Volleymercato femminile - Maria Luisa Cumino, Mckenzie Adams e Alessia Mazzon

Maria Luisa Cumino a Trento - Mckenzie Adams a Conegliano - Alessia Mazzon a Mondovì
26.06.2020 14:30 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: dallarivolley.com
Volleymercato femminile - Maria Luisa Cumino, Mckenzie Adams e Alessia Mazzon

1.

Una conferma e una novità. Dopo aver affidato nuovamente la panchina della squadra a Matteo Bertini, la Delta Informatica Trentino apre il proprio mercato ufficializzando i nomi della diagonale principale palleggiatore-opposto della prossima stagione.

In posto-2 la graditissima conferma di Vittoria Piani, che vestirà dunque per il secondo anno consecutivo la maglia di Trento dopo la brillante stagione disputata fino all’improvviso stop per l’emergenza Covid-19.
«A Trento mi sono trovata davvero bene – spiega Vittoria – e sono particolarmente felice di poter proseguire questo matrimonio. Quando in un posto si sta bene sia mentalmente che psicologicamente è naturale pensare di proseguire il rapporto di collaborazione, ci attende un’altra stagione ricca di traguardi importanti da raggiungere e vogliamo farci trovare pronti per recitare nuovamente un ruolo di primo piano».
La Piani, miglior realizzatrice della squadra gialloblù in campionato ed mvp della finalissima di Coppa Italia di serie A2 vinta da Trento con San Giovanni in Marignano sarà nuovamente il braccio pesante della squadra di Matteo Bertini, innescata in questo caso da un volto nuovo per il panorama pallavolistico provinciale.

La nuova regista della Delta Informatica Trentino sarà infatti Maria Luisa Cumino, alzatrice classe 1992 reduce da tre stagioni nella massima serie, la prima a Legnano e le due successive a Busto Arsizio, dove ha avuto modo di giocare assieme alla Piani nel 2018/2019. Palleggiatrice di grande esperienza, la Cumino torna in regione dopo aver vestito tra il 2012 e il 2014 la maglia del Sudtirol Neruda Bolzano. Maria Luisa ha cominciato a giocare in prima squadra, giovanissima, a Genova per poi trasferirsi nel 2008 ad Asti, dove è rimasta per quattro stagioni, giocando prima in C e poi per tre anni in B1. Dopo l’esperienza biennale a Bolzano, la Cumino ha vestito le casacche di Maglie (B1), Soverato (A2) e Settimo Torinese (A2), per poi approdare in A1 nel 2017 a Legnano. Nelle ultime due stagioni, infine, l’alzatrice piemontese ha difeso i colori della Unet E-Work Busto Arsizio, affiancando Alessia Orro in cabina di regia.

«Sono molto felice di approdare alla Delta Informatica Trentino – spiega Maria Luisa Cuminouna realtà che ben conosco fin dai tempi in cui giocavo a Bolzano. Si tratta di una società che ho sempre stimato e apprezzato per la sua serietà e la sua professionalità, peculiarità importanti che mi hanno spinto ad accettare rapidamente la proposta ricevuta dalla dirigenza trentina. Inoltre avrò così la possibilità di avvicinarmi al mio fidanzato che abita a Bolzano, mentre dal punto di vista sportivo considero quella di Trento un’occasione importantissima per tornare a giocare con continuità e poter mettere a frutto tutto ciò che ho imparato nelle recenti esperienze in serie A1».

-

2.

Altro nuovo arrivo per l’Imoco Volley 2020/21 che annuncia l’arrivo della schiacciatrice statunitense Mckenzie Adams, texana di Schertz, nata il 13 febbraio 1992, alta 192 cm, proveniente dalla formazione tedesca dello Schweriner.

E’ una giocatrice potente e tecnica allo stesso tempo, gran combattente sul campo, affidabile sia in attacco che in ricezione e con buona esperienza internazionale accumulata negli ultimi anni di coppe europee con la formazione tedesca.

Ha iniziato la carriera al college prima a Virginia University, poi a Texas San Antonio, e la carriera professionistica l’ha vista esordire nel 2015 in Portorico con l’Indias de Mayagüez. L’anno successivo il trasferimento in Europa nel 2016/17 col PTSV Aachen, club tedesco impegnato in Bundesliga dove milita due stagioni, prima di trasferirsi allo Schweriner, sempre nella massima divisione tedesca, con cui si aggiudica due Supercoppe tedesche, meritandosi il titolo individuale di miglior giocatrice nell’edizione 2019, e la Coppa di Germania 2018/19. Ha giocato la Champions League nel 2018/19, affrontando nel girone anche l’Imoco Volley con un successo nel match di andata in Germania, e nella scorsa stagione 2019/20 prima dello stop aveva raggiunto la semifinale di Cev Cup. Giocherà in gialloblù con il n°11.

Ecco le sue dichiarazioni da neo-Pantera.

- Mckenzie, dopo 4 stagioni in Germania, ti aspettavi la chiamata dall’Imoco ?

“Non posso dire che me lo aspettavo, ma lo speravo. Ho lavorato duramente negli ultimi 4 anni in Germania con l’obiettivo di poter giocare per le migliori squadre in Europa e ricevere la chiamata dell’Imoco, poter iniziare l’avventura nel campionato italiano, dimostra che il mio duro lavoro è stato ripagato”.

- Sei arrivata al posto della tua ex compagna di squadra Geerties, cosa pensi di poter portare come valore aggiunto a Conegliano ?

