Battuto il Bra nel recupero, Lega Pro più vicina per il Gozzano

03.06.2021 17:00 di Roberto Krengli Twitter:    vedi letture
Fonte: iamcalcio.it
Battuto il Bra nel recupero, Lega Pro più vicina per il Gozzano

C'è profumo di Lega Pro nei dintorni del "D'Albertas". Non da oggi, certamente, ma dopo il successo di ieri pomeriggio nel recupero contro il Bra, che i cusiani hanno superato per 3-1 al termine di un match molto combattuto e con non pochi risvolti polemici nel finale da parte dei cuneesi, la promozione si tocca con mano per il Gozzano. Sono sette i punti che dividono la capolista dal resto del gruppo (al secondo posto, al momento, i valdostani del PDHAE di Cretaz) con quattro gare ancora da giocare, esauriti i recuperi, un gruzzoletto che per i novaresi rappresenta tre quarti dell'opera già compiuta anche perché nel prossimo turno i valdostani affronteranno la Castellanzese, permettendo sulla carta ai rossoblu di guadagnare ulteriormente terreno.

Non sarà decisiva la gara con il Sestri Levante di domenica, match per altro complicato essendo i liguri in un ottimo momento di forma, perché anche in caso di vittoria con qualsiasi risultato termini la gara in terra lombarda ci sarebbe almeno una squadra ancora a nove lunghezze dal Gozzano e quindi naufragherebbe la matematica certezza di poter festeggiare ma già ad Imperia, nel turno successivo, i novaresi potrebbero festeggiare il ritorno in Lega Pro dopo un solo anno dalla retrocessione.

Il match 

In vantaggio nel primo tempo grazie al 18° centro stagionale del positivo Sylla che trova il gol alla mezz'ora dopo un brivido corso dai padroni di casa per un diagonale di Cappelluzzo finito a lato qualche secondo prima, il Gozzano ha amministrato al meglio la gara controllando senza eccessivi patimenti un Bra a cui concede solamente qualche calcio d'angolo in serie da cui non scaturisce alcunché. Nella ripresa Daidola vara una formazione a trazione anteriore ma è ancora il Gozzano a colpire al 18', con Allegretti che da pochi passi concretizza l'azione del 2-0 che mette in ghiaccio il risultato per i novaresi. L'imponderabile accade al 41' quando un Bra,  fin lì poco concreto sotto porta, accorcia le distanze con una bellissima botta volante di Campagna che accende la bagarre nei minuti di recupero che diventano roventi: al 46' Lala approfitta di una spizzata in area su punizione dalla trequarti di Capellupo per insaccare la rete del pareggio ma per il direttore di gara la posizione del giocatore cuneese non è buona, tra le proteste giallorosse che raggiungono decibel altissimi al 48' quando un contatto in area ospite tra lo stesso Capellupo e Rao viene considerato irregolare con conseguente espulsione del centrocampista cuneese e calcio di rigore per il Gozzano che capitan Carboni realizza fissando il 3-1 finale che vale più di un pezzo di Serie C.

GOZZANO - BRA   3 - 1

Reti: 31' Sylla (G), 18'st Allegretti (G), 41'st Campagna (B), 49'st Carboni rig. (G).

Gozzano (3-5-2): Vagge; Bane, Carboni, Pavan; Kayode (50'st Sangiorgio), Gemelli (30'st Rao), Cella, Piraccini, Vono (27'st Di Giovanni); Allegretti (45'st Bianconi), Sylla. A disposizione: Cincilla, Modesti, Confalonieri, Carta, Rabuffi. All. Soda.

Bra (3-4-1-2): Guerci; Daqoune, Rossi (33' Bongiovanni), Tos; Magnaldi (32'st Baggio), Tuzza (13'st Lala), Capellupo, Reeb (22'st Chiappino); Marchisone (1'st Campagna); Merkaj, Cappelluzzo. A disposizione: Roscio, Hoxha, D'Ambrosio, Sia. All. Daidola.

Arbitro: Ceriello di Chiari.

Note: Al 48'st espulso Capellupo (B) per doppia ammonizione. Ammoniti Sylla e Kayode per il Gozzano, Tos e Marchisone per il Bra. Sugli spalti del "D'Albertas" il ritorno del pubblico, con afflusso ammesso per il 25% della capienza totale.

Carmine Calabrese

-