Gozzano, periodo nero: Momentè fa crack

02.03.2020 19:30 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: novara.iamcalcio.it
Matteo Momenté
Matteo Momenté

L'ultima tegola caduta addosso al Gozzano, infortunio occorso all'attaccante Matteo Momenté giunto nel Cusio nel corso del mercato invernale e definitivamente perso alla causa rossoblu fino a fine stagione causa rottura del legamento crociato nella gara persa a Carrara, potrebbe avere un effetto devastante su una formazione che avrà bisogno di tutti i suoi effettivi per cercare di abbandonare l'ultimo posto della classifica che in questo momento occupa e che obbligherebbe la formazione novarese al ritorno in Serie D dopo due stagioni da sogno tra i professionisti.

La settimana dello stop generale del girone A di Serie C, che di fatto ha rimandato i turni 9, 10 e 11 che avrebbero anzitutto opposto il Gozzano prima al Renate ospitato al "D'Albertas" e poi in trasferta ad Olbia in quella che avrebbe potuto essere una gara decisiva, è stata vissuta tutto sommato in maniera regolare dalla squadra che, agli ordini di mister Soda, ha continuato ad allenarsi seguendo attentamente tutti i protocolli ministeriali dettati per il contenimento dell'epidemia di coronavirus in vista anche della gara che domenica 8 marzo, al ritorno in campo, proporrà allo stadio cusiano la capolista Monza. 

"E' stata una settimana importante a livello fisico - commenta il direttore sportivo Alex Casella - in cui abbiamo posto grande attenzione alle indicazioni della nostra dottoressa che ha spiegato a noi dirigenti e ai giocatori quali accorgimenti prendere, dall'attenzione al lavaggio degli indumenti all'igiene. La settimana è passata senza nessun caso di influenza pur avendo giocato da poco con la Pianese che, come stiamo purtroppo apprendendo in questi giorni, ha subito contagi causati da questo virus nell'ultimo periodo".

La situazione fisica della squadra, perso Momentè, è comunque positiva perché sono in molti i giocatori che stanno recuperando e potrebbero essere a disposizione per il rush finale: 

"Purtroppo abbiamo perso una pedina importante come Matteo (Momentè, n.d.r.) per la rottura del crociato ma fortunatamente stiamo recuperando giocatori importanti come Figliomeni, Concas e Bruzzaniti che si sono già allenati con la squadra questa settimana e che potrebbero essere a disposizione di Soda per la gara con il Monza, se tutto procede come ci aspettiamo. Mancano undici partite che per noi sono fondamentali e in questo momento la squadra ha bisogno dell'aiuto e del sostegno di tutti: facciamo gli auguri ai giocatori che sono infortunati ma garantisco che tutti quelli che sono a disposizione daranno il massimo per riuscire ad ottenere la salvezza che tutti vogliamo".

Carmine Calabrese

-