Il Gozzano risolve il big match nel primo tempo, PDHAE demolito

11.01.2021 17:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: novara.iamcalcio.it
Diego Allegretti
© foto di novara.iamcalcio.it
Diego Allegretti

Il Gozzano risolve il big match nel primo tempo, PDHAE demolito

Allegretti timbra l'1-0

NOVARASERIE D GIRONE A

10 Gennaio 2021 alle 14:57

Vale tanto, tantissimo, il primo confronto del 2021 al "D'Albertas" dove il Gozzano ospita il PDHAE in un match di altissima classifica in cui le due squadre si giocano la seconda piazza assoluta del girone A di Serie D, prima del fischio d'inizio appannaggio dei valdostani di Cretaz che inseguono la capolista Bra a due lunghezze di distanza e con una gara da recuperare rispetto ai novaresi e al pari dei giallorossi di Daidola. Un crocevia fondamentale per i cusiani che dovranno recuperare la sfida con i cuneesi che guidano la classifica e, vincendo, si metterebbero nelle migliori condizioni per lanciare la volata promozione.

Tsunami rossoblu Soda, assente a causa del Covid-19 e sostituito in panchina da Massimiliano Schettino, lancia subito nella mischia il neo arrivato Confalonieri nel cuore del centrocampo (il 2001 è arrivato da pochi giorni dal Renate), affidandosi al proprio duo d'attacco appoggiato da Piraccini come vertice alto di un centrocampo a cinque; gli esperti Varvelli e Lauria compongono invece la prima linea del PDHAE e tocca a Filip sorreggere la manovra della squadra ospite che parte con una difesa a quattro. I valdostani si fanno preferire in avvio di gara tanto che la prima azione pericolosa è proprio di marca arancione, con Lauria che al 9' semina il panico sul fronte sinistro dei sedici metri novaresi imbeccando con un tocco delizioso l'inserimento di Ruatto che di testa e da due passi grazia Vagge, depositando a lato. Con il passare dei minuti tuttavia il Gozzano prende le misure all'avversario soprattutto nella zona mediana del campo con Piraccini che sulla trequarti trova spazio e giocate pungendo al 14' quando un suo filtrante, che trova l'inattesa collaborazione di uno svarione di Ferrando, premia l'inserimento di Allegretti che in piena area di rigore fredda Gini per il vantaggio cusiano. Il PDHAE prova a reagire ma al 24' il giovane Montenegro non riesce a punire un'uscita imperfetta di Vagge che in mischia allontana il pallone sui piedi dell'ex primavera del Torino, poco incisivo nella conclusione. La voglia degli ospiti di trovare subito il pareggio fa buon gioco alle ripartenze del Gozzano che trovano spesso lo spazio per ripartire sulla sinistra, alle spalle di Scala come al 27' quando Vono si invola arrivando fino al limite dell'area da dove lascia partire un destro che sorvola la traversa. Cretaz ridisegna il suo reparto offensivo inserendo la punta Sterrantino per il centrocampista Montenegro ma è ancora il Gozzano ad offendere prima fallendo il raddoppio con Allegretti servito a tu per tu con Gini dopo un ottimo break di Rao (32') e poi trovandolo dopo pochi secondi con Piraccini, che buca la retroguardia ancora una volta sulla sinistra esplodendo un diagonale che si spegne in fondo alla rete. E al 36' il Gozzano mette la partita in ghiaccio con un coast to coast imprendibile di Allegretti che non trova opposizione prima di firmare la sua personalissima doppietta che vale il 3-0 locale. Il Gozzano gioca sul velluto e al 42' arriva anche il poker grazie ad invenzione di Allegretti che serve Sylla che con una zampata delle sue lunghe leve anticipa il disorientato Ferrando spedendo alle spalle del portiere ospite. Piove sul bagnato pere gli ospiti che un minuto dopo perdono anche Ruatto, espulso forse precipitosamente dopo un duro intervento a centrocampo su Rao. 

Ripresa inutile Comincia con il piede sbagliato la ripresa del Gozzano che si ripresenta in campo distratto da un risultato potenzialmente acquisito concedendo spazio al cross di Scala al 5' che Lauria, di testa e libero da marcature, indirizza alle spalle di un impietrito Vagge. Allegretti arma il destro dal limite all'8' senza trovare la porta ma e ben più pericoloso il tiro a giro di Vono al 12' che, deviato, sfiora il palo alla sinistra di Gini. La partita perde di tono nella parte centrale della ripresa, al 27' Kayode arriva fino al limite per provare una botta che si perde oltre la traversa ma resterà l'unica sortita di un Gozzano che si accontenta di amministrare il vantaggio senza premere sull'acceleratore. Cretaz cambia il suo attacco inserendo in rapida successione Jeantet, Bernasconi e Gambino per dare un po' di brio all'ultimo quarto d'ora ma l'azione più pericolosa del finale la crea nel finale (41') ancora l'asse Sylla-Allegretti, con il senegalese che di tacco imbuca per Allegretti che non inquadra la porta nel proprio mirino. La gara non ha più niente da offrire se non un secondo rosso ai danni del PDHAE che termina in nove uomini per l'espulsione di Bernasconi, autore di un fallo inutile su Vono costretto a lasciare il campo.

-  

GOZZANO-PONTDONNAZ HONEARNAD EVANCO 4-1

Reti: 14' Allegretti (G), 33' Piraccini (G), 36' Allegretti (G), 42' Sylla (G), 6'st Lauria (P).

Gozzano (3-4-1-2): Vagge; Bianconi, Carboni, Pavan; Kayode, Rao (33'st Rampin), Confalonieri (44'st Di Giovanni), Vono (50'st Siano); Piraccini; Sylla (46'st Olivato), Allegretti (44'st Mastaj). A disposizione: Ferrara, Modesti, Moustafa Salim, Sangiorgio. All. Soda (assente per Covid-19, in panchina Schettino).

PontDonnaz HoneArnad Evanco (4-3-1-2): Gini; Scala, Ferrando, Balzo, Maffezzoli; Montenegro (29' Sterrantino, 4'st Sassi), Tanasa, Ruatto; Filip (30'st Gambino); Varvelli (18'st Jeantet), Lauria (27'st Bernasconi). A disposizione: Thomain, D'Onofrio, Gambino, Cena, Borettaz. All. Cretaz.

Arbitro: Frosi di Treviglio.

Note: Espulsi al 43' Ruatto (P) al 47'st Bernasconi (P), entrambi per gioco pericoloso. Ammoniti Bianconi e Confalonieri per il Gozzano.

Carmine Calabrese

-