Le pagelle di Novara-Juve Under 23: Lanni il migliore, Panico fatica nel nuovo ruolo

10.11.2020 09:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: lastampa.it
© foto di novaracalcio.com
Le pagelle di Novara-Juve Under 23: Lanni il migliore, Panico fatica nel nuovo ruolo

Nelle pagelle di Filippo Massara i voti agli azzurri per la partita finita 1-1 al Piola contro la Juve Under 23 tra polemiche e proteste per i due rigori assegnati ai bianconeri, uno dei quali parato da Ivan Lanni, il migliore del Novara.

7,5 LANNI

Numero 1 per distacco, anche se sulla schiena porta il 2. Il portiere azzurro è super nelle due uscite basse su Correia e Delli Carri lanciati a tutta velocità, come sul secondo rigore calciato da Marques che vola a neutralizzare.

5,5 NATALUCCI

Gli scappa via più di una volta Correia, che per sua fortuna degli azzurri si perde sul più bello. Non è la prima volta che l’azzurro annaspa in fase difensiva. La sua gara dura in effetti appena un tempo (1’ st Sbraga 6).

7 MIGLIORINI

Il centrale azzurro regge l’urto di Marques ed esce alla distanza, quando il Novara non ha paura a difendere alto nonostante l’inferiorità.

6 BOVE

Si esalta nella ripresa, sotto di un uomo, dopo una partenza complicata ed innesca anche l’azione del gol poi annullato.

6,5 CAGNANO

È una garanzia di solidità, ovunque si trovi. Sia da terzino che da esterno di centrocampo non si fa saltare.

5,5 FIRENZE

Parte a razzo, colpendo il palo sulla prima respinta di Israel. Assente in fase di interdizione, ma si sa che non è il suo forte, e su un’invasione nella ripresa calcia piano dal limite.

5,5 BUZZEGOLI

Sbaglia scelte e non trova misure come di rado gli capita. In verticale trova poi Lanini, che ci mette molto del suo per convertire in gol. Nel finale spreca in ripartenza (46’ st Mbaye Ng).

6,5 BIANCHI

In un Novara spregiudicato, a lui il compito più difficile di garantire equilibrio. Se la cava con giudizio e senza strafare (22’ st Collodel 6).

5 PANICO

Bocciato non per la doppia ammonizione - eccessiva la prima, peggio ancora la seconda perché il rigore non c’era, ma per una gara sottotono. Inizia da trequartista e finisce da esterno senza accendersi.

6,5 LANINI

Si ipotizzava che sarebbe stato l’azzurro più avvantaggiato dal cambio di modulo. Detto, fatto. Spostato dalla periferia al centro, trova l’angolino al primo tentativo. Il suo primo gol con il Novara lo timbra da ex. Rischia di bissare, ma trova i piedi di Israel (22’ st Cisco 6,5).

5,5 ZIGONI

Pasticcia nelle due aree. Davanti riceve da Lanini solo in mezzo, ma non angola sul ritorno dei centrali di Zauli. In difesa si aggrappa a Delli Carri causando rigore e ammonizione. Rimedia a metà con un paio di sponde che liberano Lanini e Bianchi (13’ st Piscitella 5,5). f.m.

-