IGOR Volley Novara - La IGOR vince il Memorial Ferrari

07.10.2019 10:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: agilvolley.com
IGOR Volley Novara - La IGOR vince il Memorial Ferrari

Sabato, 5 ottobre 2019

IGOR in finale al Memorial Ferrari

Sarà tra la Igor Volley di Massimo Barbolini e Busto Arsizio di Stefano Lavarini la finale del terzo Memorial Giampaolo Ferrari, con le azzurre che hanno superato per 3-0 Bergamo nella seconda semifinale, dopo il successo per 3-1 di Busto Arsizio su Monza nella prima sfida di giornata. L’appuntamento è per le 15 di domenica con la finale per il terzo posto, a seguire poi la finalissima che metterà in palio la terza edizione dell’ormai tradizionale torneo precampionato.

Igor in campo con Hancock in regia e Mlakar opposta, Veljkovic e Chirichella al centro, Di Iulio e Vasileva in banda e Sansonna libero; Bergamo con Smarzek opposta a Mirkovic, Olivotto e Melandri al centro, Samara e Mitchem in banda e Sirressi libero.

Di Iulio accelera subito in battuta (4-1, ace) e Mlakar fa 6-2 in diagonale, Smarzek reagisce (6-5) e dopo il nuovo break azzurro (10-7) un muro ospite vale il pari a quota 10. Mlakar scappa di nuovo (12-10) e Hancock a muro trova il 16-13 ma Loda entra e guida la rimonta ospite (18-18) con le orobiche che passano addirittura avanti sul 20-21 con l’ace di Smarzek. Chirichella sorpassa (23-22, primo tempo), Mlakar fa 24-22 (ace) e al secondo tentativo è ancora Chirichella a chiudere al centro per il 25-23.

Novara riparte forte con Vasileva che prima si sblocca sul 4-1 e poi va a segno prima a muro e poi in parallela per l’11-5, mentre Abbondanza sfrutta entrambi i timeout a sua disposizione. Novara non rallenta (14-7) e il muro di Veljkovic su Loda vale il 20-11, preludio al 25-12 a firma ancora della centrale serba.

Mlakar fa subito il vuoto (3-1 in maniout, poi 5-1 con un diagonale strettissimo) e dopo il timeout di Abbondanza Mitchem prova a rientrare con l’ace dell’8-5. Di Iulio allunga sull’11-6, poi trova l’ace del 16-10 e Veljkovic va a segno in primo tempo per il 18-11; Barbolini inserisce anche Gorecka, mentre la solita Di Iulio fa 21-14 in diagonale e Mlakar chiude i conti a muro, per il 25-16.

Iza Mlakar (opposto Igor Gorgonzola Novara): “Siamo contente, per noi era un test importante contro un avversario di serie A1 e credo che abbiamo disputato una buona prestazione, soprattutto con il giusto atteggiamento. Domani ci sarà un’altra partita cui teniamo sia perché è la finale di questo torneo importante per la società, sia perché è l’ultimo test prima dell’inizio del campionato. L’obiettivo è quello di fare un’altra bella partita, magari crescendo ulteriormente anche rispetto alla prestazione della semifinale”.

Igor Gorgonzola Novara – Zanetti Bergamo 3-0 (25-23, 25-12, 25-16)
Igor Gorgonzola Novara: Mlakar 14, Bolzonetti ne, Morello ne, Napodano, Piacentini ne, Gorecka, Di Iulio 10, Chirichella 7, Sansonna (L), Hancock 3, Arrighetti ne, Vasileva 8, Veljkovic 10. All. Barbolini.
Zanetti Bergamo: Smarzek 14, Imperiali (L) ne, Olivotto 4, Sirressi (L), Civitico, Prandi 1, Samara 1, Melandri 5, Mitchem 4, Loda 5, Mirkovic 3. All. Abbondanza.

Saugella Monza – Unet E-Work Busto Arsizio 1-3 (25-14, 19-25, 14-25, 23-25)
Saugella Monza: Ortolani 16, Mari Paraiba 13, Squarcini 4, Heyrman 7, Di Iulio, Skorupa 1, Begic 12, Danesi 8, Orthmann ne, Meijners ne, Obossa 3, Bonvicini (L) ne, Parrocchiale (L). All. Dagioni.
Unet E-Work Busto Arsizio: Bici 21, Herbots 17, Negretti, Gennari 14, Cumino, Orro 1, Leonardi (L), Villani 2, S. Bonifacio 8, Berti 8, G. Bonifacio ne. All. Lavarini.

-

Domenica, 6 ottobre 2019

La IGOR vince il Memorial Ferrari

Secondo successo per la Igor Volley, che dopo il trionfo nella prima edizione conquista anche la terza edizione del Memorial Ferrari superando in rimonta al tie-break Busto Arsizio. Guidate da Micha Hancock (premiata MVP del torneo), le azzurre annullano addirittura un match point ai vantaggi del terzo set prima di ribaltare il match chiudendo sul 3-2.

