Volley femminile - Serie A1, le migliori italiane della 5^ giornata: Chirichella granitica, Mingardi scatenata, vola Bechis

06.11.2019 14:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: oasport.it
Volley femminile - Serie A1, le migliori italiane della 5^ giornata: Chirichella granitica, Mingardi scatenata, vola Bechis

Nel weekend si sono disputate cinque partite valide per la quinta giornata della Serie A1 di volley femminile.

Di seguito le migliori italiane di questo turno di campionato.

CRISTINA CHIRICHELLA. Capitana insostituibile nello scacchiere di Novara, la squadra sta giocando con tre schiacciatrici da inizio stagione e il contibuto in attacco della centrale è estremamente importante: 16 punti (3 muri) e vittoria pesantissima nello scontro diretto con Scandicci.

CAMILLA MINGARDI. Sempre più straripante, convincente e concreta. L’opposto segna 18 punti e trascina Brescia verso la pesantissima vittoria sul campo di Firenze, terza forza del campionato: le lombarde sono sempre più la rivelazione di questo avvio di stagione e l’attaccante si candida per la Nazionale a suon di grandi prestazioni.

MARTA BECHIS. Caserta vince la sua prima partita in Serie A1 e molto del merito va alla palleggiatrice che aziona alla perfezione le micidiali Alexa Gray e Aurea Cruz per sconfiggere l’ambiziosa Monza dopo aver già costretto Conegliano al tie-break nel turno infrasettimanale.

ELENA PERINELI e ANASTASIA GUERRA. Tanta sostanza in ricezione, elevata efficienza in attacco: sono le schiacciatrici, insieme a una vertiginosa Kaja Grobelna, a guidare Chieri verso la vittoria nel derby piemontese contro Cuneo mettendo a segno rispettivamente 11 e 14 punti.

ELENA PIETRINI. Subentra nel terzo set per dare sostegno a Scandicci nel big match contro Novara, fornisce un buon contributo in tutti i fondamentai andando a referto con 12 punti, il 46% in attacco e il 65% in ricezione ma non basta per vincere l’incontro.

LAURA PARTENIO e ANNA NICOLETTI. Filottrano perde nettamente in casa contro Casalmaggiore ma la prestazione delle due attaccanti è rilevante: l’opposto si mette in luce con 18 punti, la schiacciatrice la imita e brilla col 73% in ricezione e il 56% in fase offensiva.

Stefano Villa

-