Volleymercato femminile - Candela Salinas, Rebecka Lazic, Valentina Torrese e Benedetta Salviato (mercato finito)

Ultimi trasferimenti: Candela Salinas a Sassuolo - Rebecka Lazic a Firenze - Valentina Torrese a Torino - Benedetta Salviato a Cutrofiano
04.08.2020 14:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: dallarivolley.com
Volleymercato femminile - Candela Salinas, Rebecka Lazic, Valentina Torrese e Benedetta Salviato (mercato finito)

1.

Arriva direttamente dall’altra parte dell’oceano il nuovo annuncio di mercato della Green Warriors Sassuolo: si tratta della schiacciatrice argentina Candela Sol Salinas.

Classe 2000, 183 centimetri, Candela ha disputato le ultime due stagioni in uno dei più importanti club argentini, il Boca Juniors, vincitore degli ultimi due titoli nazionali. Di tutto rispetto anche il percorso della neo giocatrice neroverde con le rappresentative nazionali, giovanili e senior: lo scorso anno ha preso parte ai Mondiali U20 in Messico (undicesimo posto) ed alla South American Championship e alla FIVB World Cup con la Nazionale maggiore, chiudendo le manifestazioni rispettivamente con un quarto e decimo posto.

Quella con Sassuolo sarà per Candela la prima esperienza sportiva al di fuori del campionato argentino.

Nei giorni scorsi,  abbiamo raggiunto telefonicamente Candela Salinas e queste sono state le sue prime parole in maglia neroverde:

“Sono molto felice del mio arrivo in Italia ma sono anche un po’ in ansia: è un’esperienza in cui confido molto perché penso che il campionato italiano sia un campionato molto competitivo e da cui potrò imparare molto. Sicuramente ci saranno differenze tra la Liga argentina ed il campionato italiano in termini di gioco ma credo che la passione per lo sport sia la stessa in entrambi i Paesi.”.

“Dalla mia prima stagione in Italia – continua Candela – mi aspetto in primo luogo di adattarmi al campionato ed iniziare a conoscerlo. Poi ovviamente confido in una buona annata a livello di squadra. Spero anche di poter instaurare un buon rapporto con i nostri tifosi: spero ci sostengano sempre e di poter ripagare il loro affetto con tante gioie sportive”.

-

2.

Affidabilità, esperienza internazionale, qualità e conoscenza del campionato italiano. Sono queste le caratteristiche che hanno convinto Il Bisonte Firenze a mettere sotto contratto per una stagione la schiacciatrice svedese classe 1994 Rebecka Lazic.

Ventisei anni ancora da compiere, reduce da un’annata in A1 con la Bartoccini Fortinfissi Perugia, Lazic andrà a riempire la casella lasciata vuota da Mikaela Foecke nel roster a disposizione di Marco Mencarelli: la società si è mossa con decisione e rapidità per sostituire la statunitense, puntando a colpo sicuro su una giocatrice che in Italia ha vestito anche la maglia di Bolzano, e che in carriera ha già vinto tre campionati fra Francia e Romania, partecipando più volte alla Champions League. Rebecka Lazic, da quasi dieci anni nazionale del suo paese, vestirà la maglia numero 4 de Il Bisonte, e raggiungerà già stasera il ritiro di Lizzano in Belvedere, per conoscere le nuove compagne e cominciare a lavorare agli ordini di coach Mencarelli.

LA CARRIERA

Rebecka Lazic nasce il 24 settembre 1994 a Lenhovda, in Svezia, e insieme alla sorella gemella Alexandra (che ha da pochi giorni firmato per il Rzeszów) cresce pallavolisticamente nello Svedala, squadra con cui poi esordisce nella serie A svedese ad appena 14 anni. A sedici debutta in nazionale, poi nel 2011 si trasferisce al Falköping, mentre nella stagione successiva lascia per la prima volta la Svezia per approdare con la gemella al Cannes, dove in due anni conquista due campionati francesi e due coppe di Francia. Nel 2014 si separa da Alexandra e passa al Vilsbiburg, in Germania, mentre l’anno dopo sbarca per la prima volta in Italia giocando il campionato di A1 con Bolzano. Nel 2016 si trasferisce in Romania, nell’Alba-Blaj, con cui vince scudetto e coppa nazionale, poi nel 2017 torna in Francia, nel Le Cannet, mentre l’estate successiva prova l’esperienza nel massimo campionato polacco con la maglia del Kalisz. Il resto è storia recente: nel 2019 torna in Italia con Perugia, e adesso la firma con Il Bisonte Firenze.

LE PAROLE DI REBECKA LAZIC

“Sono molto entusiasta di cominciare questa nuova avventura. Ho sentito tante cose positive su questo club e non vedo l’ora di farne parte. Adoro l’Italia, la serie A1 è uno dei migliori campionati al mondo e Il Bisonte è un club fantastico, quindi è stata una scelta facile per me. Siamo una squadra giovane con un sacco di potenziale e talento: sono sicura che tutte noi abbiamo voglia di crescere, di allenarci, di rendere al massimo e di arrivare il più in alto possibile in classifica”.

-

3.

