Volleymercato femminile - Irene Zonta, Karola Dhimitriadhi, Eleonora Batte, Hanna Hryshkevich, Stephanie Enright e Beta Dumancic

Irene Zonta a Olbia - Karola Dhimitriadhi a Sassuolo - Eleonora Batte a Torino - Hanna Hryshkevich a Monza - Stephanie Enright e Beta Dumancic a Bergamo
29.07.2020 14:30 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: dallarivolley.com
Volleymercato femminile - Irene Zonta, Karola Dhimitriadhi, Eleonora Batte, Hanna Hryshkevich, Stephanie Enright e Beta Dumancic

1.

Nel roster dell’Hermaea Olbia edizione 2020/2021 ci sarà spazio anche per Irene Zonta, opposto 24enne che nell’ultima stagione ha indossato la maglia dell’Assitec Sant’Elia (B1).

Nata a Livorno il 14 settembre 1996, alta ben 188 centimetri, Zonta è cresciuta nel settore giovanile del Volley Livorno, formazione in cui ha militato fino ai 16 anni. Nel 2012/13 si è spostata a Casciavola (B1), mentre l’anno successivo è scesa di un gradino per difendere i colori di San Miniato. A 18 anni ha lasciato per la prima volta la Toscana approdando ad Acqui Terme, ancora in B2, poi, nel 2015/16, è tornata in B1 con la Liu Jo Modena. In seguito ha ricevuto la chiamata del Volley Montella (ancora B1), poi, nel 2017/18, il primo assaggio di Serie A2 grazie alla Zambelli Orvieto. Dopo una stagione in Umbria si è accasata al Volley Arzano (B1), dove, per metà stagione, è stata allenata da Emiliano Giandomenico, attuale tecnico dell’Hermaea. Il 2019/2020, infine, l’ha vista protagonista di una buona annata nelle fila di Sant’Elia. Ora il ritorno in A2 con tanta voglia di far bene.

Dotata di buona fisicità, Zonta predilige i palloni alti e i colpi d’astuzia, più che di potenza. L’ultima stagione, trascorsa da schiacciatrice, le ha permesso inoltre di lavorare tanto sui fondamentali di difesa. Fuori dal campo, invece, è iscritta al corso di Sport Management e Coaching dell’Università E-Campus.

“Sono molto felice di essere una giocatrice dell’Hermaea – afferma – ho sempre sentito parlare bene dell’ambiente. Già prima di Orvieto c’era stata la possibilità di trasferirmi in Sardegna. Ora si sono verificate le condizioni giuste e non ho esitato. Conosco coach Giandomenico e sono convinta che potrà rappresentare un valore aggiunto per la squadra, sia dal punto di vista tecnico che emotivo. Il fatto che mi abbia voluta in squadra è un bell’attestato di stima. E’ bello, inoltre, ritrovare la A2 a distanza di qualche anno. A Orvieto mi sentivo un po’ la ‘bambina’ alla prima esperienza tra le grandi, ora invece sono decisamente più consapevole dei miei mezzi. Farò del mio meglio per dare un contributo alla squadra”.

“Irene è una giocatrice con buonissime capacità di gioco – spiega il tecnico dell’Hermaea Emiliano Giandomenico le sue carattestiche tecniche e caratteriali si sposano perfettamente con il tipo di squadra che abbiamo allestito quest’anno. Sarà preziosissima”.

-

2.

Primo importante colpo di mercato in casa Green Warriors Sassuolo: nella sua terza stagione in Serie A2, la Società neroverde potrà contare sulla schiacciatrice Karola Dhimitriadhi .

Alta 183 cm, Karola è nata a Cuneo nel 1996: muove i primi passi nel mondo del pallavolo vicino a casa, nel Granda Volley Cuneo, in cui svolge tutto il percorso delle giovanili fino all’Under 16. Nella stagione 2011 – 2012, si sposta alla Lilliput Settimo Torinese dove rimane per due annate, in cui prende parte anche al campionato di Serie B1. Dopo un anno ad Asti in B1 (stagione 2013 – 2014), arriva l’importante esperienza a Mondovì, dove rimane per tre annate: nella stagione 2015 – 2016 raggiunge con le compagne la storica promozione in Serie A2 e l’anno successivo prende parte per la prima volta in carriera al secondo campionato nazionale. Nella stagione 2017 – 2018 è di nuovo impegnata nel campionato di Serie B1, con Bolzano. Ritrova poi la Serie A2 con la neopromossa Libertas Martignacco (2018 – 2019), formazione dove ha militato anche nella scorsa stagione.

