Rassegna stampa - lavocedinovara.com: "5 Stelle su Novara Calcio: «La politica litiga, è il momento di stare uniti»"

Il candidato sindaco del Movimento, Mario Iacopino, fa anche un appello a Canelli
19.07.2021 19:00 di Roberto Krengli Twitter:    vedi letture
Fonte: lavocedinovara.com
Stadio Novara (Silvio Piola)
© foto di lavocedinovara.com
Stadio Novara (Silvio Piola)

«Nel momento più difficile della storia del Novara Calcio, la politica locale, complice la campagna elettorale, non fa altro che litigare».

Così il capogruppo e candidato sindaco del Movimento 5 Stelle, Mario Iacopino, interviene sul dibattito che si è aperto ieri tra sindaco e Partito Democratico in segiuto ai fatti che ha visto il Novara Calcio escluso dalla categoria di serie C.

«È il momento di rimanere tutti uniti – prosegue Iacopino -. Dobbiamo stringerci con umiltà intorno a un simbolo blasonato che non è solo una squadra di calcio: è un elemento di coesione della nostra comunità, una possibilità concreta per i nostri giovani di fare sport ad alti livelli, un’occasione di svago per decine di migliaia di novaresi e un importante ritorno economico per lo sviluppo del turismo, per l’imprenditoria locale e di conseguenza per l’immagine di tutta la città. E’ un patrimonio inestimabile».

Iacopino fa una riflessione sulla situazione sportiva della città:

«A Novara manca una progettazione coerente a medio – lungo termine che possa convogliare e far emergere tutti gli sport, non solo il calcio, ma anche quelli poco conosciuti. E’ una priorità del Movimento Stelle Novarese che vede nello sport il mezzo con cui avvicinare i più giovani alle realtà associative sane, strappandoli dalla noia routinaria che spesso sfocia in atti di violenza gratuita e senza spiegazione. Vedasi ultimi episodi in centro città.

Invito i miei colleghi a rimandare le speculazioni politiche sul Novara Calcio a dopo le elezioni. Chiedo, infine, al sindaco di farsi avanti e di spiegare ai sostenitori, me compreso, attraverso una conferenza stampa, la situazione attuale e soprattutto che “disperato” futuro attende la nostra amata squadra».

Redazione
-