Top & Flop di Renate-Novara

25.10.2019 16:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: tuttoc.com
Top & Flop di Renate-Novara

Si è chiusa la gara fra Renate e Novara, giocata allo stadio "Città di Meda" valida per l'undicesima giornata del girone B di serie C: 1-1 il punteggio finale. Un risultato che fotografa l'andamento di una gara caratterizzata da molto tatticismo ed equilibrio, i piemontesi si sono fatti preferire a tratti per il possesso di palla, faticando però a rendersi pericoloso mentre i nerazzurri hanno coperto i propri sedici metri proponendosi con verticalizzazioni in avanti, palesando poca lucidità. In cronaca, al 5' ci prova Grbac su punizione con palla alta sopra la traversa, risponde la formazione ospite con Piscitella che pesca Bortolussi in area, si chiude la retroguardia di casa. Il vantaggio del Novara arriva al tramonto della prima frazione: cross ancora di Piscitella a trovare sul secondo palo Bortolussi, il quale anticipa Satalino e spedisce la palla in rete fra le proteste dei giocatori di casa per un presunto tocco di mano dell'attaccante. La reazione del Renate è pronta e ad inizio ripresa Anghileri firma il pareggio con un sinistro da dentro l'area che piega le mani a Marchegiani. Le due squadre provano a superarsi finendo però per annullarsi.

Vediamo i migliori e i peggiori del confronto

TOP

Anghileri (Renate): il più continuo e determinato della compagine nerazzurra, fornisce il suo apporto alla manovra offensive spingendo sulla corsia di sinistra. Ad inizio ripresa è abile con un ottimo inserimento senza palla a raccogliere l'assist di Galuppini, sparando un sinistro che sorprende Marchegiani. Anche in fase di non possesso si mostra solido. CUORE E MUSCOLI

Buzzegoli (Novara): gestisce le operazioni con maestria nella zona nevralgica del campo dettando i tempi tempi del gioco piemontese. Non disdegna di proporsi in avanti quando se ne presenta la necessità, nel secondo tempo si mette in proprio con un tiro dalla lunga distanza. CERVELLO

FLOP

Guglielmotti (Renate): notevole passo indietro rispetto alle precedenti uscite per l'esterno destro nerazzurro, fatica a proporsi con incisività in avanti chiuso con efficacia dai difensori piemontesi, in fase di non possesso in alcune circostanze appare poco preciso in più commette alcuni errori nel fraseggio. IMPRECISO

Capanni (Novara): nella morsa dei difensori del Renate non riesce ad essere incisivo, si costruisce una occasione nell'ultimo quarto d'ora, ma trova Satalino che gli sbarra la strada. A CORRENTE ALTERNATA

Stefano Scarpetti 

-