Abbiamo raggiunto telefonicamente Karola Dhimitriadhi e queste sono state le sue prime parole da giocatrice neroverde: 

“Sin dalla prima volta in cui ho avuto modo di incontrare Sassuolo, mi ha fatto una buonissima impressione: è stato in occasione della semifinale di Coppa Italia del 2019, quando Sassuolo vinse poi anche la Coppa. Già da lì ho avuto una buona impressione del palazzetto e del clima in generale e mi è rimasto un po’ il pallino come si dice. Poi di quest’anno ho apprezzato molto il progetto della Società, con una squadra giovane e rinnovata: da un lato, puntare su una squadra giovane può essere un rischio, ma dall’altro è sicuramente una grande sfida. Per cui ci metteremo in gioco e vedremo come si metteranno le cose”.

“Questa per me sarà la quarta stagione in A2 – prosegue Karola – e sarò una delle più esperte: cercherò di mettere la mia esperienza a disposizione delle mie compagne più giovani e  mi prenderò qualche responsabilità in più rispetto ad altri anni, ma senza pressioni”.

In ultimo, un pensiero per i tifosi di Sassuolo:

“Mi dispiacerebbe molto dover giocare con il palazzetto vuoto e quindi spero che al più presto si possa tornare a giocare di fronte ad un pubblico caldo e numeroso”.

-

3.

Si completa il reparto centrali nelle fila della serie A2 del BARRICALLA CUS TORINO VOLLEY in vista della stagione 2020/2021: il nuovo volto sarà la giovane Eleonora Batte.

Classe 2000, Eleonora ha iniziato a giocare a pallavolo all’età di tredici anni al Chisola Volley dove ha disputato il campionato di U14. A partire dall’anno successivo è passata all’In Volley Cambiano per disputare il campionato di Under 16 e serie D. Successivamente è passata nelle fila del Chieri Volley, dove ha giocato in Under 18 e Serie C per due stagioni. Il secondo anno, sempre a Chieri, è stata spesso convocata nella rosa della Serie A2. Nelle ultime due stagioni ha militato in serie B1 al Parella.
Eleonora ama disegnare, leggere e viaggiare. E’ iscritta al Corso di Scienze Internazionali all’Università degli Studi di Torino.

Queste sono le sue prime parole da giocatrice del Centro Universitario Sportivo torinese:

“Sono veramente felice di avere avuto questa opportunità e di giocare nelle fila cussine, e soprattutto di poter vivere questa esperienza in A2, a tutti gli effetti, per la prima volta. Confido moltissimo nel lavoro che verrà fatto da coach Chiappafreddo e da tutto lo staff. Penso che questo possa essere un anno non solo di crescita tecnica ma anche di crescita mentale, come giocatrice. Sono molto positiva, sicuramente sarà una bellissima stagione”.

-

4.

Hanna Hryshkevich è una giocatrice della Saugella Monza.

Per la schiacciatrice bielorussa si apre un nuovo capitolo sportivo dopo la gravidanza che, proprio la passata stagione, l’aveva costretta a rinunciare alla maglia della prima squadra femminile del Consorzio Vero Volley qualche settimana prima dell’inizio del raduno. Giovane ma già abituata a calcare palcoscenici di competizioni continentali, come la Champions League, la CEV e Challenge Cup, e internazionali, come la European Golden League, il martello bielorusso completa il roster della Saugella Monza che sarà a disposizione del tecnico Marco Gaspari. Hryshkevich al momento è al lavoro con la sua rappresentativa nazionale e si aggregherà al gruppo la seconda metà di agosto.

CARRIERA IN BREVE

Hanna Hryshkevich nasce a Minsk, in Bielorussia, l’8 febbraio 2000. Inizia a giocare a pallavolo nel 2010 con la squadra federale del RCOR MINSK. Successivamente si trasferisce al Minchanka Minsk, club con cui ha partecipato nel 2016 alla Challenge Cup e nel 2017, 2018 e 2019 alla Champions League. Con la nazionale bielorussa, la neo schiacciatrice della Saugella Monza ha disputato un Campionato Europeo Under 18 nel 2015, un Campionato Europeo Under 19 nel 2016, un Campionato Europeo nel 2017 (chiuso al terzo posto), un Campionato Europeo Under 19 sempre nello stesso anno e una qualificazione al Campionato del Mondo (nel 2018). Dopo aver svolto la prima parte della European Golden League 2019 con la sua nazionale, ha preso una pausa dall’attività per maternità. Ora per lei è tempo della prima avventura in Italia alla Saugella Monza.

