FOCUS TC - Serie C, 11^ giornata: la Top 11 del Girone A

Modulo 4-2-4
17.11.2020 16:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: tuttoc.com
Francesco Modesto
© foto di solovispesaro.it
Francesco Modesto

Renate capolista solitaria del girone A grazie al successo in rimonta sul Novara, arrivato in pieno recupero con una prodezza di Galuppini. Non perde il passo la Pro Vercelli che passa a Como e rimane a -2 ma con due gare da recuperare mentre Carrarese e Alessandria riscattano i passi falsi del turno infrasettimanale.

Ecco la Top 11 di TuttoC.com per la 11 giornata.

PORTIERE

Jacopo Coletta (Lucchese): se la squadra di Lopez torna a muovere la classifica buona parte del merito è del portiere rossonero, prodigioso in almeno tre situazioni. Strepitoso il riflesso su Maffei.

DIFENSORI

Gianluca Clemente (Pro Vercelli): schierato a sorpresa titolare da Modesto il terzino proveniente dalla Fermana si fa trovare pronto ripagando la fiducia del suo allenatore con una prestazione gagliarda.

Matteo Di Gennaro (Livorno): distratto su Piscopo, si fa perdonare immediatamente firmando la rete del momentaneo pareggio. Ormai, una piacevole abitudine di questo primo scorcio di campionato.

Andrea Malgrati (Lecco): sull’ultimo calcio d’angolo del match prende l’ascensore per salire in cielo e schiacciare in porta la parabola disegnata da Nesta. Un colpo di testa imperioso che vale tre punti pesanti.

Matteo Rubin (Alessandria): gli anni passano, ma il piede mancino resta educatissimo. Entra nella ripresa ed è subito determinante, pennellando un cross con il contagiri per il raddoppio di Arrighini.

CENTROCAMPISTI

Carmine Giorgione (Albinoleffe): decisivo, ancora una volta. Trascina la bluceleste alla terza vittoria consecutiva pareggiando i conti con un calcio di punizione magistrale. É la rete che dà la scossa.

Kevin Piscopo (Carrarese): la difesa del Livorno è ancora lì a domandarsi come fare per arginarlo. Prima la spizza di testa per il primo centro su azione di Infantino, poi si mette in proprio realizzando la rete

ATTACCANTI

Alessio Zerbin (Pro Vercelli): in un gruppo giovane e qualitativo sta trovando la continuità di cui aveva bisogno per esprimere al meglio il proprio potenziale. Si procura il calcio di rigore e firma il 2-1.

Andrea Magrassi (Pontedera): travolgente come uno tsunami, si abbatte sulla Giana con il suo strapotere fisico. Gran gesto tecnico sul primo gol, di pura potenza il secondo dopo una bella galoppata.

Andrea Arrighini (Alessandria): in C pochi sentono la porta come lui. La doppietta con la quale affonda il Piacenza è un saggio delle sue doti migliori: attacco della profondità e abilità nel gioco aereo.

Francesco Galuppini (Renate): Immobile, Belotti, Caputo ? No, il bomber italiano più prolifico è di stanza a Meda. La traversa gli dice di no due volte, non si scoraggia ed al terzo tentativo viene premiato.

ALLENATORE
Francesco Modesto (Pro Vercelli):
 rimane nella scia del Renate centrando il secondo successo di fila. Le due giornate di stop forzato potevano essere un pericolo. Invece, niente di tutto ciò. La squadra è ripartita da principi di gioco codificati ormai alla perfezione. E i risultati non sono altro che la diretta conseguenza.

Marco Pieracci 

-