Rassegna stampa - Le previsioni per semifinale e finale

17.07.2020 18:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: tuttoc.com
Rassegna stampa - Le previsioni per semifinale e finale

14.07.2020

Mantova, Altinier: "Finale playoff? Punto su Reggiana-Carrarese"

Attaccanti dal passato importante di squadre promosse in Serie C ospiti ieri sera a CSiamo Web.

Si parte con Cristian Altinier del Mantova, possibile protagonista della prossima stagione, che parla dei biancorossi ma anche di playoff e delle previsioni in vista delle semifinali.

"Il Mantova ha fatto 3 anni di Serie D, è stata una pausa lunga dai professionisti, c'era la voglia ma anche l'ansia di tornare in C. L'anno scorso l'abbiamo sfiorata col testa a testa col Como e quest'anno siamo stati primi dall'inizio. Non c'è stata grande storia. Sarebbe stato bello festeggiare sul campo, ma è andata così: ce la siamo goduti a metà.

L'avversaria più temibile ? E' stata quasi sempre seconda il Fiorenzuola, erano bravi e giocavano bene, ma noi avevamo più individualità e una rosa più lunga. Non siamo però mai riusciti ad agganciarci: è stata una promozione strameritata.

Lori ? Ho giocato anche in quel periodo lì, è stata una favola incredibile, dal 2010 col fallimento non ci sono mai stati grandi exploit, speriamo si possa riassaporare soddisfazione a livello calcistico".

"Playoff ? La Carrarese ha molta più esperienza della Juventus U23, a partire dall'allenatore Baldini, ma anche nei giocatori come Maccarone e Tavano. La Juventus è stata comunque la rivelazione di questi playoff, ha vinto anche la Coppa Italia Serie C, credo sia un progetto riuscito. La Carrarese però aveva qualcosa in più per passare il turno, la posizione nella partita secca poi aiuta. Sull'andata e ritorno ci sono possibilità in più".

"Il Carpi pensava di essere già promosso ? Può essere che a livello psicologico qualcosa sia stato tolto o meglio può aver dato fastidio perché si sente di più il peso della aspettativa di andare a prendersi una B che pensavi di avere già in tasca".

"Reggiana-Potenza ? Avevo amici da entrambe le parti, era una partita molto equilibrata e poteva essere decisa da un episodio. I rigori si danno sempre per scontati ma tirare un rigore in certe circostanze non è sempre così facile. França ci starà male e farà notti in bianco, ma il tempo aiuta".


"Sofferenza per il Bari ? Come ho detto per il Carpi sicuramente partire da favorita non è mai facile, soprattutto nella prima gara in cui entri dopo 3 mesi di stop. Anche il Bari ha avuto i suoi problemi, hanno fatto ciò che dovevano contro un'ottima squadra. Non ho visto le immagini ma non credo sarà stato facile".

"Reggiana-Novara in semifinale ? Io dico Reggiana per quello che ho visto loro fare prima dell'interruzione.

Bari-Carrarese ? Mi verrebbe da dire Bari per la rosa, ma credo che sulle due partite una sorpresa ci deve essere quindi scelgo la Carrarese e in finale quindi ci sarà Reggiana-Carrarese".

Valeria Debbia

-

14.07.2020

Palermo, Sforzini: "Il Bari è la favorita, squadra più esperta in assoluto"

Attaccanti dal passato importante di squadre promosse in Serie C ospiti ieri sera a CSiamo Web.

Dopo Altinier, c'è stato spazio per Ferdinando Sforzini del Palermo, anch'egli possibile protagonista della prossima stagione. Anche Sforzini ha passato in rassegna prima il campionato dei rosanero per poi parlare di playoff e delle previsioni in vista delle semifinali.

"Come ha accolto la piazza la promozione ? Non essendo abituata a questo tipo di campionato, ha risposto con moltissimo entusiasmo e grande partecipazione. Insieme a loro siamo stati agevolati ad effettuare la cavalcata. Lo siamo stati anche dal girone, dove molte partite si giocavano in Sicilia: la nostra gente ci ha trascinato. Palermo non c'entra niente con la categoria, è una piazza da Serie A.

Quest'anno abbiamo messo un mattoncino, l'augurio è che il Palermo possa tornare dove merita. L'avversaria più temibile? Il Savoia, anche se all'inizio lo avevamo distante 13 punti, dopo la sconfitta nello scontro diretto abbiamo perso qualche certezza, ma poi siamo arrivati alla fine a +8. L'abbiamo gestita ma non sottovalutata.

Pergolizzi ? La società non lo ha confermato, sono valutazioni che non devo fare io, io posso solo dire che è un buon allenatore e ha fatto quello che doveva fare: a Palermo si doveva vincere e lui ha fatto il suo come noi abbiamo fatto il nostro".

"Playoff ? Avere due risultati su tre in gare secche è una grossa fortuna, sposta molto gli equilibri. Io ho perso un playout col Modena contro l'Entella con due pareggi. A livello fisico chi entra prima nei playoff ha una marcia in più perché riesce a recuperare prima la condizione. Novara può essere la sorpresa, essendo una squadra quadrata".

