Rassegna stampa - I AM CALCIO: "Novara, rimangono nodi sul futuro: la testa è ai play-off"

19.06.2020 13:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: novara.iamcalcio.it
la proprietà del Novara Calcio
la proprietà del Novara Calcio

Non scioglie i nodi relativi al prossimo futuro del Novara Calcio la conferenza stampa indetta dalla società azzurra e tenutasi nella mattinata di ieri nell'auditorium di Novarello alla presenza dei giornalisti.

Ci si attendeva chiarezza e notizie su nuovi ingressi societari in vista delle partenze già date per sicure di fine stagione, come quella di Giacomo Gattuso, mentre ci si è concentrati sul discorso play-off e sulla presentazione di un progetto triennale da parte di Alessio Arezzi, nuovo project manager, del quale vi parleremo in separata sede.

Le dichiarazioni della vicepresidente Elisa Rullo sono state precedute da una breve presentazione del dg Roberto Nespoli

"Siamo pronti a ripartire e giocare una gara ufficiale il 1° luglio, consci di ricominciare con modalità diverse rispetto a quanto eravamo abituati a vedere fino a febbraio. Non possono essere presenti alcune persone dello staff che fanno parte del gruppo squadra: il nuovo regolamento prevede un numero di persone rappresentate da giocatori, staff tecnico e staff dirigenziale. Chi fa parte di questo nucleo non può interagire con persone dell'esterno, per quanto riguarda conferenze stampa e quant'altro. La società è qui per presentare i propri programmi per il futuro".

Ha poi preso la parola la figlia del patron (presente ed in buone condizioni) e vicepresidente Elisa Rullo

"Arriviamo da un periodo difficile, caratterizzato dal lockdown e da chi come me ha affrontato da vicino la malattia, questo virus maledetto (patron Rullo è stato colpito e si è temuto per le sue condizioni cliniche, n.d.r.). Oggi è qui anche mio padre, il peggio è passato. Abbiamo sfruttato questo tempo e messo su carta e poi su slide un programma pluriennale che vi presenteremo a breve, abbiamo lavorato in questi mesi in smart working dando vita a questo progetto che intende dare valore al Novara Calco, introducendo un nuovo modo anche per i tifosi di stare vicini alla propria squadra. Tutto questo vi verrà raccontato dal nostro nuovo project manager, Alessio Arezzi".

[Tuttonovara ha presentato le linee guida del nuovo progetto nell'articolo dedicato alle 9.00 di oggi.]

I giornalisti sono tutti rimasti stupiti dal fatto che dopo le parole di Arezzi la conferenza stampa sia stata considerata chiusa dalla dirigenza azzurra.

Sono quindi giunte parecchie domande da parte dei giornalisti presenti, su disparati argomenti. 

- Sul progetto stadio, considerato interrotto da un cronista presente: 

"Il progetto stadio va avanti, è stato momentaneamente interrotto per Covid ma nonostante i rallentamenti va avanti. Partner nel progetto ? Novara Calcio in prima linea, gli altri si vedranno. Yard ? No, non è defilata, ci sono dei contratti in essere", la risposta di Elisa Rullo.

- Sull'ingresso di nuove figure societarie, posto che Alessio Arezzi non sarà una figura marginale: 

"Le figure societarie saranno comunicate spero entro la fine di giugno. Novarello ? Continuerà a crescere il nostro settore giovanile, con un occhio particolare al Sestante azzurro. Questioni tecniche relative alla prima squadra le abbiamo appositamente rimandate per concentrarci sui play-off", la risposta della vicepresidente.

- Sul gelo con l'amministrazione cittadina e sulla sensazione di un gestione al risparmio

"Il sindaco dice che la Cittadella dello Sport non è più una priorità della sua amministrazione ? Per noi la Cittadella è una priorità e porteremo avanti questo progetto. Per quanto riguarda una ipotetica gestione al risparmio, dico che il nostro orizzonte è la Serie B. Avremo modo di confrontarci con il sindaco", le parole della Rullo. 

Interviene anche patron Maurizio Rullo sulla questione: "Prima che entrassi in ospedale c'era in programma un incontro col sindaco rinviato perché non stavo bene. Lui è amareggiato per alcune cose ma che non sono legate al Novara Calcio. Per quanto riguarda gli obiettivi voglio precisare lavoriamo su due tavoli, quello dell'anno prossimo e quello di quest'anno. Vogliamo giocare i play-off per cercare di andare in Serie B già quest'anno, altrimenti ci proveremo nel prossimo campionato".

- Chiediamo poi lumi sulle partenze societarie che stanno confondendo i tifosi, che si stanno preparando a dire addio a figure legate ai colori azzurri da un lavoro pluriennale.

Risponde questa volta il presidente Marcello Cianci

"Ad oggi non ci sono ufficialità. Gattuso ha un contratto in scadenza a giugno, se sceglie un'altra opportunità di lavoro non è colpa nostra ed è ovviamente libero di farlo. Borghetti invece è tuttora  un nostro dirigente".

- Un collega fa riferimento ad alcune dichiarazioni di Borghetti, praticamente di saluto al mondo Novara.

Sbotta patron Rullo

"Borghetti deve smettere di fare polemiche, deve parlarmi in faccia. Manda ancora mail relative alla sua attività nel settore giovanile, quindi se ne sente parte. Sa benissimo che in questo momento su quell'ambito dobbiamo giocoforza essere fermi, ma non è il caso di fare dichiarazioni visto che a me non ha mai detto di voler andare via".

Stefano Calabrese

-