Top & Flop di Como-Novara

18.01.2021 18:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: tuttoc.com
Top & Flop di Como-Novara

Vince ancora il Como, continua a non vincere il Novara. La partita di ieri, pur non avendo evidenziato enormi differenze tra le due squadre, dà seguito al trend dell'ultimo periodo. I lariani non hanno entusiasmato, anzi, hanno tirato in porta pochissimo. Però in qualche modo hanno portato a casa il massimo risultato, portando fino alla fine il vantaggio maturato grazie al rigore segnato da Gatto al 33'. Novara che ci ha provato in tutti i modi, ma che ha creato pochi pericoli dalle parti di Facchin. Il Como così accorcia dalla vetta, mentre i piemontesi ora sono in zona playout. 

Partita spezzettata, poco emozionante e segnata indelebilmente dal rigore concesso per sgambetto di Schiavi ai danni di Cicconi. Dopo la rete di Gatto il Novara ci ha messo il carattere ma è rimasto incastrato nell'organizzazione difensiva comasca: da questo punto di vista la squadra di Gattuso ha fatto davvero passi da gigante. Le occasioni migliori per i gaudenziani sono in un sinistro da lontano di Cagnano finito a lato e in un colpo di testa di Cisco che nel finale costringe Facchin al colpo di reni. Da matita rossa invece il rigore sbagliato all'84' da Gabrielloni: Migliorini, già ammonito, entra in scivolata in ritardo sullo stesso numero 9. Per l'arbitro è solo penalty e non espulsione, ma dal dischetto il centravanti lariano non tira bene e Lanni indovina l'angolo e para. 

Ecco top e flop del match: 

TOP

Luca Crescenzi / Ismail H'maidat (Como): simbolo di una difesa ancora impeccabile dopo la rete inviolata col Livorno. I palloni alti sono tutti suoi, preciso anche nelle chiusure "di posizione". Non fa rimpiangere Bertoncini. Applausi anche per il centrocampista di origini marocchine, bravissimo nel ruolo di frangiflutti davanti alla difesa. INSCALFIBILI 

Cesare Pogliano (Novara): è il miglior elemento del miglior reparto novarese, cioè la retroguardia. Ha un cliente complicato come Terrani ma lo limita benissimo. Non va in difficoltà neanche nella ripresa quando dalle sue parti arriva Cicconi. Chiaramente ne risente la fase offensiva, che comunque non è nelle sue corde. FIGURONE

 
FLOP

Alessandro Gabrielloni (Como): tocca pochi palloni, penalizzato anche un po' dalla formazione che lo lascia solo contro i marcantoni novaresi. Lotta, ma non ha palle gol e soprattutto ha la grande colpa di sbagliare il penalty che avrebbe permesso al Como, per una volta, di chiudere la partita senza patemi finali. BRACCINO. ANZI, PIEDINO

Nicolas Schiavi (Novara): prestazione senza infamia e senza lode nel complesso, ma è troppo grave l'ingenuità che concede il primo calcio di rigore al Como. I suoi potevano anche puntare a un non disprezzabile pareggio, ma il suo sgambetto a Cicconi ha messo la partita irreparabilmente in salita. SCELLERATO

Alessio Lamanna

-