LE DICHIARAZIONI

“Sono felicissima di arrivare al Consorzio Vero Volley – ha dichiarato la schiacciatrice della Saugella Monza, Hanna Hryshkevich -. La Serie A1 femminile è certamente uno dei campionati più belli e competitivi del mondo. Voglio salutare i nostri tifosi: spero di vedervi presto al palazzetto”.

“Hryshkevich è una giocatrice talentuosa che seguivamo da tempo e che aspettavamo già la passata stagione – ha commentato il direttore sportivo della Saugella Monza, Claudio Bonati -. Nonostante sia stata ferma per la gravidanza nell’ultima stagione, siamo sicuri che saprà tornare in breve ai suoi ottimi livelli. Ha già ripreso ad allenarsi da tempo con la nazionale, motivo per cui arriverà al raduno a fine agosto. La sua motivazione ed entusiasmo, oltre alle grandi qualità di cui dispone, giocheranno un ruolo fondamentale per noi”.

LA SCHEDA

Hanna Hryshkevich
Nata a Minsk (BLR)
Il 8 febbraio 2000
Ruolo schiacciatrice
Altezza 188 cm.

CARRIERA

2016-2019 Michanka Minsk A (RUS)
2020 – 2021 SAUGELLA MONZA (ITA)
 

SAUGELLA MONZA 2020-2021
Marco Gaspari (allenatore), Alessia Orro (palleggiatrice), Hanna Orthmann (schiacciatrice), Anna Danesi (centrale), Laura Heyrman (centrale), Beatrice Parrocchiale (libero), Floortje Meijners (schiacciatrice), Lise Van Hecke (schiacciatrice), Beatrice Negretti (libero), Edina Begic (schiacciatrice), Federica Squarcini (centrale), Josephine Obossa (schiacciatrice), Giulia Carraro (palleggiatrice), Hanna Hryshkevich (schiacciatrice).

-

5.

Ci saranno anche Stephanie Enright e Beta Dumancic nella nuova Zanetti Bergamo.

La schiacciatrice portoricana e la centrale croata arrivano con un carico di talento, esperienza ed entusiasmo che metteranno a disposizione di coach Turino.

Enright conosce bene il campionato italiano per aver indossato la maglia di Chieri nella passata stagione, quella di Novara nel 2017-2018 e quella di Firenze nel 2016-2017, ma dagli inizi nel Criollas de Caguas di Porto Rico, Stephanie  (classe 1990 per 178 centimetri di altezza) ha viaggiato e giocato anche in Giappone, Azerbaijan e Turchia.

“Arrivo a Bergamo con la mia compagna di Nazionale Natalia Valentin, pronte a condividere questa avventura in un grande campionato come quello italiano.
Ho conosciuto questa Società da avversaria e ogni gara è stata ad alto livello agonistico, perché Bergamo ha sempre avuto una squadra competitiva. Ora che sono dalla parte giusta della rete, voglio fare la mia parte in qualsiasi modo dentro e fuori dal campo.
Metto a disposizione la mia esperienza: ho iniziato a giocare a 7 anni e poi è stata una lunga strada, che mi ha fatto incrociare così tante culture diverse che posso dire di aver imparato molto in questi anni”.

Dumancic (classe 1991 per 189 centimetri) arriva invece a Bergamo reduce da una stagione in Germania, nello Schweriner.

“Gioco a pallavolo da circa 15 anni. Ho iniziato in Croazia nello Zok Osijek e Zok Vukovar e poi mi sono trasferita negli Stati Uniti e ho giocato per la Clemson University.
Dopo essermi laureata, sono tornata in Europa e ho giocato in Repubblica Ceca con l’Olomouc, poi in Polonia a Pila e negli ultimi tre anni ho vestito la maglia delle campionesse tedesche dello Schweriner.
Bergamo mi sembra ora un’ottima occasione per il mio percorso.
Quali sono le mie caratteristiche ? Mi piace il gioco veloce, ho un carattere determinato e cerco sempre nuovi stimoli e obiettivi. Penso di poter essere d’aiuto anche caratterialmente, perché mi piace trascinare le compagne”.

-