INTERVISTA TC - Adriano Tommasi: "Liste a 24 ? Un mea culpa delle istituzioni"

30.09.2020 12:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: tuttoc.com
Adriano Tommasi
Adriano Tommasi

Il cambio delle liste, oltre ai club e ai calciatori, interessa da vicino anche i procuratori.

TuttoC.com ha parlato di questo e altro con l’agente Adriano Tommasi.

- Per scongiurare lo sciopero la Lega Pro aumenterà il numero di calciatori in lista da 22 a 24.

“Quello della riduzione delle liste a 22 è un tema che sarebbe stato opportuno introdurre in maniera graduale e non improvvisa. Alcune società hanno dovuto fare i conti con i contratti pluriennali della scorsa stagione che in qualche misura hanno influenzato il loro mercato. L’ampliamento delle liste da 22 a 24, quasi al rush finale del mercato, simboleggia una sorta di mea culpa da parte delle istituzioni: questa “concessione” andava fatta molto prima”.

- Intanto numerosi giocatori devono scendere di categoria.

“Lo scorso anno, molti dei miei assistiti militavano in Lega Pro, come Diallo, Camporeale, Karamoko, e Battellini, solo per citarne alcuni. Ma quest’anno, inevitabilmente, abbiamo dovuto fare i conti con le liste a 22 e le consuete problematiche di natura economica ed organizzativa di alcuni club che ci hanno indotto a prendere in considerazione le richieste provenienti dalla Serie D”.

- Qualcuno, però, è ancora svincolato.

“Già, sono in due. Alessandro Camporeale, un centrocampista mancino classe ’99 ex Bisceglie, che può essere utilizzato come quinto o, all’occorrenza, anche da intermedio. È molto dotato tecnicamente e sa essere particolarmente duttile a livello tattico oltre a vantare un discreto numero di presenze in serie C nonostante la giovane età. E poi c’è Cherif Karamoko, centrocampista classe ’00 ex Padova, un interno di centrocampo dalle doti fisiche impressionanti tanto da ricordare, come struttura, Clarence Seedorf, ovviamente con le dovute proporzioni. È un motorino instancabile, un calciatore di grande corsa capace anche di inserirsi negli spazi. Con il Padova ha esordito in Serie B nella stagione 2018/2019”.

- Il campionato di C è appena iniziato. Quali sono le favorite ?

Nel girone A, nonostante la sconfitta all’esordio nel derby con la Pro Vercelli, vedo molto bene il Novara che, a mio parere, dovrà vedersela con l’Alessandria. Nel girone B credo che il Sudtirol possa dare continuità ai risultati positivi delle ultime stagioni e recitare un ruolo importante nel campionato appena iniziato anche se sono certo che squadre come Padova, Triestina e Carpi non resteranno a guardare. Nel girone C, invece, credo che sarà il Bari a recitare il ruolo da protagonista con Casertana e Ternana pronte ad inserirsi”.

Sebastian Donzella

-