"Come si sente l'attaccante che sbaglia il rigore decisivo come accaduto a França del Potenza ? E' brutto, mi è capitato ma non in una partita così fondamentale. Sbagliare un rigore è pesante, ma dopo l'errore non vedi l'ora di riscattarti, qui non c'è la possibilità e così è una bella mazzata. I rigori si sbagliano e li sbaglia chi li calcia. A me personalmente dispiace perché mi metto nei suoi piani. Posso immaginare come si sente essendo lui un punto di riferimento per il Potenza".

"Bari superfavorito in regular season ed invece beffato dalla Reggina ? Io credo che il Bari sia la squadra più esperta in assoluto e con più giocatori abituati a fare questo tipo di partite. I playoff non sono mai scontati, ma se hai giocatori abituati a vincere come Di Cesare e Antenucci, credo che quello sia il quid in più che fa la differenza".

"Reggiana-Novara in semifinale ? Io dico Novara perché arriva di slancio, poi ha più esperienza della Reggiana e ì'esperienza in queste partite fa la differenza, si giocano infatti sui nervi, senza tifosi poi il fattore campo non inciderà.

Bari-Carrarese ? Il Bari è la favorita in assoluto. La Carrarese è un'ottima squadra ma alla lunga io ribadisco il Bari. Quindi Bari-Novara in finale".

Valeria Debbia

-

15.07.2020

INTERVISTA TC - Abbruscato: "Stupito dal Novara. Reggiana favorita"

Elvis Abbruscato, ex calciatore, oggi vice allenatore della Nazionale italiana Under 18, è intervenuto in esclusiva ai microfoni di TuttoC.com: 

- Cosa pensi di questi playoff ?

"La squadra che ha più energie mentali vince, non sarà una questione fisica come molti pensano". 

- Quale squadra ti ha stupito di più ?

"Sicuramente sono rimasto sorpreso dal Novara, una squadra dinamica e un bel mix di esperienza e giovani. Incontrava una squadra molto forte, vincere con il Carpi non è assolutamente facile". 
 
- Chi vedi invece favorito per la promozione ?

"A mio avviso la Reggiana può avere grandi chance per il salto in Serie B. E' un gruppo solido, che tutto l'anno ha dimostrato capacità enormi, tra di loro hanno un'alchimia incredibile. Sanno recuperare bene le energie e far dei momenti difficili la propria forza". 

- E della situazione Arezzo cosa ne pensi ?

"Penso che se ogni tre anni è a rischio significa che di base chi acquista vede nell'Arezzo solo un amore di passaggio senza alcun progetto a lunga scadenza". 

Raffaella Bon

-

16.07.2020

INTERVISTA TC - Protti: "Bari favorito per la promozione in B"

Ai microfoni di Tuttoc.com è intervenuto Igor Protti, indimenticato ex attaccante - fra le altre- di Bari, Livorno, e Rimini per parlare delle vicende inerenti la terza serie, a partire dai playoff in attesa delle semifinali in programma domani sera.

- Analizzando i risultati scaturiti nella post-season ci sono state a suo avviso sorprese ?

"Secondo me le sorprese di questi playoff sono state l'eliminazione del Padova con la Juventus Under 23, e il cammino compiuto dal Novara che ha eliminato il Carpi a domicilio, cosa mai semplice da ottenere".

- Il Bari è approdato in semifinale dopo il pareggio sofferto contro la Ternana, qual'è il suo giudizio a riguardo ?

"E' stato un passaggio del turno molto sofferto per i pugliesi, contro una squadra molto forte come quella umbra capace di lottare fino alla fine anche in inferiorità numerica.  Non era facile tornare in campo dopo tanto mesi di inattività. La formazione di Vivarini ha fatto la gara che doveva fare, c'è stata grande applicazione anche degli attaccanti capaci di fare il lavoro sporco in fase di non possesso".

- Per i biancorossi adesso c'è un banco di prova molto impegnativo domani sera contro la Carrarese

"La Carrarese squadra molto particolare che gioca a calcio, ha un progetto da qualche anno con un allenatore di esperienza. I toscani hanno uniscono elementi validi ad altri di maggiore esperienza, sicuramente il Bari è la squadra favorita, questo come sottolineato giustamente da Vivarini finisce per scaricare le responsabilità delle altre. Quando arrivi alle semifinali si trovano squadre di grande qualità, quindi per vincere occorre fare una grande partita".

- Da Riminese come giudica la retrocessione della squadra della sua città avvenuta a tavolino ?

"La retrocessione del Rimini è una assurdità e un ingiustizia, se è vero che non si poteva terminare il campionato, è stato giusto premiare le prime, le squadre che avevano acquisito il diritto di partecipare ai playoff di giocarsi le proprie carte nella postseason. Per il resto ammazzare le ultime vista la situazione di eccezionalità non era la cosa migliore, a mio avviso era giusto salvare le quintultime e permettere alle ultime di potersi giocare la salvezza. Ritengo quella dei biancorossi una retrocessione profondamente ingiusta a livello sportivo".

