Volley femminile - Champions League: Scandicci batte Busto Arsizio al tie-break e balza in testa al girone

02.12.2020 14:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: oasport.it
© foto di foto CEV
Volley femminile - Champions League: Scandicci batte Busto Arsizio al tie-break e balza in testa al girone

Scandicci ha sconfitto Busto Arsizio nel match che ha aperto la fase a gironi della Champions League 2020-2021 di volley femminile.

Le toscane si sono imposte per 3-2 (25-18; 11-25; 25-19; 23-25; 17-15) dopo 121 minuti di autentica battaglia tra le mura amiche. Il derby italiano è stato estremamente tirato e avvincente, anche ben oltre le aspettative visto che le due squadre stanno attraversando momenti ben diversi (Scandicci è quarta in campionato ad appena un punto dalle seconde, Busto Arsizio è terzultima).

Al PalaRiadoli, dove va in scena il primo round robin della Pool A, le ragazze di coach Massimo Barbolini hanno ottenuto un successo importantissimo e si sono portate momentaneamente al primo posto del gruppo completato dalle polacche del Developres Resovia e dalle tedesche del Palmberg Schwerin. Soltanto le vincitrici dei cinque gironi e le tre migliori seconde classificate staccheranno il pass per i quarti di finale, dunque era cruciale partire bene.

A trascinare le padrone di casa sono state l’opposto Magdalena Stysiak (25 punti, 6 aces, 2 muri), la schiacciatrice Elena Pietrini (13 punti, 37% in attacco), la centrale Marina Lubian (12 punti, 2 muri, 3 aces) e il martello Megan Courtney (12), ma è stata positiva anche la regia di Ofelia Malinov (8 punti personali). Alle ragazze di coach Marco Fenoglio non sono bastate l’opposto Camilla Mingardi (16 punti) e le schiacciatrici Alexa Gray (17) e Alessia Gennari (11). Domani Scandicci affronterà lo Schwerin (ore 17.30), Busto Arsizio se la dovrà vedere col Resovia (ore 20.30).

LA CRONACA DELLA PARTITA

Scandicci parte bene nel primo set con Pietrini in grandissimo spolvero (tre punti), aiutata da un muro di Lubian per il 5-2. Un vincente di Gray, un’incomprensione tra Malinov e Popovic, un ace di Stevanovic permettono a Busto Arsizio di pareggiare a quota 7. Si lotta punta a punto per un breve frangente, poi Mingardi e Gennari commettono due errori consecutivi: arriva il break per Scandicci (11-9), che poi allunga con l’ace di Stysiak e il mani-out di Pietrini (13-9). Le Farfalle provano a rimanere attaccate (muro di Poulter, 15-13), ma le padrone di casa operano l’allungo decisivo: Malinov vince un contrasto a rete con Gray, Courtney trova un ottimo mani fuori, Pietrini è devastante in pipe e l’ace di Malinov sigilla il 19-13. Le toscane amministrano la situazione, l’ace di Stysiak e il muro di Lubian chiudono i conti.

Busto Arsizio rialza prontamente la testa in avvio di secondo set e il turno in battuta di Stevanovic è semplicemente disarmante: parziale di 9-1 propiziato anche dalla verve di Gray e da qualche errore di troppo della Savino Del Bene. Le lombarde sono letteralmente indemoniate: Mingardi inventa dalla seconda linea e punge a muro, Poulter è ottima al servizio, Scandicci sbaglia un po’ troppo e si arriva rapidamente sul 16-5. C’è soltanto una squadra in campo: due stampatone di Stevanovic intervallate dall’ace di Mingardi per il 20-7. Busto Arsizio può amministrare e impatta i conti con l’errore dalla seconda linea di Pietrini.

Avvio equilibrato nella terza frazione. Il primo break è di Scandicci (pipe di Courtney e mani-out di Pietriniper il 6-4), poi una magica Lubian si inventa l’allungo con una fast e un ace (10-6). Le ragazze di Massimo Barbolini conservano abbastanza agevolmente il vantaggio (18-13) e allungano definitivamente con il primo tempo di Popovic e un muro (22-14). Un ace di Malinov e un muro di Stysiak chiudono definitivamente i conti.

Il quarto set vive su un avvincente testa a testa. Lubian e Popovic regalano il primo break a Scandicci (5-3), ma Gennari pareggia con un diagonale e un muro. Stevanovic tiene incollate le Farfalle con un muro e un ace (9-9), prima del vantaggio ottenuto con un errore di Stysiak (12-11). Si arriva in parità a quota 13, le lombarde volano anche sul 16-14 con un muro di Gennari e un paio di errori delle padrone di casa. Un primo tempo di Lubian, un ace e un vincente di Stysiak permettono a Scandicci di riportarsi in vantaggio (18-17). Stysiak e Drewniok alzano la qualità del gioco (20-18), poi ci pensa una super Lubian con primo tempo e ace a firmare il 22-19. Potrebbe essere l’allungo verso la vittoria per le toscane ma, sul 23-20, subiscono un parziale di quattro punti a causa di un triplo errore e di un bel mani-out di Alessia Gennari (23-24). Busto Arsizio ha incredibilmente un’occasione per trascinare la contesa al tie-break e la sfrutta col mani out di Mingardi.

Scandicci parte a razzo nella frazione decisiva con tre aces di Stysiak e un muro di Malinov per il +5 (8-3). Busto Arsizio non molla la presa: muro di Gennari, errore di Pietrini e vincente di Mingardi dalla seconda linea (9-6). Gray piazza un bel diagonale, Stysiak e Courtney commettono un errore a testa e si arriva così al pari a quota 10. Il pallone scotta, si prosegue punto a punto fino al 13-13. Gray annulla il primo match-point a Scandicci, poi è Busto Arsizio ad avere la palla per chiudere i conti, ma Mingardi sbaglia da posto 2. Allora Stysiak sale in cattedra con un mani-out e il muro di Lubian regala il successo alle padrone di casa.

CLASSIFICA POOL A: Savino Del Bene Scandicci 1 vittoria (2 punti), Unet E-Work Busto Arsizio 0 vittorie (1 punto), Developres SkyRes Resovia 0 vittorie (0 punti)*, SSC Palmberg Schwerin 0 vittorie (0 punti)*. *= 1 partita in meno. Ieri sera (ore 20.30): Schwerin-Resovia.

Stefano Villa

-