Volleymercato femminile - Kiera Van Ryk, Francesca Michieletto, Terry Enweonwu

Kiera Van Ryk a Bergamo - Francesca Michieletto a Torino - Terry Enweonwu a Conegliano
10.07.2019 14:30 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: dallarivolley.com
Volleymercato femminile - Kiera Van Ryk, Francesca Michieletto, Terry Enweonwu

1.

Arriva dal Canada e si presenta con il biglietto da visita della Miglior Giocatrice del Canada Occidentale per il 2019: Kiera Van Ryk, schiacciatrice della Nazionale canadese, vestirà la maglia della Zanetti Bergamo per la stagione 2019-2020.

Nata a Surrey, nella provincia della Columbia Britannica in Canada, il 6 gennaio 1999, alta 189 centimetri, malgrado i suoi soli 20 anni si è già distinta, nell’ultima stagione agonistica, con i suoi 489 punti (dei quali 68 ace e 398 attacchi) messi a segno con la maglia della University of British Columbia. Oltre il doppio della seconda miglior realizzatrice.

Scelta Miglior Giocatrice da una giuria di 13 allenatori, si segnala come astro nascente sul panorama internazionale, dove si sta facendo notare anche con la maglia della Nazionale canadese.

“Ho iniziato a giocare a pallavolo quando avevo 11 anni – racconta – La scorsa stagione, ho giocato per la University of British Columbia, che è un’università in Canada. E ora ho scelto di giocare per la Zanetti, perché è in una delle migliori leghe al mondo e il club ha una bella storia. Non so ancora molto di Bergamo, ma non vedo l’ora di conoscere il club, le persone e la città !
Prima, però, quest’estate, sarò impegnata con la mia Nazionale: ora siamo in tournée in Peru, poi dovremo pensare alle qualificazioni olimpiche”.

- Come ti descriveresti come giocatore ? E fuori dal campo ?

“Sono competitiva, appassionata e un giocatore che sa fare squadra !
Al di fuori della pallavolo sono indipendente, ma molto legata alla mia famiglia e tranquilla”.

- A Bergamo ritroverai Marcello Abbondanza, tuo commissario tecnico nella Nazionale del Canada fino allo scorso anno. Che tipo di allenatore è ?

“Marcello è un passionale e appassionato al suo lavoro, impegnativo, e ha una grande conoscenza della pallavolo”.
 
LA SCHEDA
Kiera Van Rik nasce a Surrey, nella provincia della Columbia Britannica in Canada, il 6 gennaio 1999. E’ alta 189centimetri.
Arriva alla Zanetti Bergamo dalla University of British Columbia e prima dalla Surrey Christian School.
Con la Nazionale del Canada ha preso parte ai Campionati Mondiali 2018.

-

2.

Francesca Michieletto è il secondo colpo di mercato per la serie A2 del BARRICALLA CUS TORINO VOLLEY in vista della stagione 2019/2020.

Schiacciatrice, 183 cm di altezza, Francesca è nata a Trento il 10 settembre 1997. Per la ventiduenne trentina sarà la sua quinta stagione consecutiva in serie A2, dopo le tre stagioni disputate con la Delta Informatica Trentino e l’ultima, in ordine temporale, tra le fila delle Sorelle Ramonda Ipag Montecchio. Si tratta di una giocatrice di esperienza che potrà dare un contributo importante alla formazione del Centro Universitario Sportivo torinese. Francesca studia Ingegneria dell’Informazione e Organizzazione d’Impresa. Una delle sue grandi passioni è il beach volley e nel 2018 ha ottenuto una storica medaglia d’oro con la maglia della Nazionale italiana nella tappa turca di Samsun del World Tour Femminile in coppia con Carolina Ferraris. Quest’anno, sempre con Ferraris, sta partecipando al Campionato Italiano Femminile.