“Non ho parlato in questo periodo con Geerties, ma sono molto determinata: so bene cosa porto alle squadre per cui gioco e non vedo l’ora di dimostrarlo anche a Conegliano dopo la mia esperienza in Germania”.

- Due anni fa, anche grazie ad una tua grande partita, a Schwerin hai vinto contro l’Imoco in Champions, cosa ricordi di quella partita e anche della seconda partita di ritorno al Palaverde ?

“È stata una delle mie partite preferite dei miei due anni a Schwerin, la ricordo molto bene! Il livello al quale abbiamo giocato contro una squadra fortissima come Conegliano, l’atmosfera elettrizzante del nostro palasport, è stata una serata che nessuna ragazza di quella squadra dimenticherà mai. Naturalmente la seconda partita a Palaverde è stata altrettanto emozionante,  ma con un risultato diverso anche se ci siamo arrese solo al quinto set”.

- Come ti senti pensando che sarai parte della squadra campione del mondo ?

“Ho sognato di giocare ai massimi livelli sin da quando ho toccato per la prima volta un pallone da pallavolo. Essere in questa squadra e giocare con queste campionesse, uno staff di allenatori al top e per un’organizzazione di tal livello è quello per cui ho lavorato tanto. Ora sta a me meritare sul campo questa chiamata”.

- Raccontaci le tue migliori “skills” tecniche in campo.

“Direi che mi sento una giocatrice abbastanza completa, le mie migliori qualità le esprimo nell’attacco, in ricezione e in difesa”.

- Giocherai con molte “stelle”, anche nel tuo ruolo, quali sono i tuoi obiettivi personali e di squadra nella prossima stagione ?

“Penso che gli obiettivi della squadra siano abbastanza chiari…e anche i miei ! Voglio vincere. Voglio portare a casa più trofei possibili. Per quanto riguarda i miei obiettivi personali, voglio continuare a crescere ed essere la miglior giocatrice di pallavolo possibile in base al mio potenziale, quindi continuerò a lavorare su tutti gli aspetti del mio gioco e in un contesto come quello dell’Imoco penso di poter migliorare molto”.

- Ricordi i tifosi del Palaverde ? Vuoi salutare i tuoi nuovi fans ?

“Ricordo che era un pubblico rumoroso, che trasmetteva tanta energia. Non vedo l’ora di essere su quel campo a giocare di fronte ai fans gialloblù, sarà bellissimo fare parte di quell’atmosfera”.

-

3.

Il reparto centrali della LPM BAM Mondovì si completa con l’arrivo di Alessia Mazzon .

Insieme a Beatrice Molinaro ed Alessia Midriano, sarà la giovane atleta veneta a formare il “trio” del ruolo nella nuova formazione rossoblu.
Classe 1998, nata a Cittadella, comune di 20mila abitanti in provincia di Padova, Alessia Mazzon ha iniziato a giocare a pallavolo insieme alla sorella gemella, Giorgia, nelle giovanili del Volley Fratte. Nel 2013 entrambe si trasferiscono nell’Argentario, in B2, ottenendo dopo due stagioni la promozione in B1. Sempre insieme alla sorella, Alessia Mazzon ha esordito in serie A2 con la Delta informatica Trentino nella stagione 18/19. Lo scorso campionato le sorelle hanno preso strade diverse e Alessia ha vestito la maglia  della Consolini Volley S. Giovanni in Marignano.

Al terzo anno in Serie A2 per Alessia Mazzon è arrivato il momento di fare il salto e l’entusiasmo non le manca.

“La proposta di Mondovì è arrivata all’improvviso – racconta la promettente atleta –. Ricordo che stavo studiando per un esame della facoltà di Scienze dell’alimentazione. Ho ricevuto la telefonata e davvero non me lo aspettavo, sono davvero entusiasta! Nelle due scorse stagioni in A2 ho sempre cercato di fare del mio meglio, ogni volta che sono stata chiamata a dare il mio contributo. Quindi l’impegno ed i sacrifici hanno dato i frutti sperati: sono davvero contentissima !”

- Ma come ha trascorso questi mesi lontani dal campo la nuova pumina ?

“Fortunatamente ho molto giardino a casa – commenta Alessia Mazzon -. Sono stata con mia sorella, mio fratello (anche lui giocatore di volley in Serie A2) ed i miei cugini, quindi ci siamo fatti compagnia e ho potuto vivere con serenità questa quarantena. Ho anche approfittato del stop per studiare. L’unica cosa che non ho fatto è stato guardare la tv, ho sfruttato molto l’aria aperta”.

- Nella rosa dell’Lpm Bam Mondovì ci saranno tanti volti nuovi e molte giocatrici non hanno mai giocato insieme, ma Alessia Mazzon non avrà problemi ad ambientarsi presto.

“Non conosco personalmente le altre compagne di squadra. Ogni anno si fanno nuove conoscenze – spiega la centrale veneta –. Credo che tutte le pallavoliste siano simpatiche. Il mio carattere mi permette di andare d’accordo con tutte: sono una ragazza solare, è difficile trovarmi triste”.

- Immancabile poi un messaggio per il pubblico monregalese.

 “Non vedo l’ora di iniziare, sono tanti mesi che sono a casa e ho voglia di ripartire. Sono veramente curiosa di conoscere tutti i tifosi e scoprirli un po’ per volta. Non vedo l’ora di vederli”.

-