Rassegna stampa - LA STAMPA: "A Novara tanti indizi sull’allenatore, il ds Ludi verso la scommessa Viali"

Addio a Di Carlo, gli azzurri sembrano voler puntare sul coach reduce dalla salvezza a Cuneo
12.06.2018 09:00 di Roberto Krengli Twitter:   articolo letto 67 volte
Fonte: lastampa.it
William Viali
William Viali

Ancora una manciata di giorni e il Novara siglerà l’accordo con il suo nuovo allenatore: dopo aver chiuso la parentesi Domenico Di Carlo, con cui in ogni caso il club dovrà discutere la rescissione del contratto, il ds Carlalberto Ludi è al lavoro per definire chi ne prenderà il posto.

Questa settimana sarà quella decisiva, come del resto aveva annunciato il dirigente alla sua presentazione ufficiale del 29 maggio: «Entro metà giugno conto di fare la scelta».  

Il favorito

Il principale candidato resta William Viali, 43 anni, che lascerà il Cuneo dopo aver centrato la salvezza in C ai playout battendo nella doppia sfida il Gavorrano. Negli ultimi mesi il tecnico è stato seguito da vicino da Ludi, che ne ha apprezzato la capacità di fare gruppo e di creare un’identità solida pur con tutte le difficoltà legate all’organico e alla classifica dei piemontesi. Viali ha peraltro allenato anche Nico Schiavi, che tornerà alla base, e nella stagione 2016/2017 al Sudtirol poteva contare come vice in panchina su Massimiliano Guidetti: l’ex attaccante del Gozzano è oggi il secondo di Giacomo Gattuso alla guida della Primavera azzurra, che ha vinto il campionato Primavera 2 ma non potrà essere promosso nella categoria superiore per la contemporaneo retrocessione di Casarini e compagni. A Viali, che ha già dato piena disponibilità al Novara piazzando l’azzurro in cima alle sue destinazioni preferite, non resta che attendere la risposta definitiva del club.  

L’unico intoppo per lui potrebbe essere l’inserimento improvviso di un nuovo candidato. Oltre a un imminente contatto con Paolo Bianco del Siracusa, che però è staccato nell’elenco dei possibili successori di Di Carlo e quindi non può insidiare il lombardo, tra oggi e domani Ludi dovrebbe fare il punto con un ulteriore tecnico su cui la società mantiene il massimo riserbo. Il primo contatto con «mister X», in gran segreto, è stato compiuto nei giorni scorsi e le parti si sono lasciate con l’intenzione di aggiornarsi nella prima metà di questa settimana: se il riscontro di questo atteso confronto non avesse un risvolto positivo, per Viali si spalancherebbero le porte del Novara. 

Gli outsider

Nel frattempo stanno infatti scemando le percentuali degli altri allenatori sondati dal ds e che già nello scorso fine settimana erano in ritardo nella corsa alla panchina: da Fabio Caserta della Juve Stabia a Mauro Zironelli del Mestre, che oggi firmerà la rescissione con il club veneto per poi passare al Pordenone dopo aver scartato l’ipotesi Avellino. Anche Paolo Zanetti del Sudtirol va ormai escluso dalla lista ristretta di nomi, mentre Michele Mignani del Siena tornerebbe in gioco solo se i toscani facessero una retromarcia improvvisa dopo averlo di fatto blindato per il futuro. A quel punto però si aprirebbe una trattativa destinata ad andare per le lunghe e complicata dalla durata del contratto di Mignani, che scade nel 2019. Sarebbe insomma un paradosso per il Novara, che spera invece di chiudere a breve la partita sul nome del prossimo allenatore. 

Filippo Massara