L'Almanacco del giorno - News, trattative e retroscena del 29/5 e del 30/5

01.06.2020 12:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: tuttoc.com
L'Almanacco del giorno - News, trattative e retroscena del 29/5 e del 30/5

News, trattative e retroscena del 29/5

Una giornata lunghissima quella appena trascorsa in Lega Pro, con il Direttivo odierno, alla presenza del presidente FIGC Gravina, che ha analizzato le possibili soluzioni per il futuro.

A tal proposito il Presidente Federale nell’evidenziare la portata interpretativa dell’art. 218 del Decreto Rilancio che consente alla Federazione di adottare “anche in deroga alle vigenti disposizioni dell’ordinamento sportivo provvedimenti relativi alla prosecuzione e alla conclusione dei campionati professionistici e dilettantistici” ma non di attuare la riforma dei campionati, ha ribadito l’esigenza di ripensare al format dei campionati già dalla stagione sportiva 2021/2022 in un’ottica di sistema all’interno del quale la Lega Pro vedrà valorizzato il proprio fondamentale ruolo di formatrice di giovani talenti.

I consiglieri, dopo aver ringraziato il Presidente per la disponibilità dimostrata, si sono confrontati relativamente alle modalità di applicazione per la Lega Pro della delibera 196/A del 20 maggio. A tal proposito hanno condiviso la necessità di comunicare alla Federazione la impossibilità di disputare tutte le partite già previste dal calendario ordinario entro il 20 agosto 2020 – termine ultimo individuato dalla delibera 196/A del Consiglio Federale – e conseguentemente di rimettere allo stesso Consiglio federale le determinazioni relative alle modalità di conclusione del campionato secondo quanto già individuato ai punti 5 e 6 della richiamata delibera (con lo stop della stagione regolare e la disputa solamente di playoff e playout oppure lo stop definitivo). Si avvicina, dunque, la promozione in B per Monza, Vicenza e Reggina mentre vengono spinte sempre più verso la D, tra le proteste, Gozzano, Rimini, Rieti, Bisceglie e Rende.

Per quanto riguarda il mercato, da segnalare che Bruno Trocini resterà alla Virtus Francavilla per altre due stagioni. Ad annunciarlo il presidente del club pugliese, Antonio Magrì, con un post su Facebook: "Mister Trocini...due anni ancora insieme. Forza Virtus Francavilla".

Sebastian Donzella

-

News, trattative e retroscena del 30/05

Franco Iachini, presidente del Teramo, ha confermato ai microfoni di TuttoC.com l'eventuale partecipazione dei biancorossi ai playoff: "Ci saremo. Anche se dal punto di vista etico sono contrario alla ripartenza. Dal punto di vista sportivo è normale che c'è voglia di ripartire e giocarci le nostre possibilità ai Playoff. Mi preoccupa la situazione dal punto di vista organizzativo: serviranno almeno tre settimane di preparazione e ancora non abbiamo certezze. E' tutto aleatorio, così come un'ipotetica data d'inizio della stagione prossima. Boh, staremo a vedere". In serata il club ha anche comunicato di aver sottoscritto un accordo con l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale “Giuseppe Caporale”, per effettuare tamponi e test sierologici obbligatori ai propri tesserati, in virtù di quanto previsto dal protocollo sanitario di FIGC, Lega Calcio e CTS ed in previsione della ripresa degli allenamenti collettivi e della ripartenza dei campionati professionistici.

Intanto i calciatori del Ravenna hanno emanato un comunicato attraverso l'AIC su retrocessioni e playout: "È del tutto evidente come tale decisione sia contraria ad ogni principio di fairplay, poiché le classifiche parziali non rispecchiano né possono rispecchiare l’effettivo valore sportivo, e questo effetto sarebbe drammaticamente evidente nei casi in cui non vi è neppure parità nelle partite giocate". A far loro eco i calciatori di Bisceglie, Rende, Rieti, Rimini, Gozzano e Alma Juventus Fano che a loro volta hanno sottoscritto, condividendolo, lo stesso comunicato. Probabile - sempre secondo l'AIC - che tutte le squadre coinvolte in retrocessioni e playout sottoscriveranno tale documento.

Calciomercato - Possibile un futuro in Serie B per Marco Frediani: sull'esterno offensivo classe 1994, attualmente alla Sambenedettese ma di proprietà del Parma, si sarebbero infatti posati gli occhi del Pescara. L'affare sarebbe fattibile, in quanto a fare la differenza potrebbe essere i buoni uffici tra i due club.

Ufficialità - La Feralpisalò ha comunicato di aver raggiunto l'accordo per la rescissione contrattuale con il Direttore sportivo Gianluca Andrissi.

Valeria Debbia

-