Top & Flop di Renate-Novara

10.07.2020 18:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: tuttoc.com
Top & Flop di Renate-Novara

Si è chiusa la gara valida per il secondo turno dei playoff - primo di quella nazionale- giocato al Città di Meda fra Renate e Novara: 1-2 il punteggio finale a favore della compagine piemontese.

Un risultato che consente alla formazione di Simone Banchieri di accedere alla fase successiva, mentre per i piemontesi si interrompe un sogno, ma rimane una stagione condotta in maniera eccellente. Ha prevalso l'esperienza e la maggior concretezza della formazione ospite, di fronte ai nerazzurri che hanno gettato il cuore oltre l'ostacolo, ma soprattutto negli ultimi venti minuti gli è venuta meno un pizzico di lucidità di fronte alla retroguardia solida come quella avversaria. Partita apprezzabile considerando il periodo e la lunga inattività delle due squadre (la truppa di Diana era alla prima partita dopo oltre quattro mesi).

Gli ospiti messi in campo con un frizzante 4-3-2-1 partono bene pressando molto alti mettendo in difficoltà la compagine lombarda, in cronaca all 11' Piscitella converge all'altezza dell'area piccola lascia a Buzzegoli, che arma il destro mandando la palla alta sopra la traversa. Poco dopo l'argentino aggancia su suggerimento di Piscitella mandando la sfera sul fondo, a stretto giro di posta è mortifero l'esperto attaccante con un chirurgico sinistro da fuori area, vano il tuffo di Satalino sulla propria sinistra. Rispondono i padroni di casa: la punizione di Galuppini obbliga Lanni alla deviazione sulla traversa. Il pareggio arriva al 38', Kabashi pesca Anghileri a sinistra, il suo tiro da posizione defilata viene respinta da Lanni, si avventa Guglielmotti, vince il duello con un avversario scaricando la sfera alle spalle di Lanni. Vane le proteste dei giocatori piemontesi.

La ripresa si mantiene interessante, Satalino si oppone alla conclusione velenosa di Piscitella mentre Kabashi sull'altro fronte mette a dura prova i riflessi di Lanni. L'equilibrio si spezza a metà ripresa, Ranieri perde palla poi Possenti si scontra con un compagno liberando Cisco il quale trova in area Gonzalez, il quale da pochi passi non si fa pregare spedendo la palla all'angolino opposto. Gli ospiti potrebbero triplicare con Cassandro e Cisco. Nel finale il Renate ci prova e va vicino al pareggio con Galuppini, il suo tiro da posizione defilata non inquadra la porta e reclama un rigore per un presunto fallo di mano di Pogliano. Non bastano i sei minuti di recupero a trovare il gol qualificazione, i piemontesi si difendono con ordine e il loro sogno prosegue.

TOP

Kabashi (Renate): il più ispirato e continuo dei suoi, mette lo zampino sulla rete del momentaneo pareggio firmato da Guglielmotti trovando in verticale Anghileri. Sfiora la rete con una conclusione al volo in cui esibisce qualità e una coordinazione quasi perfetta, nel finale il suo rendimento si abbassa, la condizione non può essere ottimale. PIEDE SENSIBILE

Gonzalez (Novara): passano gli anni ma la classe, quella cristallina dei calciatori come lui non svanisce. Quando le partite contano il suo rendimento cresce in maniera esponenziale, trascina alla qualificazione i suoi non soltanto con le due reti ma con l'atteggiamento e la mentalità vincente. LA CLASSE AL POTERE

FLOP

Possenti (Renate): impreciso il difensore nerazzurro, sbagli il tempo dell'anticipo in occasione della prima rete. Molto frenetico anche in occasione della seconda, il suo intervento procura la caduta di un compagno favorendo la ripartenza avversaria in una sorta di superiorità numerica in campo aperto. INCERTO

Pinzauti (Novara): schierato dal 1' minuto da Banchieri, lotta con i centrali della formazione nerazzurra faticando a trovare gli spazi nell'area avversaria. Pochi sono i palloni giocabili, rispetto ai compagni la sua prestazione appare al di sotto, anche se comunque il suo contributo alla causa lo fornisce. POLVERI BAGNATE

Stefano Scarpetti

-