Squadre "materasso" nei Gironi A e C, ma nel Girone B ... (di Gianluca Savoldi)

05.02.2019 11:00 di Roberto Krengli Twitter:   articolo letto 41 volte
Fonte: tuttoc.com
Gianluca Savoldi
Gianluca Savoldi

La scorsa settimana ho definito il girone A come il più impegnativo per la maggior presenza di “teste di serie”, che rendono la volata per la promozione davvero agguerrita. Ho fatto l’esempio del Pisa, decimo in classifica nonostante i grandi sforzi del club toscano che meno di 2 anni fa giocava il campionato di serie B; un esempio per far capire che, indipendentemente dalle responsabilità della dirigenza, è fuori discussione che la concorrenza sia fortissima.

Nel girone A però, come nel girone C, ci sono delle “squadre materasso”. Tra Pro Vercelli capolista a 45 punti (con 2 partite ancora da recuperare) e Arzachena (penalizzata di 1 punto) ci sono ben 31 lunghezze, senza contare Pro Piacenza, penalizzata di 8 punti e ultimissima a quota 9 e Entella che ha un ritardo sulla Pro Vercelli di 6 punti ma ha anche disputato 3 gare in meno. 

Tra Juve Stabia (48-1=47) e Paganese ci sono addirittura 38 punti e non considero il Matera ormai fuori classifica (-16). 

La classifica del girone B invece è molto corta, racchiude tutte le partecipanti in 20 punti ed è decisamente il più equilibrato. Mi verrebbe da dire che ogni settimana ci sono risultati sorprendenti ma è più corretto asserire che pronostici scontati non ce ne sono. Il Pordenone sembra dominare il campionato con grande consapevolezza e la vittoria casalinga contro la “terribile” (in senso positivo) Imolese è una prova di grande maturità. In mancanza della Ternana è toccato alla Triestina mettere pressione alla prima della classe, ma sembrerebbe che Monza e Feralpisalò, dopo un avvio difficile, abbiano trovato la strada...

Gianluca Savoldi