Il punto sulla Serie C - Il vento del cambiamento, le novità del 2020 (di Luca Bargellini)

07.02.2020 11:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: tuttoc.com
Luca Bargellini
Luca Bargellini

Fra poche ore prenderà il via la sesta giornata di campionato di questo 2020. La prima con gli organici completamente assestati dopo il calciomercato invernale (lo scorso weekend alcuni nuovi acquisti non erano ancora a disposizione). Le precedenti cinque, però hanno dato alcuni segnali, tutt’altro che sottovalutabili, in tutti e tre i gironi.

GIRONE A

Giana Erminio - A Gorgonzola finora hanno raccolto 20 punti. Dieci di questi sono arrivati nel nuovo anno, con tre vittorie messe a referto e dieci gol realizzati. Uno per ogni punto raccolto. La lotta salvezza è ancora complicata, con Pergolettese, Pianese e Gozzano a distanza ridottissima, ma l’aspetto emotivo non è da sottovalutare. E il prossimo turno contro l’Alessandria è quello che ci vuole.

Pistoiese - Gli arancioni di Giuseppe Pancaro sono l’unica formazione, assieme all’inarrestabile Monza, ad essere ancora imbattuta nel nuovo anno. Tre pareggi e due vittorie hanno mosso la classifica in maniera continuativa per i toscani nelle ultime settimane, tanto che la zona playoff è tornata ad essere una realtà. Ottima anche la tenuta difensiva, con appena tre reti al passivo. Bisogna invece che aumenti la prolificità in avanti perché le cinque reti messe a segno nel 2020 sono poche, anzi pochissime.

GIRONE B

SudTirol - Vicenza e Reggiana guidano il girone, ma è il SudTirol ad attirare l’attenzione in questo periodo. Fishnaller è tornato dal Catanzaro con l’intento di completare il fronte offensivo, ma la squadra di Bolzano si è imposta anche prima dell’integrazione del colpo del mercato invernale. I 12 gol segnati ne sono la riprova, con l’exploit contro l’Arzignano che ha suonato la sveglia.

Gubbio - Bene, anzi benissimo, gli umbri. Nella lotta salvezza si sono rilanciati alla grande, grazie ai dieci punti messi a referto nel 2020. Un bottino nettamente superiore a quello messo da parte dalle altre rivali per il mantenimento della categoria: +8 rispetto al Cesena, +5 sulla Fermana, +4 sul Ravenna e +3 sulla Vis Pesaro. Non male, davvero non male.

GIRONE C

Teramo - Anche qui il nuovo anno ha portato un vento di novità. La Reggina punta alla Serie B, con Bari, Ternana e il Catanzaro assoluto protagonista del mercato hanno tutti i riflettori addosso. Eppure il 2020 ha dato spazio a chi nessuno si aspettava: il Teramo. Dodici punti raccolti, quattro vittorie e appena un gol incassato fanno dei biancorossi la formazione più in vista del girone.

Casertana - I campani sono il contraltare perfetto di quanto detto sul Teramo. Quattro punti appena nelle ultime cinque giornate e neanche una vittoria. Quattro come i gol segnati e le lunghezze di distanza dalla zona playout. E pensare che lo scorso anno a Caserta si sognava la Serie B.

NB - Il calendario dice 7 febbraio. Fra un mese o poco più il Monza protagonista del campo e del mercato potrebbe festeggiare la promozione in Serie B. Prima ancora che finisca il mese di marzo. Pazzesco.

Luca Bargellini

-