Volleymercato femminile - Michela Rucli e Beatrice Berti

Michela Rucli a Trento - Beatrice Berti a Trento
26.07.2021 14:30 di Roberto Krengli Twitter:    vedi letture
Fonte: dallarivolley.com
Volleymercato femminile - Michela Rucli e Beatrice Berti

1.

Dal Friuli Venezia Giulia a Trento, passando per gli Stati Uniti d’America. Classe 1996, nata in provincia Udine, Michela Rucli approda in maglia gialloblù dopo due stagioni in serie A2 all’Itas Fiera Martignacco, società che nel 2019 ha riabbracciato la centrale friulana dopo un’esperienza formativa di quattro anni in America. Tra il 2015 e il 2019, infatti, la Rucli frequentato il corso di laurea “Business Economics” all’Hofstra University di New York, giocando nella squadra di pallavolo del college.

Centrale di 185 centimetri, nelle ultime due stagioni ha vestito la maglia di Martignacco mettendosi in luce in serie A2, mostrando interessante qualità sia nel fondamentale dell’attacco, sia in quello del muro.

«Sono davvero contenta e non vedo l’ora di iniziare quest’avventura – commenta Michela Rucli –. È la mia prima esperienza in serie A1 e sono felice di potermi mettere in gioco e confrontarmi con la massima categoria. Il Trentino è un posto meraviglioso e Trento mi sembra una bella città in cui si possa lavorare molto bene. La Trentino Rosa è un’ottima squadra e una bella opportunità per me per cercare di migliorarmi. Lo staff tecnico e la rosa mi hanno davvero convinto, quindi non vedo l’ora di iniziare a lavorare per il raggiungimento degli obiettivi di questa stagione».

La scheda di Michela Rucli

Luogo di nascita: Udine
Data di nascita: 1 maggio 1996
Ruolo: centrale
Altezza: 185 cm

Carriera
2021/2022 Delta Despar Trentino A1
2020/2021 Martignacco A2
2019/2020 Martignacco A2
2015/2019 Hofstra University New York
2014/2015 Libertas Martignacco B1

-

2.

Padovana, classe 1996, nelle ultime cinque stagioni ha sempre calcato i parquet di serie A1, per quattro anni con la maglia della Unet E-work Busto Arsizio e nell’ultima stagione con quella della Banca Valsabbina Millenium Brescia. Sarà Beatrice Berti a rimpiazzare nella rosa trentina Silvia Fondriest e a completare un parco centrali che può già contare sulla confermata Eleonora Furlan e su un altro volto nuovo annunciato poche ore fa, quello di Michela Rucli.

Alta 192 centimetri, Beatrice è cresciuta e maturata prima nella Pallavolo Arcobaleno Padova e successivamente tra le fila del Club Italia. Compie la trafila nelle nazionali giovanili italiane: nel 2013 viene convocata nella selezione Under 18 con cui si aggiudica la medaglia d’argento al campionato Europeo di categoria; passa quindi alla nazionale Under 19, in seguito all’Under 20 con cui vince lamedaglia di bronzo al campionato mondiale 2015, ed infine all’Under 23. 
Nel 2017 ottiene le prime convocazioni nella nazionale maggiore, con cui, nel 2019, si aggiudica la medaglia d’argento alle Universiadi. Giocatrice molto dotata dal punto di vista fisico, ha nella fast il suo colpo migliore ma anche nel fondamentale del muro si disimpegna egregiamente. Lo scorso anno, a Brescia, Beatrice ha realizzato 173 punti personali, con il 48,88 di positività in attacco e una media di 0,89 muri a set.

“Sono molto contenta di entrare a far parte di questo progetto – spiega Beatrice Berti –; nella sua prima stagione da neopromossa Trento ha fatto molto bene, dimostrando quanto il gruppo e il gioco di squadra facciano la differenza. L’obiettivo di quest’anno è consolidare la presenza della società nella massima serie, lavorando duro in palestra e cercando di trovare nel gruppo e nell’entusiasmo la nostra forza. Sono convinta che facendo questo riusciremo a toglierci delle belle soddisfazioni. Trentino Rosa e coach Bertini mi hanno dato fiducia, mi metterò a disposizione della squadra per dare il mio contributo“.

-