IGOR Volley Novara - Vittoria da tre punti a Trento

19.11.2020 10:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: agilvolley.com
Le Igorine
© foto di agilvolley.com
Le Igorine

Torna prontamente al successo la Igor Volley di Stefano Lavarini, che conquista tre punti importantissimi a Trento, aggiudicandosi il match in rimonta (1-3). Azzurre protagoniste di una bella prova corale, dopo un avvio troppo “falloso”, e segnata dai punti di Herbots (22, top scorer del match) e dallo show in battuta di Hancock (6 ace e premio di MVP del match per lei).

Trento in campo con Piani opposta a Cumino, Fondriest e Furlan centrali, Melli e D’Odorico schiacciatrici e Moro libero; Novara con Hancock in regia e Smarzek in diagonale, Bonifacio e Washington al centro, Herbots e Bosetti in banda e Napodano libero.

Il primo break è di Trento (5-3), Washington sorpassa (5-6) ma poco dopo è l’ex D’Odorico a prendersi l’inerzia favorevole firmando il 10-9 in diagonale dopo uno scambio infinito e propiziando poi il break di Piani per il 13-11. Bosetti ricuce lo strappo (17-17) e Bonifacio sorpassa a muro (17-18), il nastro aiuta Trento (20-19) ma Populini entra e trova l’ace del 20-21 con Novara che tiene il vantaggio nel punto a punto fino al 22-23. Un muro di Furlan vale il sorpasso (24-23) e un errore di Bosetti chiude il set sul 25-23.

Sull’onda dell’entusiasmo Trento parte forte (5-2) con l’ace di Piani, Novara lavora con pazienza e rientra con il muro di Bosetti (6-5) prima che Hancock piazzi un parziale di 0-8 in battuta che vale il 7-14 con ben quattro ace. Bertini ferma il gioco due volte, Novara non rallenta e va 10-18 con la diagonale di Smarzek e Bosetti aumenta ulteriormente il divario con la diagonale del 14-23 e il muro del 14-24. Finisce poco dopo, con un attacco in rete di Trento (14-25).

Novara sfrutta l’inerzia favorevole (2-4, Smarzek), D’Odorico in battuta trova il sorpasso per le trentine (8-7) ma è ancora il turno in battuta di Hancock a “spaccare” il set: Herbots in pipe fa 9-10, due ace dell’americana valgono il 9-12 che regala un margine rassicurante alle azzurre, “ritoccato” proprio dalla regista azzurra con il muro del 12-16 su D’Odorico. Trento non rientra, Novara va 15-22 con l’ace di Washington e di slancio chiude 17-25, trovando il sorpasso nel computo dei set.

Piani prova a reagire (4-2), Smarzek (5-5) e Herbots (7-7) alzano il ritmo a muro, con la belga che “stoppa” Fondriest (7-8) per il sorpasso e Bosetti che trova poi il +2 in parallela, sul 9-11. Ancora Herbots a muro (12-15) ma D’Odorico, ultima ad arrendersi, ricuce lo strappo sul 17-17 costringendo al timeout Lavarini; al ritorno in campo le azzurre scappano 18-22, Melli rientra (21-22), Bosetti tramuta in oro una gran difesa di Napodano (21-23) e Bonifacio a muro conquista il match ball sul 21-24. Melli annulla il primo (22-24), poi Lavarini manda in campo Daalderop che chiude la contesa in diagonale (22-25).

Britt Herbots (schiacciatrice Igor Gorgonzola Novara): “Trento ha dimostrato di essere una squadra che difende tantissimo, che va sempre al 200% su ogni palla e credo ne sia nata una bella partita e per noi è una vittoria molto importante. Non siamo partite bene, abbiamo commesso troppi errori e forse non eravamo serene come avremmo dovuto però dal secondo set ci siamo riprese e abbiamo messo in campo il nostro gioco e questa, assieme alla vittoria ottenuta, è la cosa più importante“.

Delta Despar Trentino – Igor Gorgonzola Novara 1-3 (25-23, 14-25, 17-25, 22-25)

Delta Despar Trentino: Piani 14, Marcone ne, Trevisan, Moro (L), Fondriest 4, Cumino, Ricci, D’Odorico 15, Pizzolato, Furlan 5, Melli 18, Bisio 1. All. Bertini.
Igor Gorgonzola Novara: Populini 1, Herbots 22, Napodano (L), Zanette ne, Battistoni ne, Chirichella (L) ne, Bosetti 13, Hancock 9, Bonifacio 5, Washington 11, Smarzek 15, Costantini ne, Daalderop 1. All. Lavarini.

MVP Micha Hancock

-