla fine, con la trasferta di Scandiano (in occasione dell’ultima giornata l’Azzurra osserverà il suo turno di stop), formazione che appaia in classifica i novaresi a due punti dalla capolista Modena, ma che – alla pari dei cugini – ha già riposato. Un incontro che si annuncia già caldo.

-

Luca Mattioli

-