Rassegna stampa - LA STAMPA: "Gozzano rischia la serie D a tavolino: il club pronto a dare battaglia"

Proposta della Lega Pro di far retrocedere le ultime in classifica
28.05.2020 13:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: lastampa.it
Rassegna stampa - LA STAMPA: "Gozzano rischia la serie D a tavolino: il club pronto a dare battaglia"

Nuove proposte dal consiglio direttivo della Lega Pro: spareggi facoltativi e retrocessione diretta per le ultime squadre dei tre gironi.

Con questa soluzione il Gozzano sarebbe relegato in Serie D senza nemmeno tornare in campo. Oltre ai rossoblù, rischiano Rimini e Rieti. Nel girone C la retrocessione verrebbe estesa a Rende e Bisceglie per un eccessivo distacco accumulato rispetto al resto del gruppo.

Appena è uscita l'indiscrezione, il Gozzano ha informato di avere incaricato il proprio legale Christian Peretti a inviare una diffida alla Figc:

«Pur faticando a credere che il consiglio federale faccia passare una decisione politica così penalizzante e contraria a quanto sostenuto pochi giorni fa - scrive la società - con 11 partite da giocare e 6 punti dalla salvezza diretta, il Gozzano non accetterà mai di essere retrocesso a tavolino». Il club fa appello alle decisioni assunte mercoledì scorso dal consiglio federale, che aveva bocciato l’ipotesi dello stop definitivo al campionato.

In quella riunione la Figc si era opposta anche al blocco delle retrocessioni avanzato dalla Lega pro che avrebbe salvato le ultime, ma aveva aperto alla ripresa delle partite: se non è possibile farlo tramite la stagione regolare la federazione avanza la soluzione del cambio di format con l’introduzione anticipata di playoff e playout. Come estrema ipotesi, la Figc prevede di definire criteri di merito sportivo con cui stabilire i verdetti nel caso in cui sia impossibile riprendere. La possibilità della retrocessione automatica è definita un atto «gravissimo» dal Gozzano.

«Verrebbe leso un diritto importante e più volte espresso dal presidente federale Gravina - aggiunge il club - ovvero che deve essere lo sport a vincere».

Quanto al Novara, resta aperto uno spiraglio playoff. Il consiglio direttivo propone di selezionare tutte le squadre che vogliono partecipare e sono in grado di rispettare il protocollo sanitario. Non è chiaro se l’invito venga esteso fino a chi occupa la decima piazza e rientra quindi nella griglia virtuale. L’ultima parola spetterà al consiglio federale, che si dovrà riunire il 3 giugno.

Oggi intanto incontro tra la Figc, le leghe, le associazione dei calciatori e degli allenatori e il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora sull’eventuale ripresa e le date.

Filippo Massara

-