Volley femminile - Le migliori italiane della 1^ giornata di A1: Chirichella, Parrocchiale e Danesi sull’onda lunga degli Europei

11.10.2021 14:30 di Roberto Krengli Twitter:    vedi letture
Fonte: oasport.it
Cristina Chirichella
Cristina Chirichella
© foto di foto LiveMedia/Letizia Valle

ROSSELLA OLIVOTTO: Bella partita, la sua, che spinge in alto una Busto sorprendente. Otto punti, 2 muri vincenti, il 60% in attacco e tante palle toccate che favoriscono la difesa della squadra di Musso.

GIORGIA ZANNONI: Grande debutto del libero di Busto Arsizio che chiude con il 74% in ricezione e con qualche difesa determinante.

ANNA DANESI: Non impeccabile in attacco, con il 46% di positività ma a tratti devastante a muro. Arrivano 10 punti in totale, con 4 muri vincenti che non bastano a Monza per portare a casa punti.

BEATRICE PARROCCHIALE: Se la gioca alla grande nella battaglia a distanza con Zannoni e chiude con l’80% in ricezione dove viene cercata spesso e volentieri dalle battitrici avversarie. Bene, come sempre, anche in difesa.

FRANCESCA VILLANI: Contributo importante alla vittoria di Chieri su Perugia con 14 punti all’attivo, il 46% in ricezione dove viene cercata con grande frequenza. Percentuale non esaltante in attacco con il 35%.

FEDERICA SQUARCINI: Un lampo nel buio dell’esordio di Cuneo, tra volta in casa da Roma. La centrale piemontese mette a segno 11 punti con il 54% in attacco e tre muri.

CRISTINA CHIRICHELLA: Idem come Danesi. L’onda lunga del titolo europeo per una partita di assoluto spessore: 9 punti, 55% in attacco, 3 muri e Novara vola con lei

ELEONORA FERSINO: Non è facile far dimenticare Stefania Sansonna ma lei imbocca subito la strada giusta con una prestazione monstre: 90% in ricezione, tanta difesa ed è già nei cuori dei tifosi novaresi.

MARTA BECHIS: Precisione, distribuzione e tanta voglia di dimenticare lo scorso campionato. Parte con il piede giusto, l’esperta alzatrice di Casalmaggiore e contribuisce al successo di prestigio contro Scandicci.

MARINA ZAMBELLI: Bella prova della centrale di Casalmaggiore: 10 punti, il 70% in attacco e 3 muri pesanti.

LOVETH OMORUYI: Bel debutto in campionato per la schiacciatrice azzurra che chiude con il 57% in ricezione, nonostante le avversarie insistano a cercarla con la battuta. In attacco mette a terra 10 palloni con il 45% di positività e piazza anche un muro vincente.

PAOLA EGONU: 23 punti in tre set al debutto in campionato. Serve aggiungere altro ?

Enrico Spada

-