Volley femminile - Playoff scudetto in piena estate e Champions League in autunno ?

03.04.2020 13:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: oasport.it
Volley femminile - Playoff scudetto in piena estate e Champions League in autunno ?

Il coronavirus ha fermato la pallavolo a inizio marzo e non si sa ancora se e quando potrà riprendere la stagione agonistica. Tutto dipende da come la situazione si evolverà nelle prossime settimane, da come caleranno il numero di contagi e di morti, dalle garanzie di salute e di sicurezza necessarie per tornare in campo. Bisogna anche tenere presente che gli allenamenti sono vietati almeno fino al 13 aprile anche se tutte le squadre erano già ferme da tempo, ad eccezione di Monza, che adesso ha dovuto adeguarsi.

La Lega maschile e quella femminile hanno deciso di aspettare la prossima decisione del Governo, attesa in prossimità del nuovo limite delle restrizioni fissato per il 13 aprile: a Pasquetta si deciderà il da farsi ma sembrano esserci degli spiragli per portare a termine i campionati visto che l’Italia ha deciso di non partecipare alla Nations League e che le Olimpiadi sono state rinviate al prossimo anno, dunque ci sarebbe tutta l’estate a disposizione dei club. Sfruttare i mesi di maggio, giugno, luglio permetterebbe di completare le competizioni, assicurerebbe ai vari di team di onorare i vari contratti di sponsor e sarebbe davvero ossigeno per le casse di tutti i team.

La Gazzetta dello Sport ha delineato alcuni possibili scenari, tenendo in considerazione che serviranno 3-4 settimane di nuova preparazione per farsi trovare pronti e che molti stranieri sono già tornati in Patria, dunque una volta tornati in Italia dovranno sottoporsi al necessario periodo di quarantena. Si parla di possibili playoff in estate per assegnare gli scudetti, verosimilmente senza completare la regular season: il format e i tabelloni saranno naturalmente tutti da definire. Più complicato il discorso per quanto riguarda le Coppe Europee: la CEV starebbe valutando la possibilità di rinviare i tornei in autunno con Finali di Champions League a novembre o dicembre ma le rose delle varie formazioni saranno differenti da quelle attuali e dunque i valori in campo non sarebbero più gli stessi. L’Italia punta in alto con Conegliano, Novara, Scandicci senza dimenticarsi dei tornei minori. Attenzione anche al tema dei contratti e ai documenti degli stranieri che scadono il 30 maggio.

Stefano Villa

-