Volleymercato femminile - Serie A1 2020-2021: i colpi di mercato squadra per squadra, Conegliano in pole e poi tanto equilibrio

05.08.2020 14:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: oasport.it
Volleymercato femminile - Serie A1 2020-2021: i colpi di mercato squadra per squadra, Conegliano in pole e poi tanto equilibrio

Il primo obiettivo è stato raggiunto dalla Serie A1 femminile di volley: non perdere gran parte delle star, protagoniste delle ultime stagioni, a partire dalla stragrande maggioranza delle giocatrici che compongono la Nazionale azzurra allenata da Davide Mazzanti.

Conegliano di fatto ha mantenuto lo stesso organico stellare dello scorso anno rinforzando la panchina con l’arrivo delle schiacciatrici Gicquel (Nantes) e McKenzie Adams (Schwerin), del secondo libero Caravello (Martignacco), delle centrali Butigan (Zagabria) e Fahr (Firenze). 

Novara ha cambiato l’opposta: via la serba Brakocevic e spazio alla polacca Smarzek, proveniente da Bergamo. In banda ci saranno Caterina Bosetti (da Casalmaggiore) e Herbots, da Busto Arsizio, da dove arriva anche l’altra centrale, la statunitense Washington.

Poche novità tra le titolari per Scandicci che, perse Bricio e Sloetjes, punta su Stysiak e Pietrini come schiacciatrici titolari e sulla centrale serba Popovic, proveniente da Casalmaggiore, mentre per la panchina sono arrivate Drewniok (Schwerin), Cecconello (Roma), Carocci (Cannes) e Samadan (Stoccarda). 

Intriganti le novità in casa Saugella Monza dove arriva in regia Alessia Orro, ex Busto, nel ruolo di opposta la belga Van Hecke da Cuneo e per la panchina il martellio Hryshkevich-Davyskiba.

Rivoluzione per Busto Arsizio che ha cambiato la nazionale ingaggiando la statunitense Poulter da Chieri e l’opposta Mingardi da Brescia. In arrivo anche Alexa Gray da Scandicci in banda in diagonale con Gennari e al centro tutte e quattro le centrali nuove di zecca con Olivotto (ex Bergamo) e Stevanovic (ex Scandicci) che potrebbero partire titolari ma con la cubana Herrera Blanco (ex Cannes) e Botezat (ex Conegliano) che potrebbero trovare spazio. Attenzione anche alla spagnola Escamilla in arrivo dalla Germania (Potsdam).

Rivoluzione anche a Casalmaggiore con Lloyd, ex Eczacibazi, in palleggio, Rosamarina Montibeller, ex Perugia, opposta, Partenio, ex Filottrano e Bajema, da Washington, in banda, Melandri (ex Bergamo), in diagonale con Stufi al centro e, sempre da Bergamo, Siressi libero.

Riparte dal nucleo della scorsa stagione ma con alcuni innesti di qualità Il Bisonte Firenze, che aggiunge ad un organico giovane e molto interessante l’alzatrice Carlotta Cambi, in odore di azzurro, proveniente da Cuneo, la schiacciatrice Guerra, proveniente da Chieri e la centrale olandese Belien, che arriva dal Galatasaray. Per la panchina, ma non solo, si aggiungono alla rosa Hashimoto (Dinamo Bucarest), Van Gestel (Stoccarda), Enweonwu (Conegliano), Panetoni (Club Italia) e Kone (Club Italia).

A Chieri alle partenze “pesanti” di Poulter, Akrari, Guerra e Rolfzen hanno fatto seguito gli arrivi di Mayer, alzatrice argentina, dal Flamengo (Brasile) che se la giocherà con Bosio per il posto da titolare e gli arrivi della statunitense Alhassan (ex Caserta) e di Zambelli da Cuneo al centro e dell’altra statunitense Frantti, ex Rzeszow in Polonia.

Cuneo, invece, sarà totalmente rivoluzionata e avrà Signorile, di rientro dall’esperienza francese del Cannes, in regia, Bici, ex Busto Arsizio opposta. In banda giocheranno due fra Degradi, proveniente da Brescia, la greca Strantzali proveniente dal club polacco del Legionovia e la polacca ex Novara Gorecka. Al centro la cipriota Zakchayou, ex Olympiacos e poi le due confermate Candi al centro e Zannoni libero. Gli altri nuovi arrivi: Fava (Sassuolo), Turco (Firenze) e la serba Stijepic dal campionato kazako.

A Brescia le novità saranno in banda con Angelina, reduce da un ottimo campionato a Filottrano, e l’olandese Jasper (ex Aachen in Germania) e al centro con Berti, ex Busto Arsizio e Veglia, ex Casalmaggiore. In arrivo anche Moretto da Filottrano e Decortes da San Giovanni in Marignano per una panchina di qualità.

A Bergamo si ripartirà dalle due portoricane, l’alzatrice Valentin-Anderson, ex Rzeszow in Polonia, e la schiacciatrice Enright, ex Cuneo. Da Conegliano, invece, arriva il libero Fersino, l’opposta sarà la statunitense Faucette-Johnson. le centrali saranno Dumancin (dallo Schwerin) e Moretto (ex Filottrano).

Bel colpo, infine di Perugia che, per puntare alle zone alte della graduatoria, ha prelevato la diagonale di Monza, composta da Di Iulio al palleggio e Ortolani opposta. Dalla Dinamo Mosca arriva la banda ceca Havelkova, che giocherà in diagonale con Angeloni, mentre al centro saranno schierate, entrambe provenienti da Istanbul, la belga Aelbrecht e la olandese Koolhaas. In arrivo anche la slovena Mlinar  da Dresda e Agrifoglio da Cuneo.

A Caserta, in attesa del via libera della CEV per il tesseramento di alcune giocatrici, squadra completamente nuova: Bruna Lemos in palleggio (dal Socuellamos, Spagna), Kubura (da Dresda), opposta, Bokan (dalle Filippine) e Dimitrova da Dudingen in banda, le centrali al momento Padula (da Offanengo) e Di Tommaso (da Noci).

Enrico Spada

-