Partono meglio le ospiti (1-5), che mantengono le distanze sul 3-8 e allungano ulteriormente sul 3-10 con Herbots in pipe. Barbolini ferma due volte il gioco, Di Iulio reagisce (6-10) ma Gennari firma la fuga sul 7-13 e Novara prova poco alla volta a ricucire lo strappo (16-20, poi 18-21 con Mlakar) ma sull’errore in battuta di Veljkovic il set si chiude 21-25.

Hancock e Mlakar (7-3) danno il ritmo in battuta, Lavarini ferma il gioco e Busto Arsizio prova a rientrare sul 10-8 con Bici (12-11) e un errore di Vasileva (14-14) che resettano lo score. Herbots scappa in pipe (15-18), bici fa 16-22 e nonostante il tentativo della neoentrata Bolzonetti a muro (19-23), le ospiti chiudono ancora con Herbots sul 20-25.

Chirichella parte forte in fast (4-1), Hancock fa 8-3 e poi orchestra al meglio l’attacco con Di Iulio che doppia quasi le avversarie sul 16-9 mentre Lavarini chiama a rapporto le sue. Bici in battuta riapre la contesa (17-16) e sul 19-20 Busto trova addirittura il sorpasso: le ospiti hanno anche il match point sul 25-26, dopo due set ball annullati, ma Di Iulio reagisce e fa 28-26 a rete.

Hancock e Veljkovic lanciano la Igor (4-2), Berti ricuce in fast (7-7) ma è ancora la regista americana a propiziare di seconda il break sul 14-11; Busto Arsizio rimane in scia, ma Di Iulio fa 20-16 in battuta e Vasileva, con due punti in successione, firma il 23-17. Ancora la bulgara, poco dopo, chiude i conti sul 25-20 e manda le squadre al tie-break.

Mlakar parte subito bene (3-1, parallela), Vasileva mantiene le disatanze (5-3) che Novara porta fino al cambio campo, con l’8-6 azzurro. Di Iulio allunga (10-7), Veljkovic (12-9) e Chirichella (13-10) avvicinano il traguardo e l’errore di Gennari vale il match point; chiude Hancock, a muro, sul 15-11.

Micha Hancock (regista Igor Gorgonzola Novara): “Era un test molto importante, a pochi giorni dall’inizio del campionato, con una squadra che difende molto come Busto Arsizio. Eravamo sotto 0-2, in difficoltà, e ne siamo uscite giocando in maniera compatta, reagendo nel modo migliore al momento negativo e anche per questo è un successo importante. Ora continueremo a lavorare per crescere ancora in vista dei prossimi impegni”.

La Igor Volley desidera fare chiarezza riguardo le condizioni della sua tesserata Jovana Brakocevic Canzian. A seguito di problemi fisici riscontrati a inizio preparazione, l'atleta giovedì è stata sottoposta a intervento di pulizia meniscale al ginocchio sinistro. L'intervento, eseguito dall'equipe diretta dal professor Boschi, è riuscito e nei prossimi giorni le condizioni dell'atleta saranno valutate per stimare i tempi di recupero.

Igor Volley precisa di non aver comunicato prima nulla riguardo le condizioni della sua tesserata, assecondando un desiderio espresso in proposito dalla stessa atleta. A seguito della divulgazione, tramite fonte terza, della notizia dell'intervento, la società ha ritenuto opportuno fare chiarezza onde evitare possibili equivoci e imprecisioni.

Igor Gorgonzola Novara – Unet E-Work Busto Arsizio 2-3 (21-25, 20-25, 28-26, 25-20, 15-11)
Igor Gorgonzola Novara: Mlakar 16, Bolzonetti 1, Morello, Napodano, Piacentini ne, Gorecka, Di Iulio 14, Chirichella 13, Sansonna (L), Hancock 7, Arrighetti ne, Vasileva 14, Veljkovic 10. All. Barbolini.
Unet E-Work Busto Arsizio: Bici 23, Herbots 16, Negretti, Gennari 9, Cumino 1, Orro, Leonardi (L), Villani 8, S. Bonifacio 6, Berti 9, G. Bonifacio 1. All. Lavarini.
MVP: Micha Hancock

Zanetti Bergamo - Saugella Monza 2-3 (25-18, 15-25, 25-23, 18-25, 16-18)
Zanetti Bergamo: Smarzek 17, Imperiali (L), Olivotto 8, Sirressi (L), Civitico, Prandi, Samara 9, Melandri 10, Mitchem 23, Loda 5, Mirkovic 2. All. Abbondanza.
Saugella Monza: Ortolani 23, Mari Paraiba 9, Squarcini 8, Heyrman 7, Di Iulio 3, Skorupa 1, Begic 8, Danesi 4, Orthmann ne, Meijners ne, Obossa 20, Bonvicini (L), Parrocchiale (L). All. Dagioni.

-