Le pagelle di NOVARA - JUVENTUS U23

27.08.2019 19:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: novara.iamcalcio.it
Riccardo Collodel
Riccardo Collodel

NOVARA

Marchegiani 6,5: Puntuale in uscita, è sembrato molto sicuro di sé stesso nel bloccare la sfera. Molto dentro alla partita nonostante pochi interventi.

Cassandro 6,5: Il millennial sbucato dal nulla gioca 90 minuti nel suo esordio fra i pro dimostrando solidità e poco imbarazzo negli uno contro uno. Non male anche in spinta, la sua prima è ok.

Sbraga 6,5: Nessuna "sbragata", gioca semplice e rischia poco. Veterano in una difesa di teenager, i bianconeri per fare male ci provano da fuori o dai lati.

Pogliano 6,5: Giocatore sul quale si erano sprecate ironie, esordisce al "Piola" con una rete decisiva, seppur fortunosa. Concede qualcosa in velocità agli avanti torinesi ma con movimenti preventivi evita di farsi tagliare fuori.

Cagnano 6,5: Giovane, ma l'esperienza superiore a qualche compagno già emerge nel modo in cui guadagna fallo o infastidisce l'avversario. Terzino e centrale nei momenti di emergenza della gara, mette la museruola a Zanimacchia.

M.V.P. COLLODEL 7: Primo tempo intenso in cui dimostra personalità, intraprendenza e vigore atletico. Notevole il tocco e dribbling a Muratore per incunearsi in area da destra. Il gol è la ciliegina nella prestazione del figliol prodigo che si prende il Novara. E gli applausi.

Fonseca 6,5: Va ad intermittenza, ma il giocatore "under construction" è ormai pronto. Il piede delicato recapita palloni a decine di metri di distanza, i movimenti sono giusti. Cala un po' alla distanza e pecca in qualche frangente nella copertura centrale.

Bianchi 6: Il ruolo di punto di riferimento in una squadra molto verde gli giova. Mena e corre, anche se le giocate importanti le fanno i suoi compagni.

Piscitella 5,5: Ha voglia di fare e mettersi in mostra, forse troppa e forza qualche giocata finendo per sbagliare più del dovuto. Il ragazzo però sembra esserci con la testa - anche valutando il sacrificio in copertura - e in un paio di occasioni ha mostrato un bagaglio tecnico fuori categoria.

Gonzalez 6: Libero di spaziare, va a cercarsi la palla dove lo porta l'istinto. Naviga fra la destra ed il centro dell'attacco, propiziando l'uno a zero con un tiro sbilenco che ne premia la perseveranza.

Bortolussi 6: Forse non ha nemmeno calciato a rete ma ha fatto vedere doti tecniche ed atletiche, capacità di dialogare coi compagni e una maturità da attaccante completo. Sarà molto utile alla causa azzurra.

- Nardi 6,5: Entra come un veterano mettendo in campo forza, tecnica e capacità di inserimento. Porta in area la palla del 2-0, sfiora il terzo gol nel recupero. Mezz'ora alla grande, ormai una certezza.

- Bellich 6: Aggressivo, forse troppo, prende un giallo e rischia di andare oltre con un intervento in ritardo. Forse è quello che serviva però agli azzurri in quel momento, il messaggio fatto pervenire: non si passerà facilmente. Banchieri può contare anche su di lui.

 - Schiavi s.v.

All. Banchieri 7: Esordio al top, superando un'avversaria tecnicamente superiore grazie a pragmatismo, umiltà e... fortuna. Primi punti da allenatore pro per il tecnico che sceglie con intelligenza un 4-3-3 che alla fine è un 4-4-2 mascherato con un atteggiamento umile e di grande rispetto dell'avversario. Qualche episodio e la buona gamba degli azzurri permette al Novara di uscire alla distanza e di portare a casa un successo davvero prezioso.

-

JUVENTUS U23

Loria 6; Di Pardo 5,5, Del Fabro 5,5, Coccolo 6, Beruatto 6; Muratore 5; Zanimacchia 5, Clemenza 6,5, Touré 5,5, Olivieri 5; Lanini 6.

All. Pecchia: 5.5

-

Stefano Calabrese

-