Un’Azzurra tutto cuore recupera sul forte Montecchio

Finisce 4-4 contro la forte squadra veneta in un Pala Dal Lago colmo di spettatori

12.05.2022 15:00 di Roberto Krengli Twitter:    vedi letture
Fonte: azzurrahockeynovara.com
Gli Azzurri
Gli Azzurri
© foto di azzurrahockeynovara.com

Un autentico spot all’hockey su pista in un palazzetto dello sport che ha visto decine e decine di trionfi ‘importanti’: ecco cos’è stata la sfida tra Azzurra e Montecchio, semifinale d’andata per decretare una delle quattro squadre che si contenderanno la promozione in A1.

Novaresi spinti da un pubblico numeroso (circa 700 presenti!), corretto, festante e soprattutto che non si è risparmiato dal primo all’ultimo minuto nell’incitare Gonzalez e soci, contro una signora squadra (la migliore sin qui vista al Pala Dal Lago), avendo la forza e il coraggio per raddrizzare il match e partire da un pareggio nella sfida decisiva di ritorno in programma sabato 14 maggio al Pala Vaccari.

Si comincia e la Curva Nord regala emozioni con una coreografia degna di una Coppa Cers. Coach Mario Ferrari manda in campo: Gilli, Mastropasqua, Gonzalez, Oscar Ferrari e Bergamin. Il tecnico ospite Zonta risponde con: Dalla Valle, Zanini, Loguercio, Posito e Bozzetto.

L’inizio è veloce e i capovolgimenti di fronte sono numerosi ma la palla non entra in rete. Al 6’ Gilli dice no a Posito su rigore; subito dopo Loguercio approfitta di una dormita della difesa e porta in vantaggio i suoi. Al 17’ Gonzalez fa esplodere la gioia in curva con un gol che riporta in pari i suoi. Passano 2’ e l’arbitro Galoppi concede un penalty agli ospiti che Campagnolo realizza. Nel finale la veemente reazione dell’Azzurra è premiata dal gol del 2-2 messo a segno dal bravo Gori.

Nella ripresa non cambia il canovaccio dell’incontro: partita veloce con molte occasioni e i due portieri Gilli e Dalla Valle protagonisti di splendide parate, sottolineate dagli applausi di un pubblico felice di vedere dagli spalti un hockey di assoluto livello. Al 5’ l’equilibrio si rompe per il gol di Loguercio; al 9’ Posito cala il poker per il Montecchio. Passano pochi secondi e viene fischiato un penalty anche all’Azzurra, ma Gonzalez si fa respingere la conclusione. A 4’ dalla fine 10° fallo dei veneti e tiro diretto dei locali, questa volta messo a segno da Pablo. Sulle ali dell’entusiasmo Bergamin ci crede in mischia e realizza il 4-4. Partita finita ? Quasi, c’è infatti tempo per reclamare un nuovo penalty in favore dei novaresi per la parata senza stecca di Dalla Valle a 3” dalla fine, ma i due arbitri non fischiano e la contesa termina “pari e patta”.

“Siamo stati bravi a rimettere in piedi una partita contro una signora squadra – commenta coach Ferrari. Diciamo che il ‘primo tempo’ si è concluso in parità; ora ci attende una settimana per prepararci al meglio per la seconda sfida di sabato 14 a Montecchio e andare senza aver perso è già un grande vantaggio…”

-