IGOR Volley Novara - Sarà Battistoni la vice Hancock

22.05.2020 10:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: agilvolley.com
Ilaria Battistoni
© foto di volleynews.it
Ilaria Battistoni

Arriva da San Giovanni in Marignano (A2), la regista che affiancherà Micha Hancock nel reparto per la stagione 2020-2021: si tratta di Ilaria Battistoni, palleggiatrice di 174 cm, nata a Fano nel 1996 e con all’attivo già 8 stagioni da “pro”. La carriera di Battistoni è iniziata a Pesaro (B1) nel 2012 e, dopo una parentesi a Gabicce (B2, 2013-2014) prosegue proprio nel capoluogo marchigiano con la vittoria del campionato di B1 nel 2014-2015. Vittoria bissata l’anno successivo con San Giovanni in Marignano, con la promozione in A2 (2015-2016) e l’inizio di un percorso assieme durato ulteriori quattro stagioni e chiusosi nel 2020 dopo la vittoria della Coppa Italia di A2 2018 e una serie di campionati ad altissimo livello.

“Ilaria è una ragazza che negli ultimi anni è cresciuta molto – spiega il d.g. Enrico Marchionistabilizzandosi a un buon livello di gioco. Merito suo e anche del suo tecnico, Stefano Saja, che ho avuto al mio fianco nella mia esperienza nel volley maschile e che stimo parecchio. A San Giovanni in Marignano, hanno garantito a Ilaria un buon percorso di maturazione e siamo contenti che Ilaria abbia deciso di accettare questa nuova sfida, che speriamo possa essere arricchente tanto per noi quanto per lei”.

Per Battistoni, contratto di un anno, con scadenza a giugno 2021.

“Ricevere una proposta dalla serie A1 fa sempre molto piacere – sono le prime parole azzurre di Ilaria Battistoni, se poi arriva da una società come Novara, direi che è il massimo. Per me sarà il primo anno in A1, lo sfrutterò per crescere il più possibile e imparare da giocatrici con più esperienza di me. Devo dire che la scelta è stata facile ma al tempo stesso complicata, visto che venivo da cinque stagioni a San Giovanni che era diventata una seconda famiglia e lasciarli ovviamente mi è spiaciuto, porterò con me tanto di quell’avventura. Questa, però, era un’occasione che non potevo perdere e sono davvero felicissima”.

La neo azzurra, poi, guarda al futuro: “Lo stop forzato anticipato ha aumentato l’attesa e non vedo l’ora di tornare in palestra e iniziare ad allenarmi. So che i primi tempi saranno difficili, per la realtà nuova, il ritmo diverso e le compagne da conoscere: ci sarà da calarsi nella nuova realtà e sono pronta a farlo. La mia carriera ? Ho iniziato a giocare a 7 anni, a Fano, la mia città. Dopo otto stagioni tra Pesaro, Gabicce e San Giovanni è la prima volta che mi allontano così tanto da casa e anche questo sarà stimolante”.

“Fuori dal campo
– racconta Ilaria – sono una persona riservata, paziente e testarda, caratteristiche che si rispecchiano anche nel mio modo di stare in campo. Oltre al volley mi dedico allo studio, sono iscritta alla facoltà di scienze motorie, mi piacciono i film e le serie tv anche se, vivendo in una città di mare, quello che più amo è passare del tempo in spiaggia e non vedo l’ora di farlo, appena sarà possibile”.

-