Hockey Pista, Nazionale - Europei 2023, Spagna: una sconfitta e una vitoria per gli Azzurri

19.07.2023 12:30 di Roberto Krengli Twitter:    vedi letture
Fonte: fisr.it
Hockey Pista, Nazionale - Europei 2023, Spagna: una sconfitta e una vitoria per gli Azzurri

18.07.2023

L’Italia va sotto, lotta e sfiora il pari ma non basta. Il Portogallo vince 7-4 la gara d’esordio del Girone A del 55esimo campionato Europeo di Hockey su Pista.

La nazionale azzurra, dopo un inizio shock e lo svantaggio di tre reti maturato nei primi dieci minuti di partita, ha saputo rialzarsi e restare ancorata al match fino ai secondi finali. Un passivo finale eccessivo vista la prestazione offerta dai ragazzi guidati dal Commissario Tecnico Alessandro Bertolucci, che hanno trovato di fronte un Gonçalo Alves in grande forma e trascinatore della nazionale lusitana con quattro reti segnate.Per la terza volta consecutiva l’It alia ha dimostrato di potersela giocare con il Portogallo, dopo gli ultimi due confronti in Goldencat avvenuti nelle settimane scorse.

L’inizio del match è stato caratterizzato da ritmi non particolarmente frizzanti e dalla precisione degli attaccanti rossoverdi: dopo 65 secondi è stato Magalhaes a trafiggere Sgaria da posizione ravvicinata e sfruttando la pallina che è passata sotto alle gambe dell’estremo azzurro. La gara resta in equilibrio ma se l’Italia sbatte sulla traversa con Compagno, i lusitani invece trovano due reti con Gonçalo Alves che porta sul 3-0 i suoi al 10’. L’Italia ha il merito di non arrendersi, restare concentrata. Ad aiutarla a rialzare la testa è il suo capitano, Giulio Cocco: l’atleta, in forza al Trissino, ha realizzato due reti in poco meno di tre minuti a cavallo tra il 16 e il 19’ che hanno rimesso in gioco gli azzurri. Dopo il primo gol che ha sbloccato gli azzurri, Cocco ha firmato il bis dopo aver eluso la marcatura di Alves e Nunes e ha poi insaccato alle spalle di Henriques.

Sfida che resta sui binari dell’equilibrio per gran parte del secondo tempo: l’Italia arriva a centrare il palo con Davide Gavioli e, successivamente, a realizzare il 3-3 con Faccin ma il giocatore dell’Amatori Wasken Lodi ha deviato la pallina in rete con una parte del corpo e il suo gol viene annullato. Portogallo che resta connesso alla partita e con Souto firma il gol del 4-2. Negli ultimi minuti inizia il valzer di reti che porta al 7-4 finale: l’Italia non molla con Gavioli che si riavvicina a quota 22’06, Alves firma la tripletta poco dopo e Malagoli riporta gli azzurri a un solo gol di svantaggio a 61 secondi dalla fine. Nell’ultimo minuto però sono Helder Nunes e ancora Alves a fissare il risultato finale che penalizza oltre misura l’Italia.

Nella giornata di martedì 18 luglio, alle 21, la Nazionale è tornata in pista e ha affrontato la Francia nella seconda giornata del girone A. 

PORTOGALLO - ITALIA   7 - 4  (3-1, 4-3)

Portogallo: Henriques, Nunes, Magalhaes, Alves, Rodrigues (C) - Costa, Pinto, Souto, Santos, Edo - Coach: Garrido
Italia: Sgaria, Ipinazar, Faccin, Cinquini, Cocco (C) - Malagoli, Gavioli, Compagno, Barbieri, Gnata - Coach: Bertolucci

Marcatori: 1t: 1'05" Magalhaes (POR), 7'09" Alves (POR), 9'42" Alves (POR), 15'48" Cocco (ITA) - 2t: 15'26" Souto (POR), 22'06" Gavioli (ITA), 23'39" Alves (POR), 24'00" Malagoli (ITA), 24'08" Nunes (POR), 24'55" Alves (POR)
Arbitri: Diaz (SPA), Sanchez (SPA)

Classifica: Portogallo 3 punti, Spagna e Francia 1 punto, Italia 0 punti

-

19.07.2023

Un poker che vale il primo successo. L’Italia batte 4-2 la Francia nella seconda giornata della 55esima edizione dei campionati Europei di Hockey su Pista a Sant Sadurnì d’Anoia.

