IL PUNTO del 23.06 di Nicolò Schira - Foggia, tanto rumore per nulla. Da Campobasso un grande spot per la Serie C

23.06.2022 11:30 di Roberto Krengli Twitter:    vedi letture
Fonte: tuttoc.com
Nicolò Schira
Nicolò Schira

Tanto rumore per nulla. Da settimane si parla di una svolta societaria per il Foggia con l’ingresso di nuovi soci e addirittura proprietari. In realtà di concreto poco o nulla.

Tante piste suggestive, ma nessuna in grado di accontentare il patron Nicola Canonico che andrà avanti da solo al timone dei Satanelli. Ecco perché la suggestione circolata di un ritorno di Zdenek Zeman sulla panchina rossonera appare impraticabile. D’altronde lo stesso Canonico nei giorni scorsi ha scelto come timoniere un allenatore esperto e dal curriculum di primissima fascia per la categoria come Roberto Boscaglia. Il segnale di come le ambizioni siano volte a un campionato di alta classifica. Tradotto: il Foggia vuole essere grande protagonista nella prossima stagione. La prima mossa sarà quella di provare a riportare allo Zaccheria Alexis Ferrante (Ternana), che lo stesso Boscaglia conosce bene dai tempi di Brescia. A proposito di pupilli del tecnico siciliano: occhio per la fascia destra a Francesco Belli, in uscita dal Bari. Insomma, il nuovo Foggia inizia a prendere e non lascia spazio alle suggestioni circolate negli ultimi giorni su un disimpegno presidenziale...

La mission da anni della Lega Pro targata Ghirelli è quella di essere il serbatoio del grande calcio.

Lanciare i campioni del domani dev’essere l’imperativo per molti club, soprattutto quelli che hanno meno risorse economiche. In tal senso una bella lezione arriva da Campobasso dove si è messo in luce un centrocampista classe 2000 dall’avvenire luminoso. Parliamo ovviamente di Joshua Tenkorang che ieri ha firmato con la Cremonese come vi avevamo anticipato nei giorni scorsi. Cinque anni di contatto e il doppio salto dalla C alla Serie A. Mica male per un debuttante in categoria. Il mediano ha saputo cogliere l’occasione fornita dal palcoscenico della terza serie e ha spiccato il volo verso l’Olimpo del pallone. Merito anche del lavoro fatto dal suo agente Paolo Soprani che nei mesi scorsi aveva raccolto ben 5 proposte dalla B, ma sognava di portare in A il suo pupillo. Missione compiuta...

Nicolò Schira

-