Si completa il reparto liberi nelle fila della serie A2 del BARRICALLA CUS TORINO VOLLEY in vista della stagione 2020/2021. Il nuovo volto sarà Valentina Torrese, per lei un ritorno nelle fila cussine.

Classe 1995, Valentina ha iniziato a giocare nelle fila della Stella Rivoli, sua città natale. E’ poi passata al Centro Universitario Sportivo torinese in serie D e nelle giovanili. Dal 2012 al 2014 ha giocato al Parella in serie C per poi fare il salto di categoria nella stagione 2014/2015 approdando al Fenera Chieri ’76 in B1, confermata anche per la stagione successiva (2015/2016) in serie A2. Nel 2016/2017 è poi passata in B1 all’Adro Monticelli (BS), nel 2017/2018 sempre in B1 al Pinerolo. Ancora due stagioni in B1 per lei nel 2018/2019 al C.S. Alba Volley (CO) e nel 2019/2020 alla Pallavolo Teatina (CH).

Valentina è dottoressa in Scienze Motorie. Ha conseguito la laurea triennale presso il SUISM di Torino, successivamente ha continuato gli studi presso l’Università Telematica San Raffaele di Roma dove ha conseguito la laurea magistrale nel mese di marzo 2020. Attualmente è iscritta ad un Master in Psicologia dello Sport all’Università Telematica Uni Cusano di Roma. Inoltre, sta studiando per il Concorso a Cattedra che si terrà nei prossimi mesi per poter insegnare nelle scuole. È una grande amante della natura e appena può fugge in montagna, infatti adora camminare.

Queste sono le parole di Valentina Torrese dopo il ritorno al Centro Universitario Sportivo torinese:

“Sono molto contenta di poter tornare a giocare nella società dove è iniziata la mia carriera pallavolistica. Ho ricordi molto belli degli anni passati al CUS Torino legati più che altro a campionati giovanili. Dopo circa otto anni fuori, tornare a vestire i colori di questa società e in un campionato come l’A2 è per me grande motivo di orgoglio. Dopo lo stop forzato della scorsa stagione non vedo l’ora di riprendere gli allenamenti in palestra e sono carica a iniziare questa nuova stagione”.

-

4.

In attesa di farsi conoscere dal grande pubblico, l’ultimo arrivo in casa Cutrofiano, la sedicenne Benedetta Salviato è certamente il prospetto più forte a livello nazionale per il suo ruolo.

A dirlo sono i suoi numeri, già impressionanti e i pareri concordi degli addetti ai lavori. Un vero colpo da novanta per la società salentina che aggiunge un ultimo, importantissimo tassello alla rosa a disposizione di mister Carratù in vista del prossimo campionato di A2. La neo-pantera, infatti, sarà in pianta stabile nella prima squadra, portando al contempo esperienza e concretezza a tutto il settore giovanile. Il suo ingaggio testimonia la mutata pelle della squadra salentina, oggi meta ambita dai prospetti più importanti del volley italico per proseguire in un ambizioso ed importante processo di crescita sportiva ed umana.

Questo ingaggio ha tantissime valenze, se da un lato consegna una rosa importante per affrontare la A2 2020/2021, dall’altro mette tanti cavalli e potenza a tutto il settore giovanile. Non per ultimo crea ulteriore fiducia e prestigio attorno a tutto l’ambiente della società, dimostratasi assolutamente sul pezzo nel costruire qualcosa di veramente importante, nonostante il periodo attuale. Proprio in queste ore e sono al 25 luglio prossimo Benedetta Salviato è assoluta protagonista al Centro Pavesi di Milano con la Nazionale pre-juniores dove si sta preparando l’Europeo di categoria. Proprio l’azzurro sembra essere il “leitmotiv” di questa fantastica operazione di mercato: l’azzurro della nazionale, quello del nostro cielo terso e quello dello splendido mare salentino. Chissà che questo mix non possa regalare a tutti grandissime soddisfazioni. In società non si nasconde l’entusiasmo per questo importantissimo arrivo. Per tutti è motivo di orgoglio e ancor di più lo dovrà essere per tutte le nostre giovani tesserate. Tutti faranno il massimo per la propria parte e potersi confrontare in questo ambiente certamente stimolerà una sanissima corsa a migliorarsi sempre.

Conosciamo meglio la nostra Benedetta Salviato. Il neo libero di Cutrofiano “cresce” nel Valbossa Volley per poi trasferirsi ad Orago (una delle società più quotate a livello nazionale per il settore giovanile), dove ha conquistato il titolo di campionessa nazionale under 14. In un percorso che l’ha vista sempre protagonista assoluta, ha scalato in fretta categorie e gerarchie imponendosi anche nelle rappresentative under 16 e under 18, nonostante l’età anagrafica fosse davvero bassissima. Infine è state una delle colonne più importanti della B2 varesina. La sua crescita esponenziale è consacrata dalla convocazione nella nazionale under 16, con la quale recentemente, non solo ha vinto la medaglia d’argento agli europei di categoria, ma ha, anche conquistato il titolo di miglior libero del torneo. Nell’ultima stagione è stata protagonista nelle fila dell’Agil Volley Novara.

-