Una vittoria che vale i primi tre punti nella competizione e il balzo dall’ultimo al secondo posto nella classifica del gruppo A. Buona prestazione complessiva della squadra, dove spiccano le doppiette di Giulio Cocco (quattro reti in due gare agli Europei) e Andrea Malagoli (a quota tre dopo il sigillo contro il Portogallo).

Domani l’ultimo incontro della fase a gironi che vedrà gli azzurri affrontare i padroni di casa della Spagna, con fischio d’inizio alle 21, e definirà gli accoppiamenti dei quarti di finale (alle 18.30 c’è Francia-Portogallo).

Un successo meritato per gli azzurri, fin da subito in partita e determinati a fermare i fratelli Bruno, Carlo e Roberto Di Benedetto, colonne della nazionale transalpina. La squadra allenata da Alessandro Bertolucci ha approcciato al match nel modo giusto controllando bene in fase difensiva gli avversari e presentandosi spesso in area ospite con buone azioni.

Da una circostanza di questo tipo nasce il gol del vantaggio di Andrea Malagoli a quota 7’05”: asse Ipinazar-Compagno, che innesca di prima Malagoli che davanti a Chambel fallisce la prima volta ma non la seconda. Italia sfortunata che colpisce un palo su un contropiede di Cocco, Carlo di Benedetto invece si trova al posto giusto nel momento giusto a 14’50”: Bruno di Benedetto si accentra e tira, Gnata respinge ma il campione del Porto mette in rete il tap-in per il pari. Gli azzurri non si abbattono e Giulio Cocco trova il gol del vantaggio sfruttando, dopo un giroporta, anche la deviazione di Roberto di Benedetto che permette il nuovo vantaggio a quota 17’09”. Il duello tra i fratelli Di Benedetto e Riccardo Gnata è serrato ma a favore del portiere italiano che si fa trovare pronto, quando non è sulla traiettoria ci pensa la traversa a fermare un bel tiro dal limite di Carlo di Benedetto nel finale della prima frazione.

Nella ripresa l’Italia vuole mettere la freccia e lo fa con Andrea Malagoli: dopo soli 56 secondi, Ipinazar serve l’attaccante modenese che la mette sotto alla traversa della porta difesa da Audelin. Francia che insiste e ha l’opportunità con un tiro di rigore di Carlo di Benedetto neutralizzato da Gnata mentre Roberto di Benedetto colpisce il palo dopo una conclusione deviata dal portiere. I transalpini riescono ad accorciare a 19’44” con il tiro diretto di Carlo di Benedetto (doppietta per lui, opportunità arrivata dopo il decimo fallo italiano) ma quattro minuti esatti dopo, sempre da tiro diretto (quota dieci falli raggiunta anche dai francesi), ecco il 4-2 firmato da Giulio Cocco che regala l’esultanza finale agli azzurri.

Dopo il 3-3 di Spagna-Portogallo, la classifica vede i lusitani al primo posto a 4 punti seguiti proprio dall’Italia a 3, Spagna a 2 e Francia che chiude a un punto.

ITALIA - FRANCIA   4 - 2  (3-1, 4-3)

Italy: Gnata, Ipinazar, Gavioli, Malagoli, Cocco (C), Cinquini, Compagno, Faccin, Antonioni, Zampoli - Coach: Bertolucci
France: Chambel, Di Benedetto B, Herman, Di Benedetto R, Di Benedetto C (C) - Da Costa, Gefflot, Barengo, Savreux L, Audelin - Coach: Savreux F

Scorers: 1st: 7'56" Malagoli (ITA), 14'50" Di Benedetto C (FRA), 17'11" Cocco (ITA) - 2nd: 0'56" Malagoli (ITA), 19'41" Di Benedetto C (dir.shot) (FRA), 23'40" Cocco (dir.shot) (ITA)
Referees: Silva P (POR), Figueiredo (POR)

Classifica: Portogallo 4 punti, Italia 3 punti, Spagna 2 punti e Francia 1 punto

Tutte le gare degli azzurri in diretta in alta definizione nel solo territorio italiano sulla TV ufficiale di FISR, www.fisrtv.it con il commento di Francesco Ferrari ed il commento di Marcello Bulgarelli, responsabile Settore Tecnico Hockey Pista. Tutte le partite, le interviste e i serrvizi che l'Ufficio Stampa creerà durante l'evento saranno disponibili in podcast sul canale Youtube https://www.youtube.com/FISRhockeypista. Tutte le gare dell'europeo in diretta su europe.worldskate.tv

-