Top & Flop di Piacenza-Novara

10.12.2020 19:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: tuttoc.com
Top & Flop di Piacenza-Novara

Termina con uno spettacolare 3 a 3 il recupero della 12^ giornata del girone A fra Piacenza e Novara, un pareggio che tutto sommato soddisfa maggiormente la truppa di Manzo, capace per ben tre volte di rimontare i piemontesi, riuscendo a portare a casa un ottimo punto in chiave salvezza. Non si sblocca invece la formazione di Marcolini, ancora ferma a quota zero vittorie dall’arrivo del nuovo tecnico.

Nel primo tempo, dopo un’iniziale fase di studio, sono gli ospiti a trovare il vantaggio: è il minuto ventisette, e Panico approfitta di uno sciagurato errore da parte di Bruzzone per servire Collodel che tutto solo, a porta sguarnita, porta in vantaggio il Novara. Al 42’ arriva però il pareggio del Piacenza: cross liftato da parte di Heatley per la testa di Maritato che in mezzo a due difensori riesce ad impattare la sfera, spedendola all’angolino e regalando il punto dell’1 a 1 agli emiliani.

Nella ripresa succede di tutto: prima Zigoni porta sul due a uno i piemontesi grazie ad un bellissimo colpo di testa, poi Maio, su servizio di Babbi, timbra il secondo gol consecutivo che vale il pareggio piacentino. Non è finita qui: al 76’ Panico trova dal dischetto il gol del 2 a 3, ma, un minuto dopo, Pedone, appena entrato in campo, sbuca in piena area e scaraventa in rete il pallone giuntogli dalla sinistra dal piede destro di Gonzi. Nel finale gli ospiti spingono alla ricerca di un nuovo vantaggio, ma la stanchezza e la strenua difesa del risultato da parte del Piacenza fissano il punteggio sul definitivo 3 a 3.

Con questo risultato, il Piacenza sale a quota 14 punti, agganciando il Livorno ma restando ancora in zona play-out, mentre il Novara sale a quota 17, avvicinandosi alla zona play-off ma non riuscendo a svoltare definitivamente la propria stagione.

Andiamo a vedere chi sono stati i Top & Flop di questa splendida partita:

TOP

MAIO (PIACENZA): Superba prestazione da parte del centravanti piacentino che, in coppia con Maritato, fa a sportellate per tutti i 95’ coi difensori del Novara. Conferma così gli ottimi progressi visti contro la Pro Sesto; freddissimo in occasione del gol del 2 a 2. VERO BOMBER

BIANCHI (NOVARA): Non entra nel tabellino del match, ma gioca una partita perfetta sia in fase di impostazione che in fase di rottura. Un vero cioccolatino il traversone per la testa di Zigoni, termina la sfida stanco e demoralizzato per il risultato. METRONOMO

FLOP

BRUZZONE (PIACENZA): La combina grossissima sul gol del momentaneo 0 a 1 novarese, calcolando male il rimbalzo del pallone e permettendo a Panico di involarsi sulla destra. Peccato, perché per il resto della gara aveva tenuto bene gli avanti novaresi, soprattutto Cisco. DISATTENTO

L’ATTEGGIAMENTO DEL NOVARA: Non è ammissibile che una squadra come quella piemontese, infarcita di giocatori di categoria superiore, possa farsi rimontare per ben tre volte nell’arco di una partita. È il vero tallone d’Achille di questa compagine, Marcolini dovrà invertire il trend, e anche alla svelta. SCIUPONE

-

Matteo Mosconi

-