Queste le sue prime sensazioni da nuova giocatrice cussina: 

“Il CUS Torino è una società sportiva ben strutturata, ma allo stesso tempo è anche una seconda famiglia. Ho sentito parlare molto bene di questa realtà e non posso fare altro che ringraziare tutta la società per aver deciso di puntare su di me. Saremo un gruppo giovane che avrà bisogno di lavorare molto in palestra, ma le premesse sono più che buone. Personalmente sono pronta e molto motivata per iniziare nel migliore modo possibile questa avventura tutti insieme. Ci servirà il massimo supporto anche da parte dei nostri tifosi. Li aspettiamo numerosi al palazzetto”.

-

3

Nel roster 2019/20 dell’Imoco Volley iniezione di talento e gioventù con l’arrivo di Terry Enweonwu, nata a Padova il 12 maggio del 2000, schiacciatrice e opposto proveniente dal Club Italia, attualmente impegnata con la Nazionale Under 20. Terry, origini nigeriane, viene da una famiglia di sportivi con il padre tennista e la mamma campionessa di atletica leggera ed è cugina di Paola Egonu, altro neo arrivo in casa gialloblù.

Da Padova in tenera età si spostò a Parma con la famiglia, e lì i primi passi nel volley fino alla Serie C nell’Energy Volley. Nel 2016 il grande salto con il Club Italia e l’esordio in A1 a 16 anni. L’anno successivo è in A2 con il Club Italia con cui poi è tornata in A1 la scorsa stagione. Nel frattempo gioca con le Nazionali: nel 2017 è argento all’Europeo Under 18 dove viene nominata Miglior Opposto e Miglior Giocatrice del torneo, e partecipa anche al Mondiale dove oltre alla medaglia di bronzo viene nominata Miglior Opposto.

L’abbiamo raggiunta nel ritiro azzurro al Centro Pavesi dove è stata impegnata, oltre che negli allenamenti con coach Bellano, anche nella preparazione degli esami di maturità (Liceo Sportivo): 

"Finita la scuola avrò la possibilità di mettere tutto il focus sulla pallavolo, mi aspetta una stagione molto importante !” 

- Terry, sarà la tua prima stagione “pro”, ti aspettavi di iniziare dal club campione d’Italia ? 

“Non me l’aspettavo assolutamente, fatico ancora adesso a crederci, sono davvero contenta di iniziare la carriera professionistica in un grande club come l’Imoco. Dal di fuori la sensazione è quella dell’ambiente ideale per qualunque giocatrice, si percepisce una grande armonia in squadra e tra la squadra e lo staff, i risultati ne sono la testimonianza. Un sistema che funziona alla grande, mi entusiasma l’idea di farne parte e ringrazio molto la società per avermi dato questa fiducia e una grande opportunità”. 

- Per una giovane come te avere l’esempio visivo di campionesse come quelle che ci sono tra le Pantere sarà importante: 

“Questo mi farà crescere tantissimo, ovvio che non arrivo a Conegliano con le aspettative di giocare molto, so che dovrò guadagnarmi lo spazio. Ma quello di cui sono certa è che ogni giorno potrò imparare tantissimo dalle mie compegna più esperte e crescere sia come giocatrice che sul piano umano, sono qui per apprendere il più possibile e diventare una giocatrice migliore”. 

- Quali sono le tue caratteristiche ? 

“Mi sento abbastanza sicura nell’attacco e nel servizio, invece devo migliorare tanto in ricezione, in questo caso avere davanti Monica De Gennaro sarà davvero molto utile !” 

- C’è Paola Egonu, tua cugina. 

“Più che cugina è una mia sorella maggiore, abbiamo un rapporto speciale e adesso è fantastico ricongiungerci dopo due anni dall’esperienza con il Club Italia. Ci siamo sempre l’una per l’altra e sarà davvero bello ritrovarla all’Imoco. Poi conosco anche altre ragazze, con Fersino siamo qui insieme in ritiro con la Nazionale, e ho conosciuto in questi anni anche Folie e De Kruijf”.

- Hai già giocato da avversaria al Palaverde, ti piace l’idea di avere il pubblico gialloblù dalla tua parte ?

“Guarda, davvero non vedo l’ora ! Era coinvolgente ed emozionante quando ci ho giocato da avversaria, una passione incredibile. Adesso avere tutta questa passione gialloblù dalla mia parte sarà veramente fantastico, sarà una grande esperienza e una carica pazzesca.”

-