- Durante il lungo lockdown si è parlato di molti temi, uno fra questi una possibile riforma dei campionati: cosa ne pensa di una eventuale B a 40 squadre ?

"La serie C ha purtroppo dimostrato di avere difficoltà di sostenibilità, come dimostrato dal fatto che non si è riusciti a proseguire il campionato come invece è avvenuto per le altre categorie. Un altro punto è la difficoltà a mantenere tutte queste squadre, vedo in chiave positiva un eventuale passaggio alla B a 40 squadre, un altra soluzione potrebbe essere il semi-professionismo, come c'era in passato. In definitiva nel calcio come nella vita non si può sempre guardare al futuro, ma si può anche trarre indicazioni positive da cio che c'era già in precedenza".

Stefano Scarpetti

-

16.07.2020

INTERVISTA TC - Franzini: "Per la finale favorite Bari e Reggiana"

Arnaldo Franzini, ex tecnico del Piacenza che il prossimo anno siederà sulla panchina del Seregno (Serie D) è intervenuto ai microfoni di TuttoC.com per presentare le due semifinali playoff di domani sera:

"Sono partite molto aperte, vedo il Bari leggermente favorito ma la Carrarese è una squadra da prendere con le pinze e può fare male a tutti". 

- Quanto inciderà l'aspetto mentale ?

"Quest'anno ancora di più. Bari e Reggiana avranno qualche pressione in più rispetto a Carrarese e Novara che avranno la testa più libera".

- Nel Bari c'è Terrani che con te a Piacenza ha fatto molto bene...

"Terrani non è neanche un titolare fisso nel Bari, eppure è un giocatore molto forte. Questo fa capire quanto sia ricco l'organico di Vivarini".

- Ti aspettavi il Novara in semifinale ?

"No, si è meritata sul campo questa qualificazione alla semifinale. A Carpi ha disputato una partita eccezionale".

- Chi vedi favorito nella sfida con la Reggiana ?

"Vedo la Reggiana favorita, col Potenza ha avuto anche un po' di fortuna ma era la prima partita che giocava dopo tanto tempo. Però se il Novara dovesse ripetere la partita di Carpi diventerebbe dura per gli emiliani".

- Come si prepara un playoff ?

"Dipende molto dal modo in cui ci arrivi, noi arrivavamo dalla delusione di Siena e questo ci ha condizionato. Oltre alla qualità delle squadre conta molto questo fattore. Le squadre che arrivano da dietro hanno entusiasmo e qualche partita in più nelle gambe".

Raffaella Bon

-

17.07.2020

INTERVISTA TC - Donati: "Bari è la più forte, Carrarese molto organizzata"

Quattro anni e mezzo di Bari per Massimo Donati, protagonista sia in massima serie che in B e stasera osservera' la gara che vede i pugliesi impegnati nella semifinale playoff contro la Carrarese.

A tal proposito, l'ex centrocampista biancorosso, è intervenuto ai microfoni di TuttoC.com per presentare la sfida e fissare gli obiettivi personali per la prossima stagione dopo l'avventura in Scozia.

- Che tipo di gara sarà quella di stasera per il Bari ?

"Sarà difficile sicuramente come contro la Ternana, hanno l'obbligo di vincere e può essere un peso nella testa dei giocatori. Il Bari è la favorita per vincere i playoff, è la squadra più forte ma deve pensare solo alla partita che deve giocare".

- Un San Nicola vuoto potrebbe essere un fattore positivo per la Carrarese ?

"Sicuramente con i tifosi era meglio per il Bari, adesso vincerà chi dimostrerà di avere dei valori importanti. La Carrarese è una squadra organizzata, ha sicuramente meno pressioni addosso. Non sarà una partita assolutamente facile ma se il Bari gioca da Bari passerà il turno".

- Gente come Tavano e Maccarone, anche dalla panchina, quanto possono contare in queste gare ?

"Parliamo di giocatori importanti, hanno esperienza da vendere e possono fare la differenza. Quando si hanno in squadra giocatori così riescono a trascinare i compagni anche se partono dalla panchina".

- Passiamo all'altra sfida, Reggiana-Novara.

"Il Novara è un pò la sorpresa, nessuno si aspettava arrivasse in semifinale. Giocano abbastanza spensierati ma la Reggiana ha una signora squadra, ci sono degli ottimi calciatori. Sarà una partita difficile per entrambe".

- Che esperienza è stata quella appena conclusa in Scozia ?

"E' stata un'esperienza molto bella, ho fatto il secondo ed è stata un'avventura importante facendomi capire altre cose rispetto a quando giochi. Sono pronto a ripartire, sto valutando quale sia la cosa migliore per me. Non vedo l'ora di partire, spero che avvenga presto. Sono in attesa e valuto il tutto".

- "Se dovessi tornare in Italia non direi di no". Erano queste le tue parole lo scorso gennaio, nel tuo futuro adesso c'è l'Italia ?

"Sto valutando, ci sono dei colloquio con delle persona ma devo trovare un ambiente dove crescere e lavorare bene. Se in Italia bene, se è all'estero va bene uguale".

Antonino Sergi

-