In ricordo di Giampiero Armani, petroliere italiano, presidente azzurro nel biennio 1994-96

Nel 2021 Tuttonovara ricorda, nel giorno anniversario della nascita, i calciatori, gli allenatori, i dirigenti e i membri dello staff del Novara Calcio che ora sono nell'Azzurro del cielo
15.09.2021 09:45 di Roberto Krengli Twitter:    vedi letture
Fonte: varie
Giampiero Armani
Giampiero Armani
© foto di lastampa.it

Il 15 settembre 1932 nacque a Bettola, comune della provincia di Piacenza, in Lombardia, Giampiero Armani, petroliere italiano.

Armani fu presidente del Novara Calcio nel biennio 1994-96.

Morì il 5 giugno 2017 a Novara, all'età di 84 anni.

Tuttonovara gli rivolge un caro ricordo.

-

Giampiero Armani negli anni '90 con il fratello Dino ebbe per un periodo la maggioranza della società petrolifera Tamoil Italia Spa (Tamoil è il marchio commerciale con il quale è conosciuta Oilinvest, società petrolifera con sede nei Paesi Bassi e siti estrattivi in Libia).

Appassionato di calcio, il suo nome, con quello del fratello, è legato al Milan, di cui fu azionista all'epoca della presidenza Farina, prima che il club passasse a Silvio Berlusconi.

Residente a Milano, divenne novarese di adozione e andò a vivere a Trecate.

Nel 1994 diventò Presidente del Novara Calcio ed è ricordato nella storia del club per aver vinto il primo campionato nel nuovo stadio di Viale Kennedy: era il ’96 e sotto la sua gestione gli azzurri festeggiarono il ritorno in C1 dopo 15 campionati. Nello stesso anno, Armani lasciò il Novara dopo alcuni screzi con il resto della dirigenza composta da Franco Montipò ed Adriano Bossetti. Al Novara, Armani era già stato vicino anche negli anni '80 prima dell’arrivo del ministro Franco Nicolazzi.

Armani, tra il 1980 e il 1983 è stato anche presidente della 'Federazione italiana di tiro a volo', per poi ricoprire, negli anni successivi, il ruolo di massimo dirigente della 'Confederazione europea di tiro'. 

-